La bussola delle direzioni celesti vol II – Il Wyld

 

“Al di fuori dei limiti del creato
esiste un’infinita distesa di caos furioso
che si infrange sul mondo formato come
un mare agitato dalla te
mpesta contro la spiaggia,
minacciando di eroderla.”

Edito da: Wildboar ed.
Lingua: Italiano
Pagine & Rilegatura: 160 pagine, cartonato
Prezzo: 25,00 EUR

Introduzione

Quello che ci apprestiamo a recensire è il secondo dei cinque libri delle direzioni celesti dedicato ad illustrare i vari territori del mondo di exalted, il quale si presenta come un libro cartonato di 160 pagine con copertina patinata. L’aneddoto che circonda questo libro è legato proprio alla sua copertina; infatti come tutti sapete le copertine dei vari manuali di exalted erano lucide, tuttavia a quanto pare, si dice che per questo libro il tipografo abbia sbagliato qualcosa e gli sia uscita fuori questa copertina, la quale devo dire non dispiace affatto. La carta delle pagine è sempre di ottima qualità e nel complesso il manuale sembra molto consistente, lo stesso dicasi della traduzione, la quale salvo qualche refuso di poco conto scorre via liscia.
Scrivere un manuale sul Wyld di Exalted è una cosa decisamente difficile, specie se non si è fatto ancora uscire un manuale come quello dedicato ai lunari, il quale può fornire un approccio più soft all’argomento, ma tant’è che Lunari non è ancora uscito e dobbiamo far nostri concetti magari poco chiari; per far più chiarezza vi esorto a pensare alle distese di Wyld come ad un mare con tutti gli annessi e connessi.
Ultima noticina prima di immergerci nei contenuti del manuale è che pare che gli autori della White Wolf stessero morendo di fame mentre scrivevano il manuale, visto che riferimenti al cibo nelle sue più svariate forme abbondano…

Organizzazione del manuale

Il manuale consta di ben sette capitoli più l’introduzione, esaminiamoli dunque più nel dettaglio:

– Capitolo Uno: L’orlo del creato

In questo capitolo viene data una descrizione sulla natura stessa del Wyld, di come ci si sprofonda nel creato, della sua “organizzazione”; quindi fornisce sostanzialmente le informazioni base per capire il resto e già dalle prime pagine ci si accorge che il modo migliore per immaginare la massa informe e caotica della materia attorno alla creazione è pensarlo come un mare che circonda un’immensa isola. In questo capitolo viene anche chiarito come ci si muove nel wyld, ovvero mediante l’uso di tappe le quali hanno il compito di collegare luoghi, di qui il problema di trovare chi conosce le tappe giuste per poter arrivare in un certo luogo; viene delineata la struttura a guanto del tutto ovvero: esattamente come il mare avvolge un’isola il caos avvolge gradatamente il creato, quindi si parte innanzi tutto dalle marche di confine, dove le stranezze aumentano man mano che ci si avvicina verso il wyld più profondo, poi si arriva alle marche di mezzo ed infine, se proprio ci sono dei temerari tanto pazzi da volerci andare, vi è il profondo wyld.
La cosa interessante è che vengono dati tutti i suggerimenti possibili per progettare tutte queste zone di wyld semplicemente rispondendo a delle domande. Il capitolo si conclude delineando i vari tipi di sacche che è possibile creare e le varie fortezze il tutto sia nel wyld che nel creato e soprattutto corredato da esempi.

– Capitolo Due: La vita nel Caos
Ebbene si, nel caos ci si può anche vivere! Ne sono un esempio i Lunari i quali ne hanno fatto il loro rifugio, ma non sono mica stati i soli a pensare al wyld come un rifugio sicuro dove potersi nascondere per leccarsi le ferite e ripartire più forti di prima. Certo ci sono i poteri mutanti del wyld che possono dare un certo fastidio, ma in queste terre o sei forte abbasta da sopportare tutto ciò o finisci per essere una marionetta nelle mani dei fatati o semplicemente morire perchè troppo debole. Visto che il wyld a quanto sembra è un posto abbastanza gettonato qui vengono delineati i modi in cui tutti questi esseri si ritrovano a vivere; modi che alla maggior parte degli esseri nel creato appariranno brutali o talvolta semplicemente curiosi ma che nel contesto permettono semplicemente la sopravvivenza in un territorio tutt’altro che amichevole. Dopo tutto stiamo parlando di territori che potrebbero essere modellati da chiunque con un minimo sforzo, che promettono ricchezze incredibili salvo poi rimanere con un pugno di mosche in mano, che fanno si da attrarre come dei cocci brillanti attirano le gazze ecc ecc

– Capitoli da Tre a Sei
I capitoli da tre a sei delineano ciascuno una direzione cardinale e poichè i poli elementali influenzano la natura del wyld, ogni capitolo descrive l’ambiente peculiare che si crea quando ogni elemento si mescola alle forze mutanti del wyld. Tutti i capitoli quindi presentano sostanzialmente la medesima struttura ovvero: viene prima descritto il limite del creato in questione, ne vengono date delle caratteristiche peculiari e dei fenomi normalmente visibili in quella porzione di wyld, vengono fornite informazioni circa i comuni abitanti di quella zona, viene introdotto il popolo fatato per poi concludere con la descrizione delle marche di confine, di mezzo e una descrizione del profondo wyld. Infine ogni capitolo presenta un’accurata descrizione del polo elementale proprio di quella specifica direzione cardinale. Tutte informazioni molto utili per poterci ambientare qualche sessione; infatti per così com’è strutturato il wyld e come suggerito dal manuale stesso, è meglio non abusare del wyld in quanto deve rimanere un posto che i personaggi reputano pericolosissimo, come in effetti è…ma giustamente l’abuso toglie l’uso no?

– Capitolo Sette: Prodigi del wyld
Poichè le forze mutanti del wyld non influenzano solo la terra ma anche gli esseri viventi, in questo capitolo vengono descritti i modi in cui le società del wyld cercano potere o saggezza nel caos. Non dimentichiamoci che il wyld per sua stessa natura spesso risponde alla volontà di chi ci sta dentro…con tutto quello che ne consegue, il problema quindi è portar fuori nel creato il frutto delle proprie fantasie…
Il capitolo si conclude con una serie di ulteriori mutazioni ed alienazioni mentali indotte dal Wyld, una selezione di creature proprie del caos, esempi di uomini bestia e regole per giocare personaggi di questo tipo e tipici mutanti del wyld.

In Breve
Un manuale di sicuro interesse che affascinerà chi aspetta già lunari, chi vuol trovare spunti nuovi per le sue avventure e per tutti coloro i quali conosco già exalted. Quello che vi trovate innanzi è un manuale di solo setting, quindi sostanzialmente non c’è una riga di regola…

Voto: 7,5

 

Vuoi discutere la recensione sul forum? CLICCA QUI!

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.