Pensavate che l’articolo non uscisse anche questa settimana? Invece complice il caldo che c’è qui di giorno ho deciso di seguire la stessa idea che ha avuto Mr Gogio nel scrivere le recensioni notturne per il suo irriverente (e senza peli sulla lingua) blog di Role & Game! Esatto mi sono messo a scrivere di notte perché almeno c’è più fresco e anche più tempo, quindi bando alle ciance ed eccoci arrivati al terzo appuntamento con la segnalazione di un Free to play ispirato ai vecchi librigame della famosa casa editrice “EL“, per chi si fosse perso questi articoli segnaliamo qui quello su Sortilegio e qui quello su Dungeoneer. Bene dopo le note iniziali possiamo passare tranquillamente all’articolo della settimana:

I Cavalieri della Montagna BiancaI Cavalieri della Montagna Bianca, è un Free to Play che fa parte dei download che si possono reperire sul sito di Librogame’s Land ed è anche quello che personalmente mi ha colpito di più perché ogni pagina di questo manualetto in formato .pdf trasuda tutta la passione che ci ha messo l’autore “Andrea Tupac Mollica” nel crearlo!

1. Note generali & Ambientazione

Questo manuale è un file .pdf di appena 56 pagine, e ha tutto l’occorrente per iniziare a giocare: un bestiario e un’avventura iniziale con cui potrete immediatamente gettare i vostri giocatori al centro dell’azione! La grafica è degna dei Librogame dell’epoca e quindi consigliato a chi vuole rivivere quei momenti anche ai suoi giocatori. Non vi è un capitolo legato al background, ma questo, a differenza degli altri giochi presenti nella pagina di download di Librogame’s Land, non è un problema perché tutto quello che c’è di utile è strettamente necessario per giocare viene spiegato all’interno del manuale.

Questo gdr trae le sue origini e quello che c’è di bisogna da sapere solamente da due librigame specifici: il n°2 della collana di Lupo Solitario (chi non lo conosce merita i peggiori supplizi gidierristici di questo mondo!) e il primo volume della saga di Oberon. I giocatori possono fare i Cavalieri della Montagna Bianca, un ordine “simile” a quello dei Ramas, ma situato nel Durenor uno degli alleati più fedeli al Sommerlund  nella lotta contro il male.

L’autore Andrea Tupac Mollica, ci presenta sapientemente sia i Cavalieri e tutte le regole che servono per interpretarlo al meglio, ma la vera chicca di grafica è data dalla scheda del personaggio: il vecchio registro di guerra di Lupo Solitario… Ecco ora potete morire felici, se il gioco di ruolo di Lupo Solitario ufficiale non vi era piaciuto questo potrebbe essere quello che fa per voi vecchi giocatori e lettori del librogame per eccellenza!

2. Regolamento

Come si gioca? Prendete 2d6 e dovrete stare sotto a Combattività (quando dovete fare dei test non strettamente connessi al combattimento, una prova di forza, andare a caccia, cavalcare si determinano in questo modo) o Fato (quando volete tentare il caso o la cosiddetta botta di culo). Fato però ogni volta che si testa il suo valore viene diminuito di un punto. Le caratteristiche tutte qui? No c’è Onore che rappresentano i punti esperienza del vostro personaggio, Resistenza che indica quanti punti ferita possedete e infine ci sono le discipline! Voglio immediatamente mettere in chiaro il fatto che non sono le capacità legate alle arti Ramas o Ramastan, ma sono particolari capacità che vengono insegnate ai Cavalieri della Montagna Bianca che hanno appreso nel corso della loro storia con dedizione e allenamenti costanti. Ogni disciplina ha di fianco tra (…) un aumento del valore di Combattimento o di Fato.

Cavaliere di DurenorIl gioco vi permette di fare non solo i Cavalieri della Montagna Bianca, ma per venire incontro anche ai gusti di chi proprio i “paladini” non ehm li digerisce, ecco che si possono fare nell’ordine: il Mago di Toran e il Mercenario. Ovviamente queste classi sono perfettamente utilizzabili e ognuna ha i suoi punti di forza e di debolezza, insomma un buon lavoro! Ancora una volta personalmente preferisco la versione del Mago di Toran di questo manuale che la “classe” del mago della confraternita di cristallo che ci viene presentato nel gdr ufficiale di Lupo Solitario.

E i combattimenti? Devo fare meno anche lì?

No! Quando due personaggi o più pg si scontrano con dei png ognuno dei combattenti deve lanciare i 2d6 e sommare in questo caso il valore di Combattimento, il valore più alto è quello che “vince” e può quindi passare direttamente a calcolare il danno.

I Cavalieri della Montagna Bianca applica un regolamento agile, semplice che però lascia molto spazio all’interpretazione e anche a una bella sensazione di nostalgia, di essere a casa propria, in quanto tutto rimanda agli anni 80-90 in cui c’erano questi libri… Ma basta farsi prendere dalla nostalgia o divento un vecchio giocatore ammuffito (citazione chi la coglie vince ehm una stretta di mano mia a Lucca Comics & Games 2013).

3. Conclusioni

Veramente un bel tuffo nel passato, un gioco impaginato bene e a cui bisogna fare i complimenti sia all’autore che all’intera comunity di Librogame’s Land che l’ha supportato! Si un vero e proprio capitolo interamente dedicato all’ambientazione manca, ma il gioco è talmente evocativo che c’è tutto quello che vi serve per giocarci, perfino una mappa del durenor che nei librigame originali non c’era! Si questi hanno collaborato direttamente con Joe Dever! Che aspettate quindi a provarlo? Noi ci vediamo la prossima settimana e intanto buona lettura…

N.B.: se pensate che mi sia dimenticato di darvi il link da cui scaricarlo vi sbagliate di grosso potete trovarlo qui.

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.