Il Chimerae Hobby Group è lieto di presentare l’uscita della sua prima DM’s Reference Guide per il sistema di Advanced Dungeons & Dragons 2a. Edizione, che ha per titolo Dragonfire.

Nato da una costola del modulo campagna Dragonbound del Chimerae Hobby Group (CHDB), questo corposo manuale rappresenta un preziosissimo strumento per ogni DM che voglia rendere le figure dei draghi davvero uniche e ancor più accattivanti.
Un insieme di regole generiche, tali da accrescere il potere di quelle creature antiche che per molto tempo hanno animato le sessioni d’ogni giocatore e Dungeon Master.
Dragonfire non è solo un compendio di semplici abilità, bensì introduce il lettore a una nuova esperienza di gioco, e a un nuovo modo d’interpretare il drago. Un sistema dinamico che prende il nome di Dragon Sacrifice, col quale rinnovare e riscoprire la veste di antica fiera che le appartiene di diritto. Mai usare un drago è stato così avvincente sino ad ora.
Dopo la breve esposizione che introduce il lettore alle origini del nyuarad, la manipolazione del soffio, il manuale spazia dalle singole tecniche, corredate ognuna d’esempi chiarificatori, alle loro dirette implicazioni quali l’uso delle Pietre draconiche, fino a giungere al potere Changeling del mago (tecnica di manipolazione della natura elementale degli incantesimi, alla stessa stregua di quella del nyuarad).

Tocca ora a voi decidere dalla parte di quale drago stare, se servirlo o perire sotto il suo artiglio!

La struttura del manuale (in sintesi)
Il manuale di Dragonfire è diviso in 6 sezioni,

Sezione I. Manipolazione e Draghi: una rapida esposizione della storia del nyuarad, la manipolazione del soffio, fino a giungere alla catalogazione di ogni singola tecnica in base al suo drago d’appartenenza.

Sezione II. Dragon Core Rules: il cuore del sistema Dragon Sacrifice; esposizione delle regole base per la gestione del potere di manipolazione.

Sezione III. Tecniche di manipolazione: esposizione di tutte le tecniche di manipolazione, ognuna corredata da uno o più esempi chiarificatori e box di approfondimento (oggetti magici, tratti caratteriali, regole expert e altro ancora).

Sezione IV. Le Pietre Draconiche: una lunga esposizione sulle Pietre Draconiche (Pietre Aurokos, Flur – Le Pietre Soffio, Fiamme di Aspyr, Pietre Dracoban) e relative regole di gestione.

Sezione V. Il Potere Changeling: esposizione delle regole di gestione relative al potere Changeling, con il quale i maghi riescono a controllare le energie elementali di un proprio incantesimo alla “stessa maniera” dei draghi.

Sezione VI. Trame e Plot: una serie di tracce e plot che aiuteranno il DM a creare stimolanti avventure all’interno di questo mondo draconico, dove i draghi hanno accresciuto il proprio potere di manipolazione del soffio e la propria individualità.

Note sui manuali richiesti
Il DM deve disporre di una copia dei tre manuali base di AD&D 2a.Edizione per potere usare questo modulo: Manuale del Giocatore, Manuale del Dungeon Master e Manuale dei Mostri,
Per rendere al DM più facile la gestione, il manuale impiega nella maggior parte dei casi le referenze contenute all’interno del Manuale dei Mostri, e alcune più particolari appartenenti al Draconomicon e al Council of Wyrms (di cui non è richiesta obbligatoriamente la consultazione, ma fortemente consigliati). In ogni modo, dato il carattere generico di Dragonfire, il DM è libero di arricchire il background dei draghi e del relativo contesto come meglio crede.

Dragonfire e Dragonbound
Dragonfire è pienamente compatibile con il modulo Dragonbound (CHADB) del Chimerae Hobby Group. Il DM può tanto utilizzare le nuove tecniche per animare la campagna draconica quanto integrare i plot avventura presenti nel modulo a quelli dati dal Dragonfire. Inoltre, per i DM più curiosi, sarà possibile scaricare gratuitamente la versione PDF di Dragon Tales: un approfondimento del mondo che anima questa nuova dimensione draconica (sito ufficiale del Drak’kast, (www.drakkast.sitiwebs.com – Area download); sarà oltremodo possibile trarre da questa guida una grossa quantità di materiale narrativo per le proprie campagne.

Progettazione e Game Designing
La progettazione di Dragonfire è stata affidata allo scrittore Fabrizio Corselli, autore del poema fantasy italiano “Drak’kast – Storie di Draghi”, a cura di Edizioni della Sera di Roma, e già da tempo sviluppatore della maggiore parte dei moduli inPDF per AD&D 2a. Edizione presso il Chimerae Hobby Group.

Il file in formato PDF e’ scaricabile GRATUITAMENTE da tutti gli interessati alla pagina Prodotti del nostro sito www.chimerae.it.

Grazie per l’attenzione, vi attendiamo numerosi su www.chimerae.it!

A proposito dell'autore

Presidente dell'associazione culturale "GdrItalia" scopre il gioco di ruolo nel 1989 e da quel momento è scattato un colpo di fulmine che si rinnova ad ogni nuova sessione. Il suo gdr preferito è certamente il caro vecchio Martelli da Guerra, ma ama anche Exalted ed ogni tipo di gioco con cui poter creare una bella storia.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.