Image
John Doe
“Ci sono capitato senza volerlo… quante possibilità credi ci siano che sia stato un semplice caso?”

Dati:
Edito da: Raven Distribution & Eura Editoriale S.P.A.
Distribuito da: Raven Distribution
Lingua: Italiano
Pubblicato nel: Novembre 2005
Pagine & rilegatura: 147 pagine b/n cartonato
Prezzo: 24.95 euro

Ed eccoci qui puntuali per recensire questo nuovo gdr, per il quale mi sono preso tutto il tempo necessario per leggerlo, analizzarlo, giocarlo ecc ecc, la citazione scritta poco sopra, se non conoscete l’universo di John Doe non potrete capirla se non alla fine della recensione, quindi…non preoccupatevi destino e pazzia non mi hanno giocato dei colpi bassi anzitempo ed il mio unico neurone pare che vada ancora abbastanza bene…ma passiamo a quello che ci importa maggiormente, ovvero John Doe: Il Gioco di Ruolo!

La Domanda
Sicuramente quello che il giocatore novizio del mondo di John Doe si starà domandando questo: “Ma io che non conosco il fumetto per nulla o solo per sentito dire…dopo aver letto il manuale, sarò ingrado di poter arbitrare decentemente delle sessioni?” La risposta a questa domanda probabilmente la ricaverete alla fine della recensione, in quanto uno degli scopi di quanto scritto è proprio rispondere a questo interrogativo che ha attanagliato anche me…

Aspetto
Il manuale presenta una copertina splendida ad opera di Massimo Carnevale che illustra Morte e John Doe innanzi ad una scacchiera ove presumibilmente le pedine raffigurano gli esseri umani e, qui, la metafora del suo significato mi pare abbastanza ovvia, primo tocco di classe a favore di questo gdr.
All’interno i colori dominanti sono decisamente il nero e varie tonalità di grigio, sia perchè l’argomento non è propriamente allegro sia perchè molte tavole sono in stile fumetto, ovviamente di John Doe e, scopriamo che alcune sono proprio inedite e disegnate solo ed esclusivamente per il gdr; e qui c’è il secondo tocco di classe.
Infine, giusto per concludere con i colpi di classe, notiamo che le pagine presentano una struttura ad agendina e, per chi di voi è curioso del perchè sia un colpo di classe…sappia che è in tema con il gdr stesso.
Passiamo alla rilegatura, aprendo il libro, pare che la rilegatura possa reggere, tuttavia solo il tempo ce ne darà ragione, ma in ogni caso sembra un manuale abbastanza solido; infine le pagine sono patinate e questo significa che acqua e altre sostanze non faranno troppa paura a questo manuale.
Il prezzo tuttavia sembra un pò elevato e forse si poteva fare qualche ritocco verso il basso, purtroppo questo noi non lo sappiamo quindi il forse è d’obbligo, ma la qualità si paga e spero che alla fine di tutto quello che leggerete vi possiate fare un’idea sul livello qualitativo dell’opera in analisi.

Editing
La parte di editing, senza giri di parole, poteva essere curata meglio, in quanto trattandosi di un gdr in italiano, si presume che la ricerca degli errori fosse più semplice e, quindi se ne sarebbero trovati meno e, invece gli errori ci sono e spesso non passano inosservati, peccato…spero si rifacciano con una prossima uscita.

Contenuti
Il manuale consta di 147 pagine in bianco e nero con tavole spesso e volentieri inedite che, gli amanti del fumetto potranno certamente apprezzare; ma questo gdr è adatto solo agli amanti dell’omonima opera della Eura Editoriale? …La risposta è NO!
Ma andiamo con ordine e vediamo in cosa consiste il contenuto del manuale:

– Introduzione
– Ambientazione
– Creazione del personaggio
– Abilità
– Regole
– Combattimento
– Creare una Stagione
– Consigli
– Luoghi, cose, persone
– Equipaggiamento
– Armi
– Appendice

Sorvolando sui vari capitoli ovvi, tipo l’introduzione ove viene accennato a cos’è un gdr, in cosa consiste e, insomma le solite cose che si trovano in ogni manuale di quasi ogni buon gdr che si rispetti, passo direttamente ai capitoli davvero importanti, cioè: Ambientazone, Creazione del personaggio, Creare una Stagione, Consigli e Luoghi, cose, persone.
Nel capitolo dedicato all’ambientazione viene illustrata l’ambientazione in cui si svolgono, o meglio in cui si dovrebbero svolgere le vicende e questo, assieme ai capitoli dedicati a luoghi, cose, persone, fa in modo che non si senta la mancanza di aver letto i fumetti (ndr: anche se, sono sicuro, chiunque, dopo aver letto questo gdr correrà in edicola a comprare un numero del fumetto almeno per vedere l’atmosfera che si respira). Qui sostanzialmente ci potrete trovare: tutte le informazioni che riguardano la Trapassati Inc. alla cui testa ora c’è proprio John Doe, chi sono ma soprattutto cosa sono le entità ed il loro ruolo nell’universo, le definizioni di Immortali, Leggende e Non Morti, che poi sostanzialmente sono le tre delle tipologie di personaggi che potremo giocare e, chiude il capitolo un excursus sulla Nuovo Mattino, che altri non è che l’alter ego della Trapassati Inc.
Cosa potrete impersonare in questo gdr?
Sostanzialmente potrete impersonare gli esseri umani che, volenti o nolenti si possono o meno trovare in mezzo a quello che succede, gli immortali, le leggende ed i non morti! State pensando a zombie e scheletri ambulanti vero? Nulla di più sbagliato! Premettendo che chiunque inizi a lavorare per la Trapassati Inc. gode di alcuni benefit quali ad esempio la sospensione della sua “ultima ora”, vi illustrerò chi sono tutte queste tipologie di signori che potrete impersonare.
Gli immortali sono coloro che vanno a lavorare per Morte, una splendida donna tra l’altro, o che essa ritiene necessari ai suoi scopi e quindi concede loro dei benefit quali ad esempio l’immortalità, il che non significa che non moriranno mai più ma solo che la loro “data di scadenza” viene spostata sull’agenda di qualche tempo. Dovete sapere che ogni direttore della Trapassati Inc. ha questa agendina magica dove sono segnate le date di decesso di ogni persona sulla faccia della terra e la ditta si occupa solo di far si che l’appuntamento sia rispettato.
Le Leggende sono un gradino inferiore alle entità, in quanto sono immortali e rimarranno tali finchè non usciranno dall’immaginario collettivo! Mi spiego meglio, prendete il mito di Babbo Natale, come reagireste sapendo che è un temutissimo killer ingrado di sapere se una persona è buona o cattiva, ingrado di localizzare ogni persona sulla faccia della terra ed ingrado di poter penetrare da fessure molto piccole, grosse al massimo come il comignolo di un camino? Ebbene Babbo Natale è una leggenda e vivrà, a meno di particolari eccezioni, finchè ci sarà gente disposta a credere in Babbo Natale…Altrimenti perchè mai un temutissimo killer si vestirebbe di rosso e bianco, prenderebbe delle renne e distribuirebbe giocattoli ai bambini di tutto il mondo?
Infine chiudono la parata i Non Morti, ovvero le anomalie, destinate a non morire ma senza alcun potere particolare, quindi pur non potendoli uccidere, nessuno di loro vorrebbe soggiornare in un comodissimo pilone di cemento…
In ultima analisi prendiamo il capitolo dedicato a luoghi, cose, persone in cui vengono descritti molto bene cose quali la falce dell’olocausto, arma portentosa di proprietà di Morte ingrado di provocare delle stragi di proporzioni bibliche, troviamo alcune entità come Guerra, Fame e Pestilenza o come Leonida e Autumn (delle belle figliole con molti assi nella manica…) ed infine troviamo anche altre informazioni sulla Trapassati Inc., sulla fondazione Nuovo Mattino, su alcuni posti al di fuori della realtà ecc ecc Insomma c’è tutto!

Il Sistema
Fortunatamente la scelta del sistema è andata a favore del D100 System della Chaosium, quello del Richiamo di Cthulu per intenderci, il quale, come è facilmente deducibile dalla lunghezza del capitolo sulle regole (5 pagine scarse…) è decisamente semplice e consiste praticamente nel tirare un D100 e vedere se il tiro è minore o uguale al valore dell’abilità coinvolta nel test. Nulla di complesso mi pare…leggermente più complessi sono i test contrapposti in cui invece la percentuale sotto cui bisogna stare è data da una semplicissima formuletta ovvero: (50+attaccante) – difensore, anche qui nulla di complesso, anzi…decisamente troppo facile. Il tutto è improntato sulla narrazione e non sul tiro dei dadi e quello che ne benificia maggiormente è l’atmosfera che si viene a creare, ma questo gdr non è a se stante, in quanto a qualsiasi narratore, dopo le prime sessioni verrà in mente di mescolare il mondo di John Doe con quello di X-Files ad esempio (il primo che mi è venuto in mente…) o con altro ancora, tutto dipenderà dalla fantasia dei giocatori/master!

Conclusioni
Il gdr merita sicuramente e questo è poco ma sicuro, pensavo che mi sarei trovato innanzi ad un gdr fatto per trainare il fumetto ed invece mi sono ritrovato innanzi ad un buon gdr, con un ottimo sistema e con un setting convincente. Alla domanda “basta solo il manuale base?” la risposta è SI, anche perchè essendo ambientato ai giorni nostri, se non vi piace qualcosa potreste facilmente cambiarla…
Unica pecca è costituita dall’editing, trovare errori su un manuale italiano, revisionato da italiani non è il massimo ed in alcuni punti fa perdere phatos al tutto, fortunatamente non invalidano il prodotto, in ogni caso si può fare di più.

IN VOTI
GRAFICA: 7.5
EDITING: 6.5
CONTENUTI: 8
SISTEMA: 8
TOTALE 7.5

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.