Exalted II ed.
Versione Italiana

Image

Prodotto da: White Wolf
Versione italiana: Wildboar
Pagine: 400, cartonato
Prezzo: 40,00 €

Bene, anche se con un certo ritardo, eccoci a recensire la seconda edizione in lingua italiana di uno dei gdr che ha sicuramente fatto scuola in questi ultimi anni, portando il sistema sviluppato dalla white wolf ai suoi limiti estremi e dandogli la capacità di gestire praticamente qualsiasi scala di potere. Quello che ci apprestiamo a recensire è uno splendido manuale tutto a colori della bellezza di 400 pagine, il tutto ad un prezzo decisamente concorrenziale, quindi diciamo pure che il formato è decisamente invidiabile, ma lo sarà anche tutto il resto?
Bene per rispondere a queste domande, iniziamo da quello che è sempre stato un punto dolente della WildBoar, ovvero le traduzioni; in questo manuale i termini sono tutti quelli più corretti e, pur di andare contro un suono più azzeccato o lasciare dei termini in inglese, pare che i traduttori abbiano deciso di tradurre tutto, quello che ne risulta è un manuale tradotto quasi alla perfezione, con termini che a volte ci fanno arricciare il naso. Tuttavia non è esente da errori, in quanto gli errori di editing (parole doppie o lettere saltate) ci sono, ma passano decisamente inosservati in quanto sono pochi (la quantità è identica a quella che ritroviamo in altri manuali non WB, quindi, a questo punto, direi che si sono assestati ad un livello per così dire di mercato).
Come accennato poco sopra questa è la seconda edizione di un gdr che vede la sua nascita nel 2001 e che da allora ha fatto scuola vuoi per il setting vuoi per la scala di gioco usata dai personaggi vuoi per l’idea originale; in ogni caso vedrò di presentare il gioco in questione anche per chi ignora totalmente cosa sia, eviterò ove possibile di fare confronti con l’edizione vecchia e tenterò di procedere come procedo per tutte le mie recensioni, ovvero analizzando tutti i punti di un manuale.

Eccelso Esaltato…ma cosa?

Prima di procedere con la descrizione vera e propria di cosa c’è dentro questo volumone da 400 pagine sarebbe forse meglio dare una definizione di eccelso, che riprenderò proprio dal manuale:
“Gli eccelsi, chiamati anche prescelti, sono i campioni degli dei a cui è stato dato il potere di fronteggiare i Primordiali all’inizio del tempo. Agli eccelsi vittoriosi venne dato in custodia il creato alla fine della guerra contro i Primordiali”
Quindi come si evince da questa descrizione, presa pari pari dal manuale un eccelso è un prescelto dagli dei che agisce come suo campione, ma non è tutto poiché esistono diversi tipi di eccelsi, tutti dotati di diversi poteri ed affinità, quello che qui non dice la definizione è che gli eccelsi, in qualsiasi forma essi appaiano sono dei manipolatori di essenza, le loro capacità straordinarie sono infatti date dalla capacità di manipolare più o meno essenza ed in manierà più o meno efficiente.
Con il manuale base, viene offerta al giocatore la possibilità di impersonare un eccelso di tipo Solare: “Conosciuti come i Legiferi, questi Eccelsi sono i Campioni del Sole Invitto. Un tempo padroni del creato, i solari vennero traditi ed usurpati dai loro fedeli soldati e consiglieri. La maggior parte dei Solari non sono stati in grado di rinascere fino a poco tempo fa e la Caccia al Wyld venne organizzata per trucidare quei pochi che trovavano il modo di Reincarnarsi”
Da quest’altro testo ripreso dal manuale base, quindi si evince una storia tutt’altro che semplice che per dovere ora riporterò in modo tale da poter capire tutto al meglio, poiché senza capire esattamente il backgroud in cui si muovono gli eccelsi, sarà decisamente difficile capire a fondo il gioco, in tal senso il manuale è decisamente molto chiaro nell’esposizione di tutto quello che è setting, finalmente si capisce bene chi sono gli Yozi, i Malfean, quali sono le cose che li legano, chi sono i vari tipi di eccelsi, quali sono i luoghi importanti (nel vecchio manuale ad esempio alcuni luoghi importanti non venivano neanche accennati nel manuale base…ora invece c’è tutto ed è immediatamente disponibile).

Setting? Perchè no!
Il mondo di Exalted è un vastissimo territorio piatto permeato di energia nota come Essenza; quest’essenza permea ogni cosa, compone ogni cosa e controlla ogni cosa; in altre parole l’essenza è il muro di struttura che sostiene il creato ed è la follia turbinante che agisce oltre esso. Coloro i quali sono immortali, gli esseri che possono manipolare l’essenza vengono chiamati Dei, quando sono mortali vengono chiamati Eccelsi.
All’inizio c’era solo essenza grezza che consisteva in un caos turbinante privo di forma e struttura ed all’interno di questo caos esistevano i Primordiali; nella follia attorno a loro dimorava il Popolo Fatato, creature la cui stessa natura era antagonista a quella dei primordiali ed a tutto quello che da essi proveniva; i primordiali guerreggiavano con il popolo fatato e le cose non sono cambiate da allora in quanto i fatati tentano sempre e comunque di spazzare via il creato in modo che il caos riprenda quello che gli è stato sottratto.
I primordiali desideravano un luogo per loro in cui potersi riparare dall’interminabile tempesta di caos e dalla stancante guerra contro il popolo fatato; da questo pensiero e dal loro volere nacque il creato, diedero forma e struttura a tutto dal sole nel cielo alla più piccola forma di vita presente e quando videro che era solido e sicuro e soprattutto adatto ai loro desideri vi si stabilirono. In ogni caso il creato era una macchina complessa da mandare avanti e quindi, anche perchè non potevano permettersi lunghe pause per giocare ai loro “giochi divini”, crearono gli dei perchè proteggessero e guidassero il creato. Col tempo però gli dei divennero infelici della loro schiavitù, ma non potevano certo sollevare un dito contro i loro creatori e così potenziarono dei semplici mortali in modo tale che diventassero le loro armi ed i loro campioni; quindi questi mortali Prescelti, questi Eccelsi, si sollevarono e mossero guerra contro i Primordiali per conto degli Dei. Il conflitto devastò il creato e vennerò distrutte molte cose impossibili da ricreare, ad esempio fuorono distrutti i cinque elementi in modo tale da non poter essere usati contro di loro; la razza pre-umana dei Re Dragoni morì a milioni ed i sopravvissuti non ebbero altra scelta che ritirarsi in uno stato di torpore tecno-magico in attesa di tempi migliori. Dopo anni di battaglia i primordiali vennero sconfitti, alcuni di loro vennero uccisi e sotto di loro si aprì un orrido abisso che ighiottì le loro anime morenti. Altri, per evitare la stessa sorte si arresero e grazie all’intercesione di Gaia (l’unico primordiale che si schierò dalla parte degli dei) vennero risparmiati, ma a differenza degli altri vennero costretti a pronunciare dei potenti giuramenti sui loro stessi nomi che li bandirono Altrove e li imprigionarono all’interno del corpo del loro generale, Malfeas, mentre quelli che morirono divennero noti con il nome di Mainati i quali erano troppo vasti per scivolare nella non-esistenza e le regole del ciclo della reincarnazione che avevano progettato per i mortali non si applicavano a loro, quindi indugiarono semplicemente sulla soglia dell’esistenza. In ogni caso il loro collasso nell’abisso aveva danneggiato il ciclo della reincarnazione ed aveva inquinato molta dell’essenza con cui essi avevano formato il creato. Questa essenza inquinata coagulò e formò un piano parallelo chiamato Oltretomba e col tempo questa essenza necrotica è riuscita anche a filtrare nel creato stesso. I primordiali che vennero presi prigionieri divennero noti come Yozi o demoni e fu questione di poco tempo che questi iniziarono già a progettare piani di fuga e vendetta e produssero progenie ed intere razze affinchè li divertissero durante gli eoni della loro prigionia.
Eppure, nella loro sconfitta tutti i Primordiali, maledissero gli Dei, gli Eccelsi che li servivano ed il creato che li ospitava tutti. Le loro maledizioni, seppur non immediatamente tangibili si dimostrarono decisamente vere e tangibili…Nei giorni seguenti la sconfitta dei primordiali, i solari formarono un governo chiamato Deliberativo solare e giunsero finalmente giorni di pace per il creato; i solari regnavano, i lunari erano i loro capiguerra e copagni, i siderali li consigliavano e pianificavano il futuro e gli eccelsi terrestri servivano in una gigantesca burocrazia. Ques’era di splendori è nota come Prima Era e fu un tempo di pace e meraviglie ogni oltre descrizione, la potenza degli eccelsi non conosceva limiti, armate miste di eccelsi espansero addirittura i confini del mondo, le città riuscivano a librarsi in volo e ben pochi si preoccupavano dei nemici che avevano sconfitto, erano ormai un vago e lontano ricordo e così la maledizione di primordiali crebbe dentro le loro anime.
La maledizione colpì tutti i tipi di eccelsi alcuni in modo più diretto altri in modo più subdolo, fatto sta che colpì tutti, quindi i Siderali videro che i loro signori stavano diventando malvagi, così si consigliarono tra loro, sbirciarono nel telaio del fato ed intravidero tre possibilità per il creato; nella prima non facevano nulla e questo avrebbe causato, nelle loro previsioni, la caduta di tutto; nella seconda tentavano di ragionare con i Solari e riportarli sulla retta via, ma la possibilità di riuscita non era sicura; ed infine nella terza essi guidavano i sangue di drago a ribellarsi contro i loro signori e la probabilità di salvare tutto era decisamente maggiore.
Chiaramente i siderali, non consci che la maledizione aveva colpito anche loro in modo decisamente più subdolo, decisero di seguire il terzo scenario che gli si era profilato innanzi; quindi i Sangue di Drago, influenzati dai Siderali, arrivarono a credere di non avere altra scelta che quella di ammazzare i loro signori e di rimpiazzarli, così mentre i solari erano ad un grande banchetto, li assaltarono riuscendo a massacrarne molti sul posto e riuscendo a separare gli altri dalle loro risorse e fonti di potere; in tutto questo quei Lunari che non caddero sotto i colpi dei sangue di drago, fuggirono e si rifugiarono nel Wyld, dove nessuno aveva il coraggio di inseguirli. Nonostante il loro immenso potere i solari che riuscirono a sopravvivere all’imboscata iniziale, pur combattendo per decine di anni a seguire, alla fine perirono tutti, così i siderali pensarono bene di svanire dalla vista e grazie a potenti prodigi obliterarono la loro storia dal fato e dalle stelle stesse, non erano mai esistiti!
Con questo giunge al termine la storia della prima era dei solari, quindi i terrestri riscrissero la storia in modo da far apparire i solari ed i lunari come diabolici anatema folli per il troppo potere ed in combutta con i demoni e chi aveva visto di persona questi eccelsi non fiatò una parola in disapprovazione a ciò.
Gli eccelsi terrestri quindi ora governavano al posto dei solari in uno shogunato che prendeva tutti i territori della creazione, tuttavia una nuova minaccia si apprestava alle porte del creato, una minaccia che fece tremare i confini stessi del creato: Il Grande Contagio. Inspiegabilmente una malattia colpì i nove decimi della popolazione, eccelsa o meno non risparmiò nessuno, così l’effetto sul creato fù devastante e quale miglior occasione per i fatati di invadere il creato stesso e ristabilire l’antico ordine del caos primordiale?
Così le armate dei fatati si abbatterono sulla creazione, ormai indebolita dalla malattia, riportando notevoli vittorie, immense regioni scomparvero per sempre dalla creazione e tornarono ad essere puro caos e sembrò che tutto ormai fosse perduto; tuttavia nel mezzo di questo caos, mentre il mondo cadeva sotto i colpi dei fatati un soldato riuscì ad aprirsi la strada verso l’antico seggio delle difese che proteggevano il creato e riuscì ad attivare le difese che gli permisero di ricacciare i fatati al di la dei confini della creazione e…ne divenne la padrona; era sorta l’Imperatrice Scarlatta, la quale ha guidato il regno per oltre 700 anni, fino a cinque anni fa in cui misteriosamente scomparve senza lasciare alcuna traccia; l’impero non era pronto per un evento di questa portata anche perchè l’imperatrice sembrava destinata a governare in eterno!
Ed è qui che si collocano gli eccelsi solari, ovvero i personaggi che possiamo interpretare in questo gioco di ruolo; infatti la scomparsa dell’imperatrice ha fatto in modo che la caccia al wyld e tutto il sistema di controllo delle reincarnazioni solari divenisse decisamente più blando lasciando che qualche essenza sfuggisse al controllo; quindi noi interpretiamo questo ruolo, ovvero una reincarnazione che è riuscita a sfuggire al controllo dell’impero…
Scusatemi se sono stato decisamente prolisso, ma senza spiegare questo, probabilmente non avreste capito esattamente di cosa stiamo parlando ed in che termini, certo quelli che conoscono già il gioco sanno quasi prefettamente di cosa stiamo parlando, ma ho voluto scrivere qualcosa che possa essere utile a tutti.

Il manuale
Una volta descritto cosa siete in questo gdr e dato le basi del setting in cui vi ritrovate immersi, penso sia giunto il momento di analizzare la struttura vera e propria del tomo, che vede ben nove capitoli, oguno introdotto da un fumetto che mostra alcuni spezzoni di “vita quotidiana” nel mondo di Exalted, ed in cui troverete tutte le informazioni per poter giocare senza problemi degli eccelsi solari.

Introduzione
Il primo capitolo non è altro che l’introduzione classica in cui viene spiegato cosa è un gdr, cosa ci dovete fare con questo tomo da 400 pagine, viene data una brevissima descrizione di tutti gli altri capitoli e viene fornito un glossario dei termini in modo tale da darvi già un assaggio di quello che vi aspetta proseguendo nella lettura ed infine vi vengono proposte delle fonti da cui trarre ispirazione come film ,fumetti ecc ecc tra le opere da cui trarre ispirazione per questo gdr troviamo addirittura la Bibbia, l’Iliade, l’Odissea, Hawkmoon e tante altre opere che non starò certamente qui ad elencare, in ogni caso vi posso assicurare che rimarrete colpiti dalle opere consigliate da cui trarre ispirazione…

Ambientazione
In questo capitolo viene descritto, in maggior dettaglio di quanto ho fatto io poco sopra, il mondo di Exalted, dando una completa visione di tutto quanto, sono descritte città, i vari poli elementali, viene data una descrzione sommaria a tutto quello che c’è da sapere in modo che il narratore abbia una visione quanto più completa possibile di quello che è Exalted ed il setting in cui si muovono i personaggi; questa sezione del manuale prende ben 48 pagine, se pensate che non viene data una descrizione dettagliata, ma solo una descrizione sommaria, potete immaginare soltanto quanta carne al fuoco c’è, dopo tutto quello che ho raccontato io poco sopra non è che l’introduzione al setting…

Creazione del personaggio
Su questa sezione non mi dilungherò molto in quanto è solo la spiegazione sul come dar vita in via numerica al vostro personaggio, chiaramente il sistema di creazione è il solito della white wolf, ovvero si distribuisce una certa quantità di pallini in varie caratteristiche siano essere caratteristiche, attributi, abilità o altro e, se siete partiti da un’idea, alla fine del processo di creazione la vedrete materializzata sotto i vostri occhi anche in via numerica.
La cosa interessante di questa nuova edizione è l’eliminazione di alcuni campi praticamente inutili ed importati da vecchi giochi che usano lo stesso sistema di gioco e l’introduzione della caratteristica Motivazione, ovvero una frase, un pensiero o qualsiasi cosa possa descrivere l’obiettivo principale del vostro personaggio, è quella scintilla che permette al vostro personaggio di spingersi oltre ogni limite, di farsi avanti ed essere un eroe ed è parte della ragione per cui il Sole Invitto lo ha scelto per l’Esaltazione; giusto per avere un’idea di quanto in questo gdr venga posto l’accento sull’interpretazione, questa “caratteristica” non numerica, ma puramente narrativa, è la prima cosa che si sceglie quando si inizia a compilare la scheda.

Caratteristiche
In questo capitolo viene data una descrizione dettagliata di tutte le caratteristiche che può avere un pg, quindi si va dalle pure caratteristiche tipo forza, destrezza e costituzione fino alle abilità e le virtù; ebbene si in questo gdr non esiste l’allineamento, dopo tutto l’allineamento è qualcosa di molto ma molto relativo (un umano con allineamento Buono, può essere visto come un Cattivo da un gruppo di goblin che magari gli sta scappando innanzi per evitare di essere fatto la pelle …); quindi alla white wolf hanno pensato bene di togliere completamente questa caratteristica ed inserire quattro virtù che alla fine quantizzano e danno immediatamente un’idea di come si potrebbe/dovrebbe comportare il pg.
Ma non solo le virtù non servono solo a questo in quanto servono anche a poter far si che il personaggio possa apparire davvero epico quando fa qualcosa che coinvolga strettamente la sua virtù primaria (una virtù a cui il personaggio, per così dire tiene di più o, in altre parole, la virtù che lo rappresenta meglio).
Queste pagine contengono anche le descrizioni delle varie caste di eccelsi che, voglio ricordare, non sono a compartimenti stagni, quindi non aspettatevi che un Alba sia totalmente ignorante nella stregoneria o un Crepuscolo totalmente ignorante nel padroneggiare le armi…tutto è possibile, non esisono livelli né classi che limitino la vostra fantasia, potete fare TUTTO!

Dramma e sistemi
Questo è sicuramente il capitolo più corposo; infatti viene illustrato come funziona il sistema di gioco che normalmente si risolverà con qualcosa del tipo, tirerete un numero di dadi pari a Caratteristica + Abilità, conterete il numero di successi (solitamente tutti quelli con risultato pari o superiore a sette) e vedrete se l’azione da voi intrapresa ha avuto successo.
Per quanto alla white wolf siano davvero dei geni tuttavia hanno creato un sistema di combattimento forse un attimo troppo complesso ad una prima visione…ad esempio NON esiste più l’iniziativa! Ma all’iniziativa è stato sostituito un’azione di entrare in battaglia ovvero in altre parole innanzi tutto si tira per vedere chi si accorge di cosa, il ragionamento alla base di tutto questo non è contorto, ma se ci pensate bene quando si è uno contro l’altro chi ha i riflessi più pronti riesce ad agire solitamente per primo o…se uno degli avversari sapesse cosa farebbe il suo avversario, allora è descisamente avvantaggiato, quindi non esiste più l’iniziativa ma esistono i tick. I tick non sono altro che delle piccole unità di tempo narrative in cui si svolge il combattimento, chi per primo ha la percezione esatta di quello che gli accade attorno inizia per primo e fa quello che vuole gli altri a seguire, a seconda delle azioni che hanno intenzione di intraprendere avranno diversa velocità di esecuzione ed agiranno quando tocca a loro; in questo modo si avrà ad esempio che un personaggio specializzato con i pugnali farà sicuramente più attacchi nello stesso tempo che un avversario impiega a fare il suo attacco con una spada, com’ è anche vero che lo stesso personaggio che usa i pugnali soffrirà di alcune penalità sulla difesa derivanti dal fatto che deve avvicinarsi molto all’avversario. Quindi nonostante si parli di livelli di potere esagerati rispetto a qualsiasi altro gdr, tuttavia ci ritroviamo con un sistema decisamente realistico per condurre un combattimento…perchè?
La risposta è semplice, Exalted è essenzialmente un gioco di narrazione quindi, scontri che metteranno a repentaglio la vita dei personaggi sono decisamente rari (ed i master dovrebbero stare molto attenti a questo…) e poiché solo gli scontri tra pari sono degni di essere realmente giocati, si deduce facilmente che un combattimento realistico serve solo in pochissimi casi. Per tutti gli altri tipi di scontri, specie se con gli extra (ndr: per definire un extra non mi viene un esempio migliore da fare di quello degli sgherri in ken in guerriero, avete presente le orde di nemici che ken il guerriero solitamente abbatte in una puntata? Bene quelli sono gli extra) si è soliti ricorrere all’uso della narrazione per poter risolvere tutto senza tirare neanche un dado; a volte è sufficiente mostrare la propria aura per mandare in rotta decine di avversari di questo tipo, solo che meglio descrivete più contenti sarete tutti quanti mentre giocate.
Quindi riepilogando il sistema come l’ho descritto io è facile, tuttavia vi assicuro che ad una prima lettura vi apparirà tutto tranne che semplice ed immediato, ma è anche vero che basteranno un paio di sessioni di combattimento per rendersi conto che non è poi così difficile. Ho notato che i vecchi giocatori di exalted hanno maggiori difficoltà nel far proprio questo modus operandi…
Ma il sistema non si ferma qui, dopo tutto perchè se sono un semidio, non posso tenere discorsi ad una città o comandare in battaglia un mio esercito?
Bene il regolamento ha previsto anche questo, sempre in virtù del livello di potere in cui ci si muove alla white wolf hanno pensato bene di introdurre le regole per poter guidare in battaglia un esercito, prendendo atto di tutto quello che riguarda il numero delle forze in campo, quanti esseri “superiori” ci sono, come sono addestrate le truppe ecc ecc nulla è lasciato al caso, il combattimento di massa vede l’esercito come un potenziamento di colui che comanda l’unità stessa, ciònonostante anche qui la parte narrativa fa da padrone.
Infine ritroviamo il combattimento sociale, si avete letto bene combattimento sociale poiché come il campo di battaglia è il campo d’azione di un guerriero, un parlamento o un comizio lo è per un personaggio sociale, quindi, supponiamo che abbiate fatto un discorso, lo avete recitato avanti agli altri giocatori ecc ecc, volete sapere se l’enorme folla da voi richiamata ha percepito il messaggio che volevate comunicare o meno, bene grazie a questo sistema che tiene conto di ogni tipo di variabile influente in tal senso potrete facilmente stabilire se una folla vi ha dato retta o meno o potrete semplicemente vedere se il vostro discorso è stato più o meno influente di quello intrapreso da un’altro personaggio (giocante o non giocante).
In conclusione il sistema tiene davvero conto di tutto, le regole sono tutte qui, non usciranno altre regole che aggiornino il sistema base, tutto quello che d’ora in poi uscirà riguarderà solo ed esclusivamente setting.

Prodigi, combo e stregoneria
Bene in questa sezione qui potrete trovare quelli che nella vecchia edizione erano chiamati Charme che tradotto prende il significato di prodigio, ovvero piccoli e grandi effetti che normalmente chiameremmo magici e che normalmente incrementano a dismisura le qualità degli eccelsi (poiché si tratta di prodigi solari, dovrebbero anche essere i più ottimizzati sia in termini di moti spesi che in termini di prestazioni) un esempio potrebbe essere quello di poter effettuare balzi che coprono distanze di chilometri, oppure immobilizzarsi e diventare invisibili o riuscire a parare anche colpi che devasterebbero una nazione intera o, ancora far credere a qualcuno qualcosa che non è assolutamente vera alterandogli al contempo la memoria ecc ecc potrei continuare all’infinito. Tutto questo per dire che in questa sezione si parla di Prodigi, ovvero la cosa per cui gli eccelsi sono temuti da tutti e la cosa per cui si usa l’essenza e, qualora se ne usasse troppa entra in gioco la manifestazione dell’aura.
Ma facciamo un passo indietro e partiamo da quello che ho scritto poco sopra: l’essenza è una cosa che permea tutta la creazione e chi la manipola meglio sono gli eccelsi; bene, questi manipolatori di essenza hanno a loro disposizione ben due tipi di essenza, quella interna e quella esterna, mediante quella interna possono usare i prodigi senza che all’esterno si manifesti alcunché, in altre parole all’esterno si verificherà solo l’effetto, mentre se viene utilizzata l’essenza esterna o periferica che dir si voglia, all’esterno si manifesterà l’Aura che può andare da un minimo che implica il simbolo di casta illuminarsi fino alla manifestazione di un’aura totemica, come esempio vi riporto quello dei cavalieri dello Zodiaco, ad esempio avete presente Dragone quando faceva dei colpi particolari che si manifestava il drago dietro di lui? Bene voi potete fare lo stesso…scegliendo voi la vostra stessa aura.
Ma perché tutto questo?
Semplicissimo! Per poter narrare anche tutto quello che implica l’uso di prodigi, sia esso un combattimento o un discorso con aura a sorpresa alla fine per scopi che solo il vostro personaggio potrà immaginare…in altre parole tutto votato alla spettacolarizzazione del gioco, qualsiasi sia il frangente implicato.

Narrazione
Questo capitolo fornisce al narratore gli strumenti e soprattutto i consigli per poter gestire campagne o avventure di Exalted nel migliore dei modi. Ah quasi dimenticavo…in questo gdr il power play è decisamente svantaggiato per due motivi:
1. si è già su scale di potere quasi divino, quindi non c’è bisogno di trovare strani abbinamenti e le “combo” sono addirittura previste, dopo tutto gli eccelsi hanno abbattuto i primordiali, in qualche modo avranno pur fatto no?
2. il sistema in ogni caso è improntato alla narrazione
Un mio consiglio da giocatore e da master è solo uno, evitate di scrivere plot troppo specifici ed imparate ad improvvisare imparando da tutto quello che vedete e/o leggete, ma questo è solo un mio consiglio personale, altri master avranno sicuramente altre tecniche con cui riescono ad ottenere il medesimo risultato: Divertimento!

Antagonisti
Ogni eroe che si rispetti ha qualcuno alla sua altezza che gli funga da antieroe no? Bene questa sezione delinea a grandissime linee altri tipi di eccelsi che eventualmente potrebbero essere visti come alleati o nemici a seconda dei casi…

Panoplia
In altre parole il vil denaro e tutta l’attrezzatura necessaria ai vostri personaggi per poter partire in missione, qualsiasi essa sia

Conclusioni
Un gdr adatto a tutti? Sarei tentato di dire di no, vista la difficoltà nel gestire la scala di potere, tuttavia basta guardare un attimo le fonti da cui è stato ispirato (quelle elencate nell’introduzione) per prendere la mano con la scala di potere in cui si versa.
Un gdr consigliato? Sicuramente si, al momento in cui viene scritta questa recensione, sono davvero pochi i gdr che si possono permettere il lusso di essere considerati dei must have da parte di tutti; certo poi ci sono i gusti personali ai quali non si comanda, ma fino ad ora le uniche critiche che ho letto circa questo gdr sono tutte riguardo al sistema di combattimento eppure tali critiche sono in percentuale davvero bassa con molti di quelli che criticano che tornano sui loro passi dopo aver “toccato con mano” l’oggetto di tale critica; quindi alla luce di quanto letto altrove e della mia esperienza personale, non posso che consigliare questo gioco.
Bene spero che questo ritardo nella recensione ne sia valso la pena, solo in questo modo ho potuto scrivere tutta questa roba che ho scritto; ho tentato di fare meno confronti possibile con la vecchia edizione di exalted, ho tentato di sviscerare il più possibile il manuale in modo tale da poter dare un’esatta idea di quello che è, spero che vi siate fatti un’idea precisa di quello che è veramente exalted, se ci sono riuscito o meno lo direte voi…spero

byeeeeeeeezzzzzzzzzzzzzzzzz

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.