tsunamiTutti noi ricorderemo di certo la notizia dello spaventoso terremoto che colpì il Giappone nel Marzo del 2011. Con un valore di magnitudo pari a 9, il sisma è stato posizionato al settimo posto nell’elenco dei più intensi fenomeni  di questa natura, avvenuti a memoria d’ uomo. Tuttavia, visto l’elevato rischio cui è sottoposto tutto il territorio, il paese del Sol Levante ben seppe resistere all’intensità della scossa.  Relativamente modesti, infatti, furono i danni riportati dalle strutture ( maniacalmente concepite secondo i dettami dell’ingegneria edile ), non ché il numero di vittime. Ma come spesso accade, il peggio doveva ancora arrivare. Innanzitutto, avendo avuto origine in mare, il terremoto ha successivamente dato origine ad un ancor più devastante Tsunami. L’ Oceano si è addentrato con ferocia sul territorio Giapponese, spazzando via tutto quello che incontrava sul suo cammino: abitazioni, automobili, animali e persone. E per concludere lo spegnimento automatico di ben 11 centrali nucleari ha comportato l’evento oramai noto come il “Disastro di Fukushima”, paragonabile come catastrofe al tragico incidente di Cernobyl del 1986.

Nei due anni seguenti, fino a giungere ai nostri giorni, il Giappone si è rimboccato le maniche e con l’aiuto delle altre nazioni ha dato il via alle lunghe e faticose operazioni volte al risanamento delle ferite che le scosse telluriche e le acque marine avevano inferto al fiero Stato asiatico.

Ma questo non è il solo lascito che hanno impresso a fondo nell’animo degli abitanti dell’ isola. Una nuova e sinistra Leggenda viene ad oggi raccontata tra coloro che sono sopravvissuti alle due calamità: La leggenda della Nave Fantasma.

Nave_fantasma_02La Storia:

Dopo avervi rinfrescato la memoria procediamo nel descrivere gli eventi. Mentre la vicenda si propagava in tutto il resto del mondo e il cordoglio riempiva gli animi del resto della popolazione terrestre, parte degli oggetti investiti dall’ondata anomala venivano trasportati in mare aperto e lasciati al silenzioso giudizio delle acque. Relitti, veicoli, ogni genere di oggetto e sfortunatamente, i corpi dei deceduti si ritrovavano a vagare trasportati dal moto delle onde. Paesi lontani, iniziarono i preparativi atti alla previsione delle rotte cui sarebbero stati sottoposti i detriti così da essere pronti al recupero o alla protezione dalla incontrollata deriva degli stessi. Proprio in questa fase, ecco che appare per la prima volta la nostra evocativa imbarcazione. Le forze aree di Ottawa rintracciano la nave ( un peschereccio ), mentre solca le acque in prossimità delle isole Haida Gwaii ( un arcipelago di dominio Canadese ), il ritrovamento risulta suggestivo agli occhi della popolazione nipponica tanto da far nascere l’idea che a muovere il mezzo altri non possano essere se non le anime di coloro che vi si trovavano a bordo durante il maremoto. Dell’equipaggio non sembra esserci traccia e il natante vaga in balia della corrente. L’opinione pubblica invoca a moderare le voci della natura sovrannaturale del ritrovamento se non fosse per un piccolo, inquietante particolare su cui non sembra esserci, ameno al momento, una plausibile spiegazione: in base ai calcoli e alle stime degli esperti, ciò che rimane impresso è che la nave_fantasma“Nave Fantasma” non ha seguito la giusta rotta, apparendo non solo in una zona molto al di fuori delle previsioni fatte,ma colmando oltretutto la distanza tra i due paesi  con un sorprendente anticipo sulle stime. Ad oggi il peschereccio risulta affondato dall’esercito statunitense, che si è adoperato a crivellare il mezzo senza remore . Resta comunque il fascino del mistero, il mare ha prodotto un altro dei suoi miti, aggiungendo alle storie di creature mostruose o ammalianti, di pirati e di scomparse, un’altra presenza. A noi non resta che volgere lo sguardo all’orizzonte, se questa nave non ha ancora trovato un porto sicuro, potremmo incrociarla mentre solca la limpida superficie degli abissi.

Consigli di gioco:

Da questo articolo si può trarre o una tipologia di ambientazione interamente incentrata sulle acque, in stile “Waterworld” (pessimo esempio ), o il più recente “Pirati dei Caraibi”, o semplicemente lo sviluppo di una sottotrama ( Come incipit di una avventura che poi si svilupperà in un’altra direzione, come ad esempio nei  “Goonies” ). L’offerta che può essere messa sul piatto è quella di esplorare un mondo ( quello legato alla navigazione ), fatto di elementi solitamente poco utilizzati. Confrontarsi con le difficoltà del lupo di mare potrebbe rivelarsi un’esperienza esaltante . Si potrà approdare su nuove e sconosciute terre, confrontarsi con le difficoltà e il rigore dell’oceano, affrontare una tempesta o le temibili insidie che si celano nelle sue acque. A voi la scelta. Lasciatemi aggiungere che anche in questo ambito non mancano le fonti di ispirazione, sia dal punto di vista cinematografico ( da cui abbiamo menzionato alcune pellicole ), sia dal punto di vista letterario ( da “20.000 Leghe sotto i mari” di Verne, a “Il Quinto Giorno” di Schatzing ). In parole povere dovete solo decidere di mollare gli ormeggi.

Manuali consigliati:

a_bordoMondo di Tenebra: Forse centra poco, ma del resto lo stesso Conte Dracula si imbarcò su di una veliero per poter raggiungere l’Inghilterra. Una crociera a bordo di una nave, potrebbe rivelarsi il luogo ideale per un festino isolato dal mondo ( Mostrarsi come creatura della notte, sfogare i propri istinti predatori e poi affondare il tutto, io lo considero un divertente intermezzo).

D20 System : Pensando al fantasy, è facile immaginare le lunghe traversate via terra compiute al fine di raggiungere la propria meta, magari stavolta seguire il percorso di un fiume potrebbe abbreviare il  viaggio dei vostri giocatori. Senza contare le infinite richieste di aiuto che potrebbero fornirvi un lauto bottino: magari proprio il villaggio vicino al vostro è attaccato da una creatura marina o da una ciurma di pirati fantasma!

Conspiracy X: Come nella miglior tradizione di X – Files, molte volte all’interno di una nave possono essere nascosti dati di ricerca importanti, laboratori, attrezzature in fase di test, spedizioni volte allo studio di luoghi in cui avvengono fatti inspiegabili ( Leggasi Triangolo delle Bermuda ad esempio ).

Destino Oscuro: Ok… Siamo sulla terra…Ma anche nello spazio ci sono delle (astro)navi…

Buon divertimento!

http://www.curiosone.tv/nave-fantasma-riemersa-42703/

http://www.misteri2012.net/t5750-l-incredibile-viaggio-della-nave-fantasma-inghiottita-dallo-tsunami

http://www.ilmessaggero.it/home_nelmondo/tsunami_nave_fantasma_giapponese_affondata_a_colpi_di_mitra_dagli_usa/notizie/189353.shtml

 

P.s.

Data mia mancanza aggiungo anche il link inerente al mo ultimo articolo…Scusate ma ad una certa età la memoria è quello che è…

Minority Report : http://www.repubblica.it/tecnologia/2013/01/07/news/algoritmo_prevede_reati-50032539/

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.