Cosa sono questi Rods? Prima di tutto, un fenomeno di internet come tanti, anche se, per una volta, si tratta di qualcosa di interessante (almeno a livello di spunto). Secondo la definizione del loro scopritore, il produttore cinematografico e televisivo Josè Escamilla, sarebbero “creature sconosciute, dalla forma cilindrica, avvistate nei cieli, nelle case e nei mari, lunghe da pochi centimetri a circa un metro. ”

Cosa c’è di vero in tutto questo? Poco e nulla, diciamolo subito, ma se cercherete in rete, tra i siti web complottisti, si tratterà, ovviamente, di una verità autentica, sicuramente relazionata al fenomeno UFO (perché se anche i Rods esistessero, sarebbero creature aliene, perché mai dovrebbero essere una specie terrestre sconosciuta, non si perde, così, tutta la magia?), sicuramente occultata o non vista dalla cieca scienza (?!). Escamilla li ha scoperti per caso – sostiene – analizzando al rallentatore alcune immagini da lui registrate in cui apparivano minuscoli ‘bastoni’, cioè “Rods”, appunto, che sembravano vagare nell’aria, apparentemente invisibili.

Questi “rods” avrebbero infatti la particolarità di essere invisibili a occhio nudo, e di poter essere rilevati solo da strumenti ottici. Come mai? Beh, in molti sostengono che questo dipenda dall’estrema velocità con cui si muovo, chiaramente sovrannaturale ed extraterrestre. Parliamo, ovviamente, di gente che non hai sentito parlare della velocità del battito d’ali di un Colibrì. Dal 1995, anno della “scoperta” di Escamilla, si sono interessati anche studiosi seri come Doug Yanega, dell’Università di Riverside in California.

Costui ha svelato l’arcano, rivelando che non si tratta d’altro che di: “un artefatto fotografico dovuto alla discrepanza tra la frequenza di fotogrammi ripresi dalle normali videocamere, e le frequenze con cui sbattono le ali insetti o piccoli volatili.”
L’entomologo Robert Shaeffer dice che, si tratta sicuramente di insetti ripresi al volo ma non aggiunge altra specifica alla sua spiegazione. In ogni caso, è un esperimento che possiamo fare anche a casa, giusto per diventare anche noi eroi dei web, temerari avvistatori di temibili insetti alieni (ma perché proprio alieni, poi, non si sa).

Abbandoniamo però il mondo reale ed usiamo i Rods come spunto per le nostre avventure GDResche! Supponiamo che siano veri. Di che cosa di potrebbe trattare? Scartiamo subito l’ipotesi che siano invisibili solo perché molto veloci, vi va? A me sembra una noia. E allora perché sono invisibili? Forse perché, se non lo sapete, le creature paranormali hanno potenti meccanismi per nascondersi all’occhio umano ma, purtroppo per loro, ognuno di questi meccanismi ha sempre una falla, un punto debole. Quello dei Rods potrebbe essere l’occhio digitale!

E allora cosa vogliono da noi, sono forse veramente delle creature aliene? Magari sono sorta di piccole sonde aliene che, non viste, raccolgono dati su di noi o, addirittura, ci somministrano sostanze, monitorano la nostra vita come fossimo animali da laboratorio, riportando il tutto, tramite sofisticati sensori biologici, ai laboratori delle forme di vita che da sempre ci controllano! Siamo mai stati liberi o siamo sempre stati l’esperimento di qualcun altro? E via di mega complotti, sempre più grandi, scoperti dai PG durante le avventure.

Se si trattasse di creature paranormali, cosa potrebbero essere? Ad esempio, potremmo avere a che fare con esseri invisibili perché vibranti ad una differente frequenza quantistica rispetto a noi. Per qualche ragione pseudoscientifica, poi, l’occhio delle videocamere li può riprendere ma… supponiamo di addentrarci nella faccenda più quanto avremmo voluto e di scoprire che, oltre ai Rods, nel nostro mondo esistono, ad una differente frequenza quantistica, intere popolazioni di creature coesistenti con noi ed ignare, a loro volta della nostra esistenza. Magari, alcune di queste specie potrebbero essere senzienti. Ma ricordate che, una volta che vi accorgete dell’esistenza di qualcosa, anche lei potrebbe accorgersi di voi.

Gli spunti, con un po’ di fantasia, mi sembrano davvero tanti e le combinazioni per sfruttarli per bene sono pressoché infinite, quindi buon divertimento! Giochi consigliati? Beh, per avventure in cui creature magiche di ogni genere vivono tra noi nascondendosi all’occhio e provocando questo o quel problema, Cielo Cremisi. Se decidiamo, invece, di essere solo dei topi da laboratorio controllati da entità occulte, in un mondo in cui i Rods vengono avvistati sempre più spesso in tutto il mondo e qualcuno si accorge che qualcosa di Antico sta arrivando… ovviamente, il Richiamo di Cthulhu. Si tratta di minuscoli ed invisibili artefatti magici inviati in giro per il mondo da stregoni con un piano segreto per controllare i propri nemici? Dresden files, il GDR di Dylan Dog, World of Darkness, qualunque altro GDR a sfondo spiritico, magico, spaventoso 😉

Fonti per scavare un po’!

  • Menphis75, sito web complottaro pieno di rigorosissime cavolate;
  • Roswell Rods (vedi come mettono in comune subito i Rods con gli alieni?);
  • Wikipedia, signori, con qualche istruzione per fare qualche Rod in casa!
  • Un video su youtube da cui partire per vederne molti altri (barra sul lato). Leggere i commenti, please! xD
I Rods, iperveloci creature aliene invisibili
0%Punteggio totale
Voti lettori: (0 Voti)
0%

A proposito dell'autore

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.