Come riassume il lungo titolo di questo articolo, arrivano molte novità da casa Magic Market & Twenty Five. Come vi avevamo annunciato già la scorsa settimana dopo la news sul D&D Experience, la importantissima convention tenutasi alcuni giorni fa negli Stati Uniti in cui sono state tracciate le linee guida per le uscite di tutto ciò che gravita nel mondo di D&D per il 2011 in America, abbiamo contattato l’editore italiano di Dungeons & Dragons per avere un suo commento sulle molte notizie uscite e alcune anticipazioni sui programmi delle uscite italiane.

Abbiamo dunque chiesto maggiori informazioni sulle localizzazioni italiane dei tanti prodotti annunciati e ci ha risposto molto gentilmente Luca Franchini, Hobby Game Market Business Manager di Magic Market & Twenty Five. Di seguito vi riportiamo la sua risposta:

A giorni dovremmo essere in uscita con Essentials: Eroi dei Regni Dimenticati, a cui seguirà presumibilmente in aprile la scatola di Monster Vault in italiano (Cripta dei Mostri). Poichè le uscite di D&D si sono diradate, anche noi stiamo programmando le uscite con più tranquillità. Delle novità del 2011 è in previsione la traduzione di Heroes of Shadow, Heroes of the Feywild e Neverwinter Campaign Setting. Non sono previste le localizzazioni delle due scatole contenenti avventure e segnalini (The Shadowfell: Gloomwrought and Beyond, Madness at Gardmore Abbey). Il programma dei D&D Encounters ci vedrà anche nel 2011 nel ruolo di partner logistico di WotC italia che già dallo scorso anno cura attraverso il programma WPN le attività di gioco legate a D&D. Poichè mi è già stato chiesto spendo due parole sui giochi da tavolo: purtroppo per gli appassionati di questi prodotti targati D&D/WotC non abbiamo intenzione di localizzarli, ma ci limiteremo alla distribuzione delle versioni inglesi.

Dunque abbiamo la conferma ufficiale che i Giochi da Tavolo vari targati D&D non saranno localizzati, come già molti si aspettavano. Sul capitolo Gioco di Ruolo invece vediamo riconfermato l’impegno di MM25 con i D&D Encounters, un programma che ha riscosso, evidentemente a detta di moltissimi appassionati e negozianti italiani, un grande successo anche da noi oltre che in America. Sulle uscite di manuali, vedremo il completamento della linea Essential come già annunciato in precedenza in una intervista  di qualche mese fa a MM25, e sui nuovi prodotti saranno localizzati la nuova ambientazione legata a Neverwinter e i due manuali dedicati ai giocatori. Da notare la conferma del mancato interesse a produrre le due scatole contenenti avventure e materiale vario, come segnalini e sopratutto carte da parte di MM25. La decisione sembra fare anche il paio con l’intenzione, che già vi avevamo annunciato qualche settimana fa, di NON localizzare le tanto discusse Fortune Card. Mentre Wizard of the Coast dunque prova a sperimentare l’introduzione di questi elementi, per la verità molto discussi e osteggiati da una gran parte dei giocatori, in Italia sembra, che, almeno per ora, rimarremo più ancorati alle produzioni “tradizionali”. Vedremo gli sviluppi e l’impatto di questa introduzione di elementi come le carte in D&D se avrà successo oltre oceano o meno. Questo sarà, senza ombra di dubbio, uno dei temi di bilancio di fine anno per quanto riguarda D&D.

Abbiamo approfittato della disponibilità di Luca Franchini per porre anche una breve domanda su una notizia che è passata ancora sotto silenzio, al momento, ma che ci pareva interessante da commentare. Ovvero la chiusura, avvenuta la scorsa settimana, dello Shop Online di Magic Market rivolto agli utenti privati. Essendo Magic Market nata come store online, prima con Magic e pian piano allargandosi per poi trasformarsi in quello che è oggi, ci sembrava molto significativa la scelta di chiudere lo store on line al pubblico. Negli anni il negozio on line di Magic Market era diventato un punto di riferimento per molti appassionati. Mentre sempre più negozi e proposte prendono piede nel mondo dell’online questa decisione, un po’ in controtendenza, vista dagli occhi dell’acquirente, meritava sicuramente un approfondimento. Sentiamo cosa ci ha detto in merito Luca Franchini.

Sull’argomento online store posso dire che è stata una scelta obbligata. Magic Market è nata 9 anni fa proprio grazie alle vendite su e-bay in un primo tempo e al sito online negli anni a seguire. Un sito online del quale sono orgoglioso creatore poichè è veramente gratificante costruire un’azienda partendo da un proprio prodotto per il web. In 9 anni abbiamo servito l’incredibile cifra di 20.000 clienti diversi e il nostro sito era visitato da migliaia di utenti ogni settimana. Però nel frattempo MM è diventata MM25 e siamo cresciuti molto fino al punto in cui le seppur ottime vendite online erano una parte marginale e irrilevante del nostro business. Oggi MM25 è impegnata come distributore, editore , franchisor, partner di WotC e in un altro paio di progetti. Non c’era più spazio per un’attività che non faceva più parte della mission aziendale. Pertanto il sito continuerà a vivere ma sarà al servizio esclusivo dei rivenditori e sarà uno strumento della nostra attività all’ingrosso.

Come leggiamo molte cose si muovono in pentola. Quest’anno sembra un anno di passaggio, con un numero limitato di titoli legati a D&D in produzione rispetto a quelli a cui siamo stati abituati negli ultimi anni, e con molti esperimenti aperti in vista, dalle Carte, ai futuri sviluppi di D&D sui Virtual Tabletop… per seguire tutto questo… non vi resta che continuare a leggerci!

A proposito dell'autore

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.