Mondi del reame
Supplemento per Fading Suns

Image

Edito da: Editori Folli
Lingua: Italiano
Pagine : 160 pp. brossurato
Prezzo: 23,95 Euro

L’Imperatore Alexius ha mandato i suoi Cavalieri Erranti
ad indagare sullo stato del suo Impero, con il compito di effettuare dettagliati rapporti sui pianeti e le popolazioni che compongono i Mondi Conosciuti. Dopo anni di dure ricerche e ardue avventure, questi cavalieri sono tornati, pronti a rivelare i Mondi del Reame al loro Augusto Sovrano e ai loro lettori. Un nuovo supplemento per Fading Suns, che contiene la descrizione completa dei pianeti delle Casate Reali e dei Feudi Imperiali, nuove classi di prestigio per il d20 System, un bestiario di creature e una succosa
anteprima del Bestiario Stellare di Lord Erbian.

Prime Impressioni
Con sommo gaudio mi appresto a sfogliare brevemente questo manuale e, noto con estremo piacere la sua “densità”; il mio primo pensiero è che sarà una lettura piacevole, viste anche le premesse. Il manuale è di tipo brossurato (copertina non rigida per intenderci) e in genere questo tipo di manuali sono fatti per essere molto utilizzati durante le sessioni, tuttavia, data la natura dello stesso, penso proprio che sarà divorato con sommo piacere solo dai narratori e da coloro i quali ne vorranno sapere di più, in game e out game, dei mondi in cui si muovono! In prima pagina troneggia un’immagine di John Bridges, la quale rappresenta tre esploratori di casate diverse ed alcuni mondi legati tra loro dalle rotte dei portali di salto; sulla sinistra della copertina troviamo i simboli delle casate dei cavalieri che ci accompagneranno nella scoperta dei mondi del reame! Ed infine in basso a destra troviamo prima il bollino Victory Point System (d’ora in poi solo VPS) e poi quello d20 System; in quanto nel manuale sono presenti le caratteristiche per giocare usando l’uno o l’altro sistema. Se pensate di trovare la solita manfrina a cui sono abituati i giocatori del d20 system, sappiate che qui troverete solo quello che è necessario al vero giocatore di ruolo, ovvero “solo” la descrizione dei mondi, per altro fatta in modo molto particolare, le mappe con i relativi portali di salto verso questi mondi ed informazioni puramente legate alla storia e alle caratteristiche dei posti che i nostri impavidi cavalieri si apprestano a descrivere; in altre parole qui dentro c’è del materiale che vi farà giocare per anni!

Organizzazione
Il tomo è organizzato in ben otto capitoli, ognuno dei quali tratta una diversa zona dell’impero ed è così suddiviso: Sotto lo Stendardo del Leone: Hawkwood Destino Manifesto: Decados Stretti in un Artiglio di Velluto: Hazat Attraversando i Mondi Giardino: Li Halan Scalando le Tre Montagne: al-Malik Il Racconto di un Cavaliere: Imperiali Bestiario dei Mondi del Reame Appendice d20 System

]Dove vai se la carta non ce l’hai?[/B
In questo manuale, per ogni mondo esplorato c’è una carta “spaziale” che riporta con sé, per una semplice e veloce consultazione informazioni quali: – Distanza dal sole dei vari pianeti – Distanza tra i vari pianeti – Dimensioni dei pianeti – Distanza dei portali di salto – Informazioni climatiche sul mondo preso in considerazione – Scala in Km – Illustrazione dell’intero pianeta con annotati i luoghi principali, il tipo di vegetazione, le città ed altri dati sensibili che riguardano il mondo preso in considerazione. Se avete l’impressione che tale carta spaziale abbia parecchie informazioni al suo interno, beh è proprio così! Nella sola carta spaziale ci sono informazioni che se fossero scritte diversamente occuperebbero decisamente troppo.

[B]Il Viaggio
Bene signori, fatte le doverose premesse, possiamo allacciare le cinture per i viaggi che ci aspettano tra i mondi del reame. Come prima nave, su ordine dell’imperatore in persona, saliamo sulla nave del Barone Geoffrey Hawkwood; in seguito avremo l’onore di viaggiare con altri esponenti della nobiltà indicati dall’imperatore per portare a termine il compito di trascrivere informazioni sui mondi del reame che costituiscono l’impero. Non tratterò tutti i mondi presi in esame ovviamente, ma ne farò un breve sunto per farvi essenzialmente capire cosa potrete trovarvi all’interno. Il primo capitolo si occupa di descrivere i reami natii dell’imperatore: tutto è trattato come fosse un racconto narrato da un nobile incaricato di portare a termine il compito di mappare alcuni territori relativi alla sua casata e, come prima casata troviamo l’Hawkwood che è proprio quella dell’imperatore. I mondi presi in considerazione sono: Delfi, Ravenna, Leminkainen e Gwynneth. Il capitolo si chiude con una brevissima panoramica su: Elisimil, Sacra Terra, Tethys, Bannockburn e Severus. In questa sezione la descrizione del pianeta presenta una struttura abbastanza classica, ovvero tutto si apre con un’introduzione sul pianeta, poi viene narrata la sua storia in breve, poi si passa alla Seconda Repubblica e si prosegue con la narrazione di quello che avvenne durante la Caduta; il lato storico del pianeta si chiude con quello che accadde nei Nuovi Secoli Bui e durante le guerre dell’imperatore. Per ogni pianeta vengono riportati inoltre dati quali Cattedrale, mondi adiacenti, tipo di paesaggio, ecc., riassunti in una comoda tabella. Chiaramente una volta affrontata la parte storica si passa alla brevissima descrizione del sistema solare in cui gravita il pianeta ed infine si passa ad illustrare i Luoghi & Persone. Dire che le informazioni presenti in questo manuale sono tante è riduttivo: sembra di sfogliare un Atlante DeAgostini e se questo era l’intento della Holistic, beh ci sono pienamente riusciti, poichè hanno fornito un gran quantitativo di informazioni senza però limitare la creatività del narratore. Il tono della narrazione è molto personale, quindi qualora parlando di un luogo o di una personalità ne viene data un’impressione negativa, ricordatevi che chi narra è un protetto dell’imperatore e suo fedele alleato; questo tuttavia aggiunge spunti notevoli per le narrazioni. Il secondo capitolo viene incredibilmente narrato da un esponente di casa Decados. In guerra per anni contro l’attuale casata dell’imperatore, ora pare gli sia invece molto fedele e gli porti rispetto! Se tutto questo sembra incredibile dovreste leggere quello che scrive Sir Klimenty Decados, dall’aspetto non molto rassicurante devo dire… Il viaggio qui comporta l’analisi dei seguenti pianeti: Severus, Cadavus, Malignatius e Cadic, il tutto si chiude con brevi flash su Manitou, Pandemonium ed Iver. La struttura del capitolo rimane sostanzialmente la stessa illustrata precedentemente, con qualche eccezione: ad esempio per quel che riguarda Cadice, in cui c’è una bella trattazione dell’epoca Preadamitica ed il Primo Contatto tra umani e alieni. Il terzo capitolo ci viene narrato da un cavaliere di casa Hazat: Sir Juan Elabaro Hustin de Gerico, fedele alleato dell’imperatore che, da quel che si evince dal suo racconto, è stato uno dei primi Hazat che ha abbandonato la sua famiglia per diventare un cavaliere errante al servizio diretto dell’imperatore. In questo capitolo Sir Juan Elabaro ci descrive i possedimenti degli Hazat, pur cercando di mantenere un filo di segretezza riguardo ad alcune faccende, presentando quindi una visione un pò di parte della documentazione prodotta. I mondi presi in considerazione qui sono: Sutek, Aragaona, Vera Cruz e Hira. Tutto si chiude con brevi informazioni su Byzantinum Secundus, Sacra Terra, Pentateuco e Artemis, Obun (Velisimil) Tethys, Severus e Cadice ed infine Khayyam; ma non finisce qui! In quanto in conclusione di capitolo sono illustrati alcuni eroi di Hira; questo perchè Hira è una specie di terra di nessuno dove il dominio degli Hazat è precario e caratterizzato da improvvise e inaspettate chiusure dei portali di salto, quindi, storicamente parlando, è capitato che gli Hazat pensassero di aver finalmente conquistato questo mondo ed invece a causa dell’improvvisa chiusura del portale di salto si siano ritrovati solo con molte truppe in meno. Il quarto capitolo tratta de I Mondi Giardino della famiglia Li Halan e ci viene narrato da un giovinetto appartenente a tale famiglia; per chi non conoscesse questa famiglia, gli basti sapere che sono una delle famiglie più devote alla dottrina del pancreatore. Sir Piao Liu Li Halan ci illustra i mondi di: Kish, Icona, Midian e Bastione e conclude con dei flash su Byzantium Secundus, Ungavorox, Malignatius e la Sacra Terra. E’ interessante notare che innanzi tutto i viaggi sono riportati come se i cavalieri fossero partiti e giunti uno dietro l’altro, incontrandosi tra loro e scambiandosi pareri, i quali traspaiono in alcuni racconti iniziali. Ma ancora più interessanti sono le trattazioni dei mondi che non appartengono alle famiglie, in cui si vede quanto è di parte colui che tratta l’argomento; questo aggiunge un tocco di classe alla trattazione e non la rende una sterile guida ma un’interessante visione del mondo, anzi dei mondi, delle varie casate. Il quinto capitolo ci viene illustrato, finalmente, da una ragazza, che a quanto pare sa il fatto suo, ovvero Lady Sharifah al-Malik, figlia di nobili al-Malik. Pare che nei possedimenti al-Malik nascere donna non sia semplice, anzi sia quasi una maledizione per la famiglia! Comunque la struttura del capitolo ormai è classica, in quanto vengono illustrati prima i possedimenti relativi alla casa al-Malik: Criticorum, Shrprut, Aylon e Istakhr e si chiude con la trattazione di: Kordeth (Ukar), Madoc e Leagueheim. Infine il sesto ed ultimo capitolo, che forse presenta la storia del cavaliere più interessante tra tutti quelli finora incontrati, viene narrato dal Sir Armand Orlando, un uomo che con la nobiltà c’entra poco pur avendo nel sangue gocce di sangue blu. Questo uomo libero ad un certo punto della sua esistenza scappò dalla sua famiglia, dal suo impiego come artigiano e si arruolò. Da quel punto in poi grazie al suo modo di fare e alla sua fede riuscì a sopravvivere a un bel pò di guerre e, proprio in una di queste, mettendo in discussione la sua carica, il suo onore, e disobbedendo agli ordini, prese 230 soldati e sorprese i simbionti alle spalle, riconquistando una fortezza il tempo necessario per salvare il 70 sopravvissuti. Tutto questo gli portò un arresto e probabilmente, se non fosse intervenuto l’imperatore, avrebbe affrontato la pena di morte per aver disubbidito agli ordini. Così non è stato, perchè l’imperatore l’ha invece riabilitato accogliendolo e nominandolo, di persona, Cavaliere Errante! Questa in breve è la sua storia. Ma ora passiamo a quello che invece ci interessa di più, ovvero i mondi trattati da questo cavaliere: finalmente troviamo una trattazione completa di Byzantium Secundus, Tethys, Stigmate e Atopia; non ci sono altri mondi presi in considerazione ma l’impressione è che il dolce lo hanno lasciato alla fine, dato che questi mondi trattati sono forse quelli a cui, almeno chi ha letto solo il base, darà probabilmente un occhio di riguardo.

Voto: 7
Sito ufficiale: http://www.fadingsuns.it/
Recensore: Merlino666
Scrivi al recensore : merlino666@hotmail.com

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.