Da settimane si sapeva che c’erano movimenti all’orizzonte nell’universo Pathfinder come più volte vi abbiamo accennato negli ultimi mesi parlandovi di questo titolo che, al momento, dati di vendita alla mano, sembra essere il gioco di ruolo di punta a livello mondiale avendo scalzato dalle prime posizioni di vendita la corazzata D&D.

Arriva finalmente l’annuncio tanto atteso. Giochi Uniti con la sua storica etichetta Stratelibri sarà il nuovo editore di Pathfinder per l’Italia.  Questa acquisizione va a completare il catalogo di Giochi di Ruolo marchiati Stratelibri che al momento comprende le linee: Richiamo di Cthulhu, Dark Heresy Warhammer 40.000, Sulle Tracce di Cthulhu e il nuovissimo L’Unico Anello, facendo di Giochi Uniti il principale editore di Giochi di Ruolo in Italia, e, sicuramente, uno dei pochissimi, se non l’unico che, anche in questi anni di crisi del settore, sta dimostrando di investirci molto.

Wyrd Edizioni dunque perde il suo ruolo da editore, ma pare che rimarrà coinvolta nella fase di produzione dei titoli sotto la supervisione di Giochi Uniti. Di seguito il comunicato stampa ufficiale:

Giochi Uniti annuncia l’avvenuto accordo con Paizo Publishing LLC per l’acquisizione dei diritti di Pathfinder Gioco di Ruolo, divenendo ufficialmente l’editore di riferimento in Italia dei prodotti di tutta la linea Pathfinder. Contestualmente a tale nuova collaborazione editoriale, Giochi Uniti annuncia la conclusione di un accordo con Wyrd Edizioni, curatrice in questi anni della linea di Pathfinder, la quale, affiancando Giochi Uniti nella produzione editoriale per il prossimo futuro, darà continuità al lavoro iniziato e svolto fino ad oggi.

”Siamo molto soddisfatti di iniziare questo nuovo progetto con Paizo Publishing, LLC”, ha dichiarato l’amministratore di Giochi Uniti, “ed inoltre la linea di Pathfinder GdR si integra bene con la nostra produzione e dà completezza al nostro catalogo di giochi di ruolo. Contiamo, grazie anche all’accordo di collaborazione con Wyrd Edizioni, che Pathfinder raggiunga un sempre maggior livello di successo”. “Ho creduto fin da subito al prodotto Pathfinder e, grazie ad esso, alle migliaia di giocatori e al contributo distributivo di Giochi Uniti, Wyrd Edizioni è cresciuta moltissimo in questi anni”, dice Massimo Cranchi, direttore responsabile di Wyrd Edizioni, “ Ora, l’offerta di unire le forze in questo nuovo progetto, è per me una grande soddisfazione ed un riconoscimento del lavoro svolto che contribuirà sicuramente ad ampliare sempre di più la diffusione di questo eccellente prodotto.“

Tutto questo si tradurrà in maggiore efficienza e velocità delle uscite di Pathfinder in lingua italiana?

Lo verificheremo nei prossimi mesi.

In tanto possiamo dire che questo passaggio della linea editoriale avviene proprio nel momento in cui il Manuale Base di Pathfinder in italiano è al momento esaurito per cui è verosimile che il primo impegno di Giochi Uniti sarà la riedizione del Manuale Base che dovremo vedere a breve con il marchio Stratelibri, che caratterizza tutta la linea editoriale GdR di Giochi Uniti. Sui motivi precisi di questo passaggio di testimone tra Wyrd e Giochi Uniti che Paizo ha caldeggiato c’è ovviamente il più stretto riserbo. Dobbiamo dire che la linea editoriale di Pathfinder, sopratutto inizialmente, ha avuto un destino abbastanza travagliato nelle mani di Wyrd e che anche le uscite dei manuali più importanti sono sempre arrivate con estrema lentezza. Questo, oltre forse a non far contenti particolarmente ne gli appassionati ne Paizo stessa potrebbe aver procurato anche qualche difficoltà economica a Wyrd, perchè l’impegno produttivo per un titolo come Pathfinder è davvero enorme e perdere qualche vendita, rallentarla, o dover sostituire dei manuali a prezzo di costo agli appassionati potrebbe aver messo davvero in difficoltà un editore “piccolo” come Wyrd Edizioni. Del resto l’esperienza ci ha insegnato che quando un editore americano cambia il suo referente all’estero in genere avviene per uno ed un solo motivo: i soldi. Molti contratti sono impegnativi e richiedono un numero minimo di uscite annuali, anticipi a volte anche cospicui ecc. Ci auguriamo che le dimensioni di Giochi Uniti insieme all’esperienza maturata sul titolo dal team Wyrd in questi anni, ci possano portare una maggior cura e velocità nelle uscite, che, anche se non arriveranno mai ad essere numerose come quelle americane, ci permettano almeno di godere dei manuali più importanti della linea in tempi certi e con un livello di cura adeguato.

A proposito dell'autore

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.