GUS : Gdr Universale Sperimentale

Autore: TheKeeper
Link Correlato: http://run.to/icb
Email: thekeeper31@NOSPAMyahoo.com

Recensore: Vas Quas
Data recensione: 11 Mar 2005 @ 9:33

Premetto che ho voluto “di cuore” recensire questo sistema di regole, perché lo seguo dalle prime battute in rete, ma limiterò a fare una recensione molto oggettiva.

GUS è un acronimo che sta per Gdr Universale Sperimentale, è un sistema di regole generico che permette di “sperimentare” come lui stesso dice nelle prime battute del manuale: “Per sperimentazione l’autore intende sia la ricerca di nuove ambientazioni, fondendo assieme stili e generi diversi, sia la ricerca di nuovi metodi di gioco.”

Da quello che si capisce dunque da queste prime battute, GUS permetterà ai gruppi di giocatori di poter giocare ad una qualsiasi ambientazione e si ripromette di permetterlo nel più breve tempo possibile.

MANUALI

Esistono due manuali principali di GUS il base, e la versione PLUS. Sia il manuale Base che il PLUS sono sufficienti per iniziare a “sperimentare”, il base è un manuale ultra leggero formato da due pagine in cui c’è davvero tutto ciò che è necessario per iniziare a giocare, mentre la versione PLUS oltre il regolamento, contiene una breve guida al gioco di ruolo e gli esempi inerenti il regolamento. La qualità grafica dei manuali è normale, il testo è scorrevole e si impiega pochissimo a leggere il tutto, per l’approccio diretto che pone nel spiegare i metodi e ancor più valorizzando la “semplicità del sistema”.

Sul sito dell’autore troverete, anche diversi altri manuali sia comprendenti ambientazioni che regolamenti e parti aggiuntive “opzionali” di approfondimento di alcuni aspetti quali la magia, razze, tratti specifici per alcune ambientazioni.

REGOLAMENTO

Cosa ci si aspetta da un regolamento composto da due pagine, e che come premessa parla di “sperimentazione”, io mi sono posto alcune domande a riguardo prima di leggere il manuale, mi aspetto un regolamento “Semplice”, che in modo immediato mi consenta di “sperimentare” una mia idea e allo stesso tempo sia bilanciato, a fine recensione vi dirò se GUS ci è riuscito o meno.

BACKGROUND

Partiamo dalla creazione del personaggio, ogni personaggio ha dei “tratti” che delineano le caratteristiche e le abilità che qualità intrinseche del personaggio. La scelta dei tratti va fatta in base all’ambientazione e in concordanza del proprio master, che potrà aver stilato una lista di “tratti” dal quale il giocatore ne sceglierà e svilupperà per le proprie esigenze.

GUS fa distinzioni fra i vari tratti: che possono essere intrinseci della razza, tratti che si apprendono con lo studio o l’allenamento. Nel manuale viene fatto l’esempio della corsa, che se anche un giocatore non ha sviluppato e quindi non l’ha scelto nella creazione del personaggio può comunque usare, perché una di quei tratti intrinseci del personaggio stesso. Allo stesso modo facilmente si capisce che se un giocatore vuole utilizzare la “nano tecnologia”, dovrà aver studiato.

La creazione del personaggio avviene davvero in pochi minuti, poiché è molto semplice grazie ai consigli mostrati nel manuale stesso creare il personaggio in base alle proprie esigenze. Il sistema di background è sicuramente funzionale e molto bilanciabile, lascia moltissima liberà al giocatore nell’interpretazione poiché la creazione stessa del personaggio viene fatta estraendo i tratti dalla descrizione stessa che il personaggio ha dato del proprio personaggio.

USO DEI TRATTI

La regola generica di GUS è che per effettuare un’azione si tirano due dadi dai sei al quale si vanno a sommare il valore del tratto, esempio: se un personaggio ha correre 3, tira due dadi da sei ai quali somma 3, e la prova ha successo se il giocatore riesce a superare la difficoltà impostata dal master in base alla scena.

COMBATTIMENTO O SCONTRO GENERICO

Per scontro generico si va ad intendere una prova che avviene fra due o più personaggi o personaggi non giocanti. Ognuno fa una prova nel tratto interessato,ad esempio se stiamo facendo braccio di ferro, usiamo la forza, quindi chi nella prova ottiene il valore superiore vince. Magari se simuliamo una corsa ad ostacoli, la stessa prova nel tratto potrebbe avere una difficoltà, ma la regola rimane pur sempre la stessa: vince chi nella prova ottiene il valore superiore. Il combattimento in particolare funziona nello stesso modo, si effettua un confronto fra il tratto di attacco di un giocatore contro quello di difesa dell’avversario, ai quali vanno sommati eventuali bonus dovuti ad armi e armature.

Ho molto apprezzato il fatto che i colpi in combattimento sono direttamente mirati, ovvero si colpisce dove si vuole nelle parti grandi, e al massimo per mirare una parte più piccola si va a dare una difficoltà nella prova, questo chiaramente sempre in riferimento al fatto che la scena deve permetterlo.

CONCLUSIONI

Siamo arrivati alle conclusioni, GUS riesce in quello che si propone?

Ci riesce perfettamente, è un sistema “leggero”, facilmente adattabile alle proprie esigenze e ambientazioni.

Se consideriamo GUS come un normale generico, non meriterebbe però un voto “molto alto”, è vero che da molti spunti ma lascia troppa libertà che non consente in modo diretto di pensare a “fare magia”, o non da metodi diretti per pensare ad abilità anche molto particolari, per riferimento prendo BESM che altrettanto in modo simpatico ti permette anche di pensare alla magia o altre particolarità con un certo metodo.

Ma GUS a mio parere un è sistema generico diverso da BESM e altri che si trovano nella rete, è un sistema di sperimentazione e in questo bisogna dire che è “eccellente”, funzionale e tra l’altro si avvale di esser molto facilmente bilanciabile con le proprie idee grazie al fatto che la struttura di caratterizzazione del personaggio è “esemplificabile e espandibile” come più si ritiene.

Ricordando che GUS sperimentale sta in due pagine, e in quelle due pagine ti da tutto quello che ho descritto in questa mia recensione. Concludo dicendo che Gabriele alias TheKeeper ha creato un nuovo genere di gdr generico, GDR GENERICO SPERIMENTALE.

Complimenti TheKeeper continua così.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.