Come già detto, ci voleva il grande successo della serie TV basata su Le cronache del ghiaccio e del fuoco per far “scoprire” all’Italia G.R.R. Martin.

Molte collane infatti si stanno lentamente sbizzarrendo portando in Italia volumi fino ad ora inediti nella nostra bella lingua.

Questa volta tocca ad Armageddon Rag, in uscita tra pochi giorni (alcuni siti lo danno alla prima settimana di febbraio, Amazon il 31 genaio) nelle librerie.

Il romanzo viene definito “sperimentale” dall’autore stesso (e se lo dice lui che ha estratto dal cilindro una serie come Wild Cards…) ed è ambientato negli anni 80; il protagonista è uno scrittore che per uscire da un blocco creativo si mette ad indagare sull’omicidio rituale del manager di un grande gruppo rock degli anni 60, i Nazgûl (sì, il nome non è preso a caso: il gruppo pare essere ispirato ai racconti di Tolkien. Martin, ti adoro). Il viaggio on the road verso la California si rivelerà essere però molto più misterioso, poichè comincerà per il protagonista un sentiero verso visioni cupe e allucinazioni, portandolo a scoprire un mondo di occultismo, orrore e sovrannaturale.

Bene, spero con questa piccola sinossi di avervi incuriosito così come la presentazione del libro ha fatto con me; non ci rimane che aspettare l’uscita di questo nuovo romanzo martiniano!
Buona attesa e buona lettura, arrivederci alla prossima settimana.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata