Autore: Mauro “Ohmnibus” Spalletti

…cosa accadrebbe se domani finisse il mondo a causa della nostra tecnologia divenuta oramai incontrollabile?
…e se passassero i secoli…
…il mondo si ritroverebbe in un nuovo medioevo…
…varrebbe solo la legge del più forte…
…ma questo disastro ha fatto risvegliare qualcosa…
…è la magia!!

…e se un giorno, in questi nuovi secoli bui, qualcuno ritrovasse una biblioteca…
… esatto, in essa alcuni uomini sapendo della fine imminente hanno immagazzinato tutto lo scibile umano ma…
…ora questo sapere viene utilizzato solo nei campi di battaglia!!

Ecco cos’è Lords of Knowledge, un gioco di ruolo ibrido, a metà strada tra il fantasy ed il cyberpunk! L’unico limite ora è la vostra fantasia.
Nato da un manga giapponese intitolato Orion questo gdr offre un mondo di gioco talmente ampio da permettere di impostare le cronache su moltissimi livelli: dalla cospirazione, all’eumate, al combattimento fino ad epiche avventure senza tempo.

L’ambientazione è molto molto dettagliata, specialmente dal punto di vista storico. L’analisi storica fino a se stessa viene spesso mescolata con la mitologia e con l’intervento divino creando degli intrecci che rendono il tutto molto più avvincente. La presenza di psicoscienza e sciamanismo, tecnologia e arcanomacchine, uomini e droidi apre un numero infinito di situazioni in cui i personaggi possono incappare ma proprio questo secondo me rischia di sbilanciare il gioco nelle mani di un master poco esperto quindi:

Fate attenzione a non far diventare LoK uno sparatutto in cui si finisce con il tirare i dadi per ore senza averci messo in mezzo niente di investigativo o richiedente un minimo di ragionamento!!!!!!!!!!

Vi assicuro che se il master non è preparato, il rischio di incappare in situazioni del genere è altissimo!!

Lasciamo da parte i miei consigli personali per soffermarci sul sistema di gioco: viene uilizzato il sistema d100 (ma a differenza del sistema classico di giochi come CoC, in cui per riuscire in un check bisogna ottenere risultati bassi, quì il 100 è un successo e non un fallimento critico!!. Il sistema potrebbe infatti essere considerato quindi un ibrido tra il basic e l’interlock di CP2020. Grazie a questo sistema di gioco, LoK appare subito molto veloce, non c’è bisogno di tempo per assimilare le regole e già dalla seconda sessione di gioco non ci dovrebbero essere problemi di regolameno tra i giocatori.

Unica “pecca” del gioco è che per il momento l’autore non ha avuto modo una versione “definitiva” pronta per essere stampata in modo gradevole ed elegante. Speriamo di vedere presto un lavoro di questo tipo, ma nel frattempo i sono disponibili i file in pdf e la sostanza c’è TUTTA!!!!!!

Visita il sito ufficiale: http://www.ohmnibus.net/LoK/

   



A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.