Cari lettori, in questa settimana di Ferragosto la rubrica Mondo Larp non può che augurarvi di passare qualche giorno di relax, in attesa del rientro a casa e del ritorno ai vostri live preferiti. Ma prima di darvi appuntamento a lunedì prossimo, non possiamo fare a meno di relazionarvi sui grandi live di massa che sono stati giocati in Europa tra la fine di luglio e l’inizio di agosto!

DrachenFestCominciamo con la DrachenFest, che quest’anno si è tenuta da martedì 23 a domenica 28 luglio, come sempre in Germania. Anche quest’anno più di 4000 partecipanti si sono dati appuntamento nella location di Diemelstadt, sul confine tra Assia e Vestfalia, per quasi una settimana di avventure e combattimenti. Dopo aver sopportato ore e ore di traffico in autostrada, i nostri numerosissimi eroi hanno constatato una grande quantità di piccoli cambiamenti rispetto agli anni precedenti: primo tra tutti, la defezione dell’intero campo dei PNG Orchi, che quest’anno ha deciso di abbandonare la DrachenFest a favore di Epic Empires, il terzo live di Germania per numero di partecipanti (su cui vi relazioneremo prossimamente), venendo prontamente sostituito da Orchi nuovi di zecca. Quello che non è cambiato è stato il tempo, che come sempre alla DrachenFest ha alternato momenti di sole cocente ad altri di furioso temporale, senza una via di mezzo.

AvatarProseguiamo con Avatar, il principale live di massa europeo di lingua francese, che quest’anno si è tenuto (in contemporanea con la DrachenFest) da giovedì 25 a domenica 28 luglio nella location di Gembloux, in Belgio. Con quasi 2000 partecipanti, è il più grande live d’Europa che si tenga fuori da Germania o Gran Bretagna. Organizzato come sempre dalla Federazione Larp Belga e strutturato in maniera molto simile ai suoi “cugini” tedeschi (pur mantenendo alcune particolarità tipiche della scena larp francofona), non ha deluso nemmeno quest’anno i suoi partecipanti.

MythodeaInfine accenniamo a ConQuest of Mythodea, che con i suoi oltre 8000 giocatori e oltre 1200 PNG è il più grande live di massa di Germania e del mondo. Tenutosi da mercoledì 31 luglio a domenica 4 agosto a Brokeloh, nei pressi di Hannover, ha presentato anche quest’anno il più maestoso spettacolo che il larp possa offrire, con le sue gigantesche battaglie campali che vedono fronteggiarsi veri eserciti di migliaia di partecipanti; in più quest’anno, per festeggiare i 10 anni dell’evento e la chiusura del suo primo ciclo, si è combattuta una campale al giorno anziché una sola a fine settimana! Il record di partecipanti di quest’anno è stato raggiunto nonostante la sovrapposizione di date con diversi altri live di massa, tra cui l’Adunanza di GRVItalia e soprattutto il live russo Die in Jerusalem (anche su questi vi relazioneremo prossimamente). Con il suo enorme terreno di gioco (grande il doppio di quello della DrachenFest, meno affollato e con paesaggi molto più vari), la ricchezza di vita e di eventi del suo immenso villaggio (quasi una cittadina) e l’eccezionale partecipazione dall’estero (un campo è espressamente dedicato agli stranieri che vogliono giocare in inglese), Mythodea si conferma essere l’evento cardine tra i live di massa, e ormai ha superato nel cuore degli appassionati i vecchi “maestri” tedeschi della DrachenFest e britannici del Gathering… anche se sono molti quelli che cercano di partecipare ad almeno due dei tre maggiori eventi larp di massa europei, magari approfittando della vicinanza tra le date di Mythodea e DrachenFest. Un consiglio: venite a Mythodea solo se vi piace camminare, perché l’ampiezza del terreno di gioco potrebbe costringervi a marciare anche per parecchi chilometri al giorno!

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.