Ultime notizie
Home / Recensioni / Eclipse Phase: la recensione e i manuali GRATIS!
Eclipse Phase: la recensione e i manuali GRATIS!

Eclipse Phase: la recensione e i manuali GRATIS!

La tua mente è un software. Programmala.

Il tuo corpo è un guscio. Cambialo.

La morte è una malattia. Curala.

L’estinzione si avvicina. Combattila.

Questo è quanto vi troverete davanti non appena aprirete le prime pagine del manuale di Eclipse Phase e saranno i pilastri che reggeranno tutto in un’ambientazione dai mille aspetti e ricca di oscuri misteri.

L’umanità è dispersa nello spazio.

Da ormai molti anni, grazie alla nanotecnologia e ad una capacità pressoché infinita di memoria virtuale, è possibile estrapolare la propria coscienza dal proprio corpo e “digitalizzarla”, rendendo possibile inviarla da un punto all’altro e addirittura caricarla su un corpo nuovo. La morte ormai è per molti soltanto un ricordo e le incredibili potenzialità sbloccate da questa grande invenzione rendono possibili cose prima appena immaginabili. Questa è la Transumanità: creature immortali in corpi perfetti, scolpiti fin nei dettagli genetici.

Nonostante le grandi scoperte e le innovazioni sempre nuove, gli esseri transumani non sono stati capaci di difendersi dal loro stesso desiderio di andare oltre. Quando una crisi internazionale sconvolge la Terra, viene messo online un progetto militare che segnerà la fine di un’era: l’Intelligenza Artificiale autoreplicante TITAN. Le sue azioni distruggeranno il pianeta d’origine della Transumanità, rendendolo una pericolosa distesa di macerie dominata da sciami di nanomacchine, robot da guerra e cose ancora più oscure e terribili, insieme a molti segreti che sarebbe meglio lasciar riposare lì per sempre.

Quei pochi che sono riusciti a fuggire o a proiettare verso il resto del Sistema Solare la propria coscienza virtuale senza venire inglobati dal TITAN non hanno potuto far altro che stare a guardare mentre la Terra lentamente appassiva, finché, alla fine, le coscienze virtuali TITAN sparirono nel nulla.


Unica testimonianza del loro passaggio, a parte la Terra ormai perduta, sono le zone contaminate che punteggiano Marte, la Luna e gli altri corpi celesti e i misteriosi Portali di Pandora capaci di aprire porte su pianeti lontani.Dieci anni dopo la fine di questo cataclisma interplanetario, la transumanità continua a combattere. Non più contro un nemico, ma per la propria sopravvivenza. Dal Sole a Marte le ipercorporazioni interplanetarie governano ciò che rimane del potere terrestre con un rigido regolamento, consci del fatto che la disciplina è l’unica salvezza di fronte al caos incombente. Oltre la fascia di asteroidi, fino ai margini del Sistema Solare e oltre vivono gli Anarchici, liberi dai vincoli delle ipercorporazioni e convinti di essere il prossimo passo nell’evoluzione della società umana. In tutto il sistema si combattono nuove e vecchie battaglie per interessi o per ideali. Ovunque si nascondono pericoli terribili, ma ogni pericolo può essere trasformato in un’opportunità. Nella nuova società chiunque può diventare qualcuno, e quel qualcuno potreste essere voi.

Eclipse Phase si presenta come un gioco intrigante ed interessante, soprattutto grazie alla ventata di novità che porta in un settore come quello dei giochi di ruolo che ogni tanto sembra aver già dato tutto. Fortuna che la fantasia è illimitata e che ci sono persone, come il team Posthuman Studios, sempre pronte ad andare oltre.

L’ambientazione vasta e riccamente dettagliata (circa 100 delle 400 pagine sono dedicate solo al background, alle fazioni ed ai luoghi) è strutturata in modo da essere estremamente coinvolgente ed adatta a qualsiasi tipo di avventura dall’horror alla fantascienza, dal giallo al thriller, dall’esoterico al psicologico. Tutto dipende da che punto di vista il narratore ed i giocatori vogliono tentare di esplorare l’oscurità che avvolge questo futuro non troppo lontano.

Potremo esplorare navi spaziali abbandonate con un’atmosfera da “Sunshine” quanto avventurarci nelle folte giungle di pianeti lontani attraverso i Portali di Pandora stile Indiana Jones. Tra un’avventura e l’altra potremo interrogare i nostri contatti (attraverso degli appositi social network gestiti da delle skill che avremo in scheda) per ottenere preziosa reputazione o informazioni che fungeranno da agganci per avventure future. Basta saper cogliere l’occasione e si apriranno mille porte!
Il sistema di gioco riesce a gestire le complessità presentate dal setting senza risultarne troppo appesantito. Si tratta di un d100 sistem piuttosto intuitivo e semplice da utilizzare. Come già visto in altri giochi sarà necessario tirare un numero inferiore ad un valore che abbiamo in scheda per riuscire nell’azione ed i successi quanto i fallimenti “critici” avvengono nel momento in cui si tira un doppio numero (es. 33).

Le uniche complessità si riscontrano nel processo di creazione del personaggio, dato che molte caratteristiche sono derivate da altre, rielaborate attraverso processi matematici. È gestita molto bene la possibilità che i giocatori avranno di cambiare corpo, assegnando gran parte delle capacità mentali e delle abilità all’ego (ovvero la “coscienza”) e limitando gli influssi del morfo (ovvero il “corpo”) solo alle caratteristiche fisiche e ad alcuni modificatori spesso trascurabili. Questo permette, con la dovuta preparazione, di cambiare corpo senza troppi intoppi o rallentamenti di gioco.

La distinzione tra morfo ed ego è gestita molto bene anche sotto un altro punto di vista: data la natura e le tematiche molto psicologiche del gioco ci troveremo ad avere anche dei punti ferita “mentali” a rappresentare i danni psicologici che ci porteremo dietro a prescindere dal nostro corpo che vengono gestiti in maniera praticamente identica ai punti ferita del morfo che stiamo muovendo, rendendo così l’apprendimento e l’utilizzo di questo aspetto piuttosto semplice ed immediato.

L’ultima bella sorpresa che ci riservano i ragazzi di Posthuman Studios è la possibilità di scaricare direttamente da internet tutti i loro manuali via torrent  o, nel caso del manuale base, attraverso download diretto (http://www.mediafire.com/?m2omciy4ymd). Il tutto è assolutamente legale e permette a tutti di provare il gioco anche solo per vedere com’è.

 

Non vi resta che andare online e mettevi… in gioco!

COMPRALO SU

Acquistalo su AMAZON

 
Vuoi un link ESCLUSIVO al tuo store? CONTATTACI

About Black Bard

Black Bard
Giocatore di ruolo e master da diversi anni, coltiva la passione per il GdR fin dall'adolescenza quando, ancora ignaro del grande mondo che stava dietro al suo hobby, si rifugiava settimanalmente nella cantina di un amico a giocare a D&D con altri quattro gatti. Nel bene e nel male ora è un po' più consapevole di quel vasto universo che è il GdR, e questo anche grazie a GdR Italia. A tempo perso scrive racconti fantasy e di fantascienza. Ogni tanto suona anche il basso.
Add Comment Register



Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Gdr Italia located at Miskatonic University , Innsmouth, IT . Reviewed by 15 customers rated: 10 / 10