Oggi vogliamo introdurvi ad una iniziativa molto particolare lanciata dal sito internet The Escapist (www.theescapist.com): la “Read an RPG in Public Week“!

Questo particolare evento si tiene tre volte l’anno, una volta in primavera, una in estate e una in autunno durante le settimane comprendenti il 4 marzo, il 27 luglio ed il 6 di ottobre. Quest’anno la terza settimana dell’evento si terrà nella settimana che va dal 30 settembre al 6 ottobre.
Ecco qualche informazione!

Cosa bisogna fare?
Il nome la dice lunga a riguardo. Difatti per partecipare non serve fare altro che prendere il vostro manuale preferito, uscire all’aperto (o infilarvi in un bar se il tempo non lo consentisse) e leggere in tutta allegria il vostro bel tomo di regole davanti a tutti. Nulla di più.
Per evitare effetti collaterali è vivamente consigliato prestare un minimo di attenzione a dove siete e cosa state leggendo (leggere Le Fosche Tenebre sotto al naso dei bambini al parco giochi potrebbe non essere la migliore delle scelte.)

Perché?
Beh in realtà di motivi per fare una cosa così ce ne sono tanti e ognuno potrebbe aggiungerci i suoi. Può essere un buon momento per sfoderare il vostro orgoglio di giocatori, oppure un modo per trovare nuovi giocatori incuriositi dalle vostre “strane” letture, o magari qualcosa di più personale. L’importante è rendere il pubblico più consapevole della nostra presenza e diffusione affinché questo nostro hobby ottenga e mantenga la diffusione e lo status che si merita.

Chiaramente non è controindicato fare questo tutti i giorni (io stesso esco di casa raramente senza manuale se devo star via almeno un’oretta e so che in mezzo ci sono viaggi in bus o tempo per fermarsi a leggere), ma durante questa settimana è vivamente consigliato magari anche prendersi del tempo apposta e far vedere a tutti quali sono i vostri interessi.

Quindi preparatevi e imbracciate i vostri adorati manuali: lunedì si comincia!

A proposito dell'autore

Giocatore di ruolo e master da diversi anni, coltiva la passione per il GdR fin dall'adolescenza quando, ancora ignaro del grande mondo che stava dietro al suo hobby, si rifugiava settimanalmente nella cantina di un amico a giocare a D&D con altri quattro gatti. Nel bene e nel male ora è un po' più consapevole di quel vasto universo che è il GdR, e questo anche grazie a GdR Italia. A tempo perso scrive racconti fantasy e di fantascienza. Ogni tanto suona anche il basso.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.