Ebbene si: martedi 22.11.2011 sul sito ufficiale di Pathfinder spunta la dichiarazione che in molti stavano aspettando: il progetto di lavorazione del MMORPG non era solamente una voce di corridoio!

Lisa Stevens, amministratore delegato di Paizo, solleva il velo su Goblinworks: la società creata appositamente per sviluppare il progetto.

Ryan Dancey, ex collega della Stevens quando entrambi lavoravano in Wizards of the Coast, è ora Chief Marketing Officer per EVE Online presso CCP. Lisa, è ora alle redini della casa editrice che produce il prodotto più venduto del momento. Il risultato di questo incontro è stato appunto Goblinworks!

La Stevens tuttavia nel comunicato ufficiale è molto chiara sullo stato dei lavori: sono ancora alla ricerca di investitori per sviluppare il progetto! Al momento Goblinworks è di proprietà della Stevens, di Ryan Dancey, di Paizo e di Mark Kalmes, quest’ultimo (a detta della Stevens) è uno dei “guru” nel settore degli MMO e ricorprirà il ruolo di Chief Technical Officer.

Lo scopo è quello di realizzare un prodotto che si discosti dai soliti schemi: il mondo non sarà solo la piattaforma su cui i personaggi si muoveranno, ma si evolverà in maniera dinamica attorno ai personaggi, che saranno il vero focus dell’ambientazione: le scelte e le interazioni dei personaggi modificheranno il mondo attorno a loro. Lo scopo ultimo degli sviluppatori e far si che “i personaggi possano lasciare il segno” nel mondo di gioco! “Se si può immaginare di fare qualcosa nel mondo di Golarion, vogliamo che tu sia in grado di farlo in Pathfinder Online

e per finire, vi forniamo un pò di link per approfondire l’argomento:

Il comunicato ufficiale

Il thread di discussione

Il sito della neonata Goblinworks

 

 

A proposito dell'autore

de4thkiss

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Add Comment Register



Scrivi

La tua email non sarà pubblicata