ANGELI & DEMONI

Image
Gioco di Ruolo di Antonio Sottocasa
Sviluppato da Sergio Giovannini, Massimo Ghirardi,
Antonio Sottocasa, Giacomo Sottocasa, Davide Tortosa.
Edito dalla Rose & Poison
110 Pagine, 17 Euro

“Luce e Tenebra. Bene e Male. Già da molto tempo prima che il piede dell’uomo calcasse la terra, queste forze incredibili si scontravano in spaventose guerre che facevano tremare la vastità del Creato […]. E ovunque i Demoni siano giunti, sono giunti anche gli Angeli, per combatterli e fermarli. E da questo destino non è stata risparmiata la Terra, dove le creature abominevoli e quelle splendenti si muovono nell’ombra, nascondendosi ai mortali.”
Tratto da: Oltre la Cabala, di Sebastian Horowiz.

Pochi giorni fa, mentre dormivo tranquillamente nonostante il sole fosse già alto in cielo, dopo aver più volte spento la sveglia, sono stato costretto ad alzarmi dal letto dall’insistente suono del citofono. Il postino aveva un pacchetto per me, sapevo bene di cosa si trattasse, era un libro, o meglio, un manuale di un gioco che avevo avuto la fortuna di provare anni fa e, purtroppo, non avevo più avuto l’occasione di leggere. Di fretta ho aperto la confezione, ed eccolo lì: Angeli & Demoni; uno dei più interessanti giochi di matrice gotica – orrorifica che avessi mai provato. Anni fa, quando il GdR ancora non si era trasformato in vera passione, ma era soltanto un buon passatempo, un caro amico mi propose un’avventura dove i protagonisti erano cacciatori, o forse cacciati, che si scontravano con le più importanti forze che si battono sulla nostra terra: gli Angeli ed i Demoni. Ammetto che sulle prime avevo paura che i ricordi delle emozioni provate una sera di molto tempo fa potessero offuscare il giudizio, magari confondendo il testo a mia disposizione con la versione idealizzata che avevo nella mia mente. Fortunatamente non è stato così e questo semplicemente perché Angeli & Demoni è realmente come lo ricordavo: un gioco di passione, dalle atmosfere tese ed impregnate di significato, un’ambientazione cupa e decadente, uno stile inconfondibile che deve ringraziare il sistema estremamente interpretativo ed un manuale che punta tutto sui contenuti, senza perdere pagine, tempo e denaro su inutili fronzoli e giri di parole. Del resto questo è lo stile che da anni caratterizza la Rose & Poison, casa editrice italiana, che ci ha fatto sognare, o ha turbato i nostri sogni, con giochi sempre originali, introspettivi, divertenti e soprattutto “di ruolo”. La Rose & Poison nelle sue produzioni si è sempre tenuta alla larga dal bieco power play e da tutto ciò che non è interpretazione, da Angeli & Demoni fino a Sine Requie ha sempre cercato di creare sistemi innovativi, divertenti e rivolti ad un pubblico annoiato dai soliti tiri di dado e modificatori vari ed alla ricerca del “puro ruolo”. Angeli & Demoni è sicuramente un gioco complesso, sviluppato per amanti del dark dagli interessi misteriosofici, per un pubblico maturo e pronto ad immergersi in una realtà dura e dalle sfaccettature quasi mai individuabili a colpo d’occhio.

ELEMENTI DI AMBIENTAZIONE:

“Hic lapis exilis extat precio quoque vilis.
Spernitur a stultis, amatur plus ab edoctis.”
Tratto da: Campbell.

“In una civiltà decadente ed orfana di molti dei valori del suo passato, all’ombra di una generazione che parte già sconfitta e priva d’ideali, si muovono Angeli e Demoni in sembianze umane. Si aggirano per le strade delle città, per gli stessi luoghi in cui si muovono gli uomini. Si cercano e si tendono trappole per riconoscersi, scoprire gli avversari, affrontarli e distruggerli. Il tutto senza rivelarsi ai mortali.”
Tratto da: Angeli & Demoni pag. 7.
Questa è in sintesi l’ambientazione del gioco: il nostro mondo, la nostra era; un mondo dove gli ideali sono crollati da tempo, dove le religioni contano sempre meno, dove innumerevoli chiese e culti si affacciano ogni giorno sul grigiore della tristezza e della solitudine. Un eterno contrasto, ma questa volta non solo tra bene e male, tra essere e apparire, tra progresso e conservazione; bensì anche tra uno stile di vita rapido, accelerato, dettato dagli standard ipercinetici della Mtv generation e una sottile stanchezza, una diffusa disillusione, un nichilismo che adombra ogni spiraglio di luce. Nascosti tra le ombre dei vicoli che compongono il labirinto delle nostre città si muovono i protagonisti di questo gioco: Angeli, Demoni e Cacciatori. Gli Angeli sono, ovviamente, creature volte al Bene, nate dal Bene stesso che combattono per bloccare le oscure forze infernali che cercano di accaparrarsi un nuovo luogo di caccia, una nuova legione di servitori, una nuova riserva di anime. Gli Angeli non hanno ricordo del Padre che li ha generati, hanno una conoscenza metafisica e teologica pari a quella di un qualsiasi mortale, sentono però ardere in loro il fuoco della salvezza, la scintilla della fede, la speranza della redenzione del genere umano. I Demoni sono creature del Male, nascono dal fuoco degli inferi, e di questi hanno memoria; la loro unica missione è la degenerazione dell’uomo: il trionfo del Male. Angeli e Demoni si mimetizzano tra gli esseri umani, i primi incarnandosi in corpi umani, i secondi mediante la trasformazione e la possessione. Gli unici a cercarli, a tentare di stanarli per poi combatterli sono i Cacciatori. Questi possono cacciare indistintamente il sovrannaturale o essersi specializzati nella ricerca di creature demoniache piuttosto che angeliche. Il manuale presenta due scelte di gioco principali e tre secondarie: i giocatori possono decidere se formare un gruppo omogeneo, quindi tutti personaggi uguali, o un gruppo eterogeneo, formato quindi da Angeli, Demoni e Cacciatori. Si consiglia il gruppo eterogeneo ai giocatori più esperti ed ai master più pazienti e creativi visto che i giocatori dovrebbero essere liberi di muoversi come meglio credono e di mantenere celata la loro identità. Oltre a queste due categorie di gruppo vengono proposte tre sottocategorie dettate dal tipo di personaggio che si vuole interpretare: i giocatori possono scegliere indistintamente se utilizzare un Angelo, un Demone o un Cacciatore. Nel manuale vengono presentate quattro avventure complete adatte ad ogni tipo di party nonché tutti gli elementi utili a creare il personaggio. In questo libro non troverete genealogie ed ordini da rispettare, tutta l’ambientazione si muove attorno all’idea che il master ha del sovrannaturale, le Creature non sono state cristallizzate in blocchi di granito immodificabili e limitanti la fantasia del lettore, addirittura gli Autori hanno evitato un collegamento diretto con le religioni, vengono proposti esseri da varia natura, legati a diverse culture e tradizioni proprio per superare il limite della cosmologia imposta e lasciare libero spazio alla fantasia dei singoli gruppi di gioco.

IL SISTEMA DI GIOCO

“Here is the book of thy Descent”
Tratto da: Perlesvaus

Il regolamento è semplice ed immediato rivolto ad un gioco di narrazione e d’atmosfera piuttosto che ad uno sparatutto con una marea di mostri e punti esperienza in attesa di essere distrutti. Per premiare il lato più recitativo gli Autori hanno scelto un sistema a metà tra il “diceless” ed il sistema classico. I dati principali sono soltanto tre: Linea Fisica, Linea Mentale e Linea Spirituale e si determinano in base alla classe ed al tipo di personaggio che si vuole creare. Le azioni si risolvono lanciando un D10, se il risultato è inferiore al tratto messo in gioco l’azione è riuscita, altrimenti si avrà per fallita. Esempio: Jean Paul Chevalier, cacciatore di Demoni, ha individuato da tempo il Demone Ibis. Dopo aver praticato allenamenti specifici e dopo ore di preghiera e meditazione si lancia alla caccia. Per pedinare il Demone è costretto a muoversi sui tetti, quando gli è ormai addosso il Demone si manifesta nella sua forma reale, e si lancia da un tetto all’altro. Il cacciatore ha una preparazione atletica eccellente ma saltare da un tetto all’altro non è affatto un’azione semplice, il master chiede al giocatore di effettuare un test fisico, il giocatore allora lancerà un D10 e se il risultato sarà inferiore della sua Linea Fisica riuscirà nel salto. Negli scontri, invece, gli Autori hanno cercato uno stile diverso, meno tecnico e più rappresentativo. I giocatori lanceranno soltanto un dado per l’iniziativa e poi lo scontro si risolverà tramite il confronto dei tratti come modificati dalle capacità speciali utilizzate. Esempio: l’Angelo Aris si batte con il Demone Lilith, le statistiche dell’Angelo sono: LM 6, LF 5, LS 8. Quelle del Demone sono LM 7, LF 8, LS 7. i contendenti lanciano entrambi un dado, nel nostro caso l’iniziativa è vinta da Aris che decide di portare un attacco fisico a Lilith. Aris attiva il potere “Spada Fiammeggiante” che gli permette di sommare 1D8 alla sua Linea Fisica, il costo dell’attivazione è 2, quindi la sua Linea Spirituale da 8 scenderà a 6. Si passa all’attacco, la LF di Aris diventa 5 + 1D8, diciamo che il dado da 4 come risultato, quindi passerà a 9, la LF di Lilith è 8, l’attacco ha successo ed il danno equivale alla differenza delle due LF, ovvero 9 – 8 = 1. A questo punto Lilith perderà un punto nella sua Linea Fisica che scenderà da 8 a 7. Come potete vedere il sistema è semplicissimo, si consiglia negli scontri di affidare le schede al master, sarà lui a calcolare i risultati, questo ovviamente per evitare che i giocatori conoscano immediatamente le statistiche di un avversario. Da notare che il sistema è stato ampliato nel supplemento “ Anno Secondo” che contiene anche il sistema live e altri accorgimenti ( a breve lo vedrete recensito sempre su GdRItalia).

PERSONAGGI E POTERI SPECIALI

“Stars have passed through your shore
Distant like little flames…
Home, silent ‘n crying home”
Tratto da: Kirlian Kamera, Anti – Light

La parte più sostanziosa del manuale è dedicata ai protagonisti ed alle loro peculiarità. Si inizia con una lista di Creature Angeliche, dagli Angeli agli Arcangeli, dai Geni a Spiriti e Santi, vengono caratterizzati moltissimo ed analizzati nei minimi dettagli. Vengono poi discusse le limitazioni caratteriali e da li si passa ai loro poteri. La lista dei poteri angelici è riassunta in 17 fittissime pagine, si parte dai poteri più diffusi come la Spada Fiammeggiante, si evoca una spada angelica che brucia di fiamme create con l’energia spirituale dell’angelo; fino ad arrivare alle Porte Spazio – Temporali; dalla Guarigione alla guida di Schiere Angeliche.
Identico discorso vale per i Demoni, divisi tra Angeli Caduti, Creature Infernali, Nuovi Demoni ed Empia Progenie. Anche in questa sezione vengono trattate le limitazioni comportamentali e poi si passa ai loro poteri. Qui gli Autori li hanno riassunti in 14 pagine, si inizia con Incubo dall’Abisso, che consente di terrorizzare la vittima con immagini infernali; fino ad arrivare a Parlare coi Morti, passando per il Patto e la Tentazione, che permette al Demone di leggere nella mente della vittima, tentarla e cercare di farla passare dal suo lato.
Per i cacciatori si lascia spazio all’immaginazione, non ci sono categorie pregenerate, ma ogni giocatore può decidere il suo background ed il suo modo di rapportarsi col paranormale. Segue una lista di armi e soprattutto un elenco di droghe che possono aiutare i Cacciatori ad aumentare le loro possibilità, del resto si combatte contro creature dai poteri immensi…
In tipico stile horror vengono presentati dei Libri che, anche se antichi e difficili da reperire, possono aiutare giocatori e master allo sviluppo dei loro intrighi e donano all’avventura un ulteriore tocco di occulto. Da Oltre la Cabala a Spiriti, da Il Passaggio a La Rosa ed il Veleno si lascia spazio al master di inserire i testi che meglio vede adatti alle proprie storie riportando esempi di libri, della loro reperibilità e dei loro effetti.
A chiudere il manuale ci pensano quattro avventure a trama aperta, ovvero il master può o semplicemente leggerle ai propri giocatori o modificarle, arricchirle, fonderle tra loro per trovare la sua idea di avventura. Gli argomenti ed i temi sono molto vari, come vario può essere il gruppo che le giocherà, La Magione Oscura, Angelo Caduto, Terremoti e il Suono dell’Apocalisse permettono un buon gioco e soprattutto un’ottima fonte per la produzione di storie.

GIUDIZIO

In conclusione Angeli & Demoni è davvero un buon prodotto, dal contenuto molto forte e toccante, ciononostante estremamente giocabile; può essere considerato una mosca bianca tra i manuali esposti nei negozi per il sistema di gioco e per come è stato trattato l’argomento. Nel libro infatti si riesce a parlare di religioni, di culti e creature sovrannaturali senza scadere nel banale e senza offendere gli animi più sensibili. Le religioni vengono usate solo come pretesto, non ci sono giudizi di valore né tanto meno ricostruzioni ingegneristiche e pseudo – teologiche della storia e del folclore legato all’ultra terreno. Le illustrazioni sono interessanti, soprattutto quelle di Alessia De Santis e Cristopher Mark Watkins, grafica ed impaginazione sono essenziali, anche se a volte risultano scarne, la copertina è bella e rende l’idea del prodotto. Tutto è scritto molto bene, chiaro e comprensibile, è praticamente impossibile non capire il meccanismo di gioco ed i poteri. Il rapporto qualità prezzo è dei migliori visto che il manuale di base costa 15 euro ed è di 110 pagine, inoltre per arricchire la produzione e sviluppare l’ambientazione sono in vendita lo schermo del master, Anno Secondo, Christmas with the Devil e Le Maschere del Diavolo. Quindi Angeli & Demoni è un gioco adatto ad un pubblico di appassionati dell’interpretazione e della ricerca, magari poco adatto per iniziare ma perfetto per chi cerca brividi, emozioni e tensione.

VOTO 8

Sito: http://www.roseandpoison.com
Recensore: Kirlian
Scrivi al recensore: kirlian79@gmail.com

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.