PERFETTO ARCANISTA
Guida alla magia arcana per tutte le classi

Image

Autori: Richard Baker
Edito da: Wizards of the coast
Distribuito da: 25 Edition
Lingua: italiano
Pubblicato nel: inverno 2006/2007
Pagine & Rilegatura: 192 pagine, cartonato
Prezzo: 29,95 €

Recensione

E siamo a tre!
Il Perfetto Arcanista e’ il terzo manuale di approfondimenti ed espansioni sulle classi, preceduto dal Perfetto combattente e dal Perfetto Sacerdote (gia’ recensiti su queste pagine) e riguarda i rapporti dei personaggi con la magia arcana in ogni sua forma, dagli incantesimi dei maghi piu’ potenti alle piu’ sublimi canzoni incantate dei bardi.
Si ritrova la struttura classica dei manuali di questo tipo: una sezione per nuove classi base, una per le classi di prestigio, una per talenti ed incantesimi, un capitolo dedicato ad oggetti e creature incantate e la parte finale con spunti di ambienazione.

Le nuove classi

Dopo una breve introduzione alla magia di D&D troviamo il primo capitolo, dedicato alla presentazione di tre nuove classi base: il Mago Combattente, il Warlock e il Wu Jen.
Il Mago Combattente, direttamente dal manuale di D&D Miniatures, e’ un mago che si focalizza nell’integrare la propria magia specificamente nel combattimento: il Mago Combattente conosce tutti gli incantesimi della propria lista (piu’ limitata rispetto a quella di maghi e stregoni) e li lancia a piacere come uno stregone. Unito alle capacita’ di indossare corazze e di applicare effetti di metamagia sul momento, il MAgo Combattente diventa un avversario decisamente pericoloso.
Il Warlock e’ un personaggio che, per qualche ragione, porta in se’ un potere oscuro, che lo trasforma e lo rende un incantatore unico. Non lancia incantesimi, ma conosce un limitatissimo (a livello 20 ne conosce 12) numero di Invocazioni, poteri spesso unici e spettacolari derivanti dal proprio lignaggio. Tali invocazioni possono essere utilizzate a volonta’, diventando piu’ simili a delle capacita’ magiche e rendendo il warlock sempre piu’ simile ad un demone o comunque ad una potente creatura magica piu’ che ad uno classico mago o stregone.
Il Wu Jen e’ invece un personaggio piu’ “orientaleggiante”, un mago che apprende dalle entita’ spiritiche i propri incantesimi. Pur preparando gli incantesimi come un mago, il Wu Jen ottiene dei poteri particolari dagli spiriti che gli insegnano la magia, che modificano in maniera permanente alcuni suoi incantesimi (aggiungendo automaticamente talenti di metamagia, ad esempio). Il Wu Jen ha anche delle regole di comportamento da rispettare, un tabu’ che deve osservare scrupolosamente per mantenere i propri poteri. Tali tabu’ sono a volte di natura singolare ma molto importanti per il Wu Jen e gli spiriti suoi insegnanti. Alcuni tabu’ di esempio sono il divieto di tagliarsi i capelli, di mangiare carne, di indossare un certo colore e cosi’ via.

Classi di Prestigio e Regole Supplementari

Il secondo capitolo presenta le immancabili Classi di Prestigio, dedicate a tutti coloro che fanno uso di magia arcana: troviamo quindi classi di prestigio per maghi e stregoni, da vecchie conoscenze come l’Accolito della Pelle o l’Alienista, nuove presenze come l’Iniziato dei Sette Veli, classe di prestigio dedicata ai poteri dei sette colori (gia’ letali per chi ricorda incantesimi come “Muro Prismatico”) e il Sapiente Argenteo, che si focalizza nel raffinare gli incantesimi di Forza, ed “evergreen” come il Mago Selvaggio, un mago che sente caotica la magia ed amplifica l’imprevedibilita’ degli effetti che essa puo’ creare.
Troviamo inoltre Classi di Prestigio per bardi, come l’Accordo Sublime, che aumenta il rapporto del bardo con la magia arcana, e il Cercatore del Canto, che invece aumenta il rapporto del Bardo con il Canto, offrendogli ulteriori tipologie di canto.
Infine abbiamo Classi di Prestigio per ibridi maghi/combattenti, come l’Arcanamach di Suel, guardie capaci di fondere spada e magia ed esperti nel combattere altri incantatori, e gli Adepti della Stella Verde, maghi che abbandonano gli studi normali per ricercare frammenti di una potente cometa per assimilarli e diventare a poco a poco una statua vivente del metallo della cometa.
A seguire abbiamo un capitolo sui talenti. Ritroviamo principalmente una serie di Talenti di Metamagia Immediata (che consentono 3 volte al giorno di applicare l’effetto di un incantesimo di metamagia sul momento e senza modificare il livello dell’incantesimo), Talenti Draconici (che rendono piu’ evidente il Retaggio Draconico di alcuni personaggi, ottenendo peculiarita’ tipiche dei draghi, come artigli, ali, aura di paura, …), e Talenti di Metamagia “particolari” che consentono di aggiungere effetti secondari ai propri incantesimi (danni da energia negativa o danni non letali, ad esempio). Inoltre c’e’ una grande quantita’ di Talenti per l’utilizzo di Bacchette, che consentono di usare due bacchette alla volta, di usarle come armi da mischia, di potenziarne gli effetti, eccetera.
Seguono due pagine di chiarimenti sulle regole (interazione tra attacchi furtivi, colpi critici ed incantesimi) e gli incantesimi: oltre agli incantesimi nuovi da maghi e stregoni vengono presentati anche gli incantesimi dei Wu Jen e le invocazioni dei Warlock.

Campagne Arcane

Si arriva infine a suggerimenti di ambientazione e di narrazione. L’ultimo capitolo si apre con una carrellata sulle classi e sulle tipologie di persone con cui si ha a che fare, indicando abitudini tipiche di bardi, maghi, maghi specialisti, maghi combattenti, Wu Jen e Warlock, ricordando il “vecchio” Manuale del Perfetto Mago per AD&D. Seguono dei consigli per il Dungeon Master per trattare con personaggi incantatori ed ideare avventure che li contemplino senza snaturare il gioco: vengono evidenziati quali siano i tipici incantesimi “problematici” ed alcuni consigli su come trattarli. Tra gli incantesimi menzionati troviamo Charme (che rende ogni interrogatorio una passeggiata), Scrutare (per conoscere ogni segreto del proprio aversario) e Teletrasporto, e per ognuno viene presentata una discreta descrizione delle problematiche e delle possibili soluzioni senza snaturare o rendere inutili gli incantesimi sopracitati.
Seguono poi descrizioni di eventi “mondani”, ovvero “come caratterizzare un mondo dove c’e’ la magia”, includendo la descrizione delle Magocrazie, dei Duelli di Incantesimi, dei Tornei di Magia e delle Organizzazioni che possono esistere, integrando quanto gia’ presentato con le classi di prestigio (e quindi presentando l’Ordine Arcano, il gruppo dei Cercatori del Canto)
Il manuale si chiude con alcune “caratterizzazioni” extra (libri di incantesimi alternativi) e le regole sui livelli epici.

Commento personale: questa linea di manuali presenta una buona omogeneita’ di contenuti e forma. Tutti i manuali della linea del Perfetto Arcanista offrono ottimi spunti di caratterizzazione ed una trattazione di “problemi” che possono saltar fuori avendo a che fare con personaggi incantatori, offrendo relativamente poco a giocatori esperti ma dando un grande contributo a neofiti del gioco. Le opinioni raccolte sul manuale sono lusinghiere: le classi di prestigio sono piuttosto equilibrate ed offrono ottimi spunti di gioco. Non ho incontrato molti giocatori che utilizzassero le nuove “classi base”, a mio parere non eccelse (fatta eccezione per il warlock, che non mi dispiace). Il lavoro di traduzione ed adattamento e’ ottimo (condivido la scelta di lasciare Warlock in inglese, qualunque altra traduzione a cui ho pensato era abbastanza pietosa o non necessariamente corretta Troppo bello).
Il voto conclusivo e’ in linea con gli altri manuali della serie, un 7 pieno

Voto: 7
Sito ufficiale: http://www.25edition.it
Recensore: MaDdi3
Scrivi al recensore : the_maddie@hotmail.com

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.