Disclaimer: dopo di aver letto questo articolo non unitevi a nessuna setta che non preveda almeno un lancio di dadi e un confronto di caratteristiche.

Oggi parleremo di una storia di immaginaria realtà tutta italiana.

Correva l’anno 1977 quando il recentemente defunto Oberto Airaudi (meglio noto come Falco), assicuratore, scrittore, sensitivo e pranoteapeuta torinese  acquistò 6678218877_d518c037cedel terreno in Valchiusella per realizzare il sogno delle sue visioni. Ne nacque una comunità di stampo new age, Damanhur, all’inizio di pochi membri ma che ora ne conta alcune centinaia.

La filosofia di Damanhur è basata sul pensiero positivo, affermano che ogni essere umano ha un origine divina e deve quindi ritrovare la consapevolezza di questo stato, ogni uomo è un ponte tra il mondo materiale e quello spirituale e il suo pensiero ha una forza creatrice. Tutto quindi all’interno della comunità viene indirizzato verso questo scopo, la ricerca spirituale diventa parte della vita quotidiana.

Raggiunse la fama quando, nel 1992, sentendo voci su delle costruzioni abusive, i carabinieri decidono di investigare, sicuramente non si aspettavano di trovare i templi dell’umanità, dal ’78 per 14 anni i dhamanuriani hanno scavato delle enormi sale all’interno della montagna, gli investigatori accedendo al tempio si ritrovarono in un alta volta scavata nella montagna sorretta da un enorme figura maschile e da una femminile con vetri decorati mosaici e affreschi. Solo una piccola del tempio che nel 2006 verrà dichiarato come il tempio sotterraneo più grande del mondo, costruito appositamente essere un ricettacolo di opere artistiche oltre che un luogo spirituale.

VM_damanhur06Il punto dove doveva sorgere non è stato scelto a caso, citando direttamente il sito della setta:

I Templi si snodano per oltre 8500 metri cubi su cinque livelli diversi, collegati fra loro da centinaia di metri di corridoi. Sorgono nel punto in cui la placca continentale eurasiatica incontra quella africana, facendo emergere un minerale antico di 300 milioni d’anni: è la milonite, una roccia che trasporta l’energia fisica della terra. I Templi dell’Umanità sono stati costruiti proprio all’interno di una vena di questo particolare minerale, la cui presenza segue perfettamente lo scorrimento delle “Linee Sincroniche” del pianeta. Le linee sincroniche sono come grandi fiumi d’energia che attraversano la Terra e la collegano all’Universo, trasportando idee, pensieri e sogni. I Templi sorgono all’interno di un “nodo splendente”, punto in cui si incontrano 4 linee sincroniche.

Attualmente il tempio ha sette aree note: la Sala dell’Acqua, della Terra, delle Sfere, degli Specchi, dei Metalli, il Tempio Azzurro e il Labirinto, raggiunge delle dimensioni mastodontiche: un totale di 8500 metri cubi e scende fino ad un dislivello di 72 metri. Tuttavia i lavori continuano ancora ed essendo andati avanti per 35 anni non abbiamo idea di quali possono essere le dimensioni reali della costruzione.

 

Giochi consigliati

Passiamo alle ispirazioni per i nostri giochi, che davvero non sembrano mancare.l43-vidracco-damanhur-templi-121029174833_medium

La prima lampadina si accende subito leggendo la filosofia della setta:

ogni essere umano ha un origine divina e deve quindi ritrovare la consapevolezza di questo stato, ogni uomo è un ponte tra il mondo materiale e quello spirituale e il suo pensiero ha una forza creatrice

Ehi, ma questo è Kult! Non c’è la minima ombra di dubbio. E se il buon Falco fosse stato un illuminato? Se l’energia all’interno della comunità sbilanciasse le persone verso un equilibrio mentale eccessivamente positivo? Che influenza potrebbe avere sul mondo quel luogo ora che la macchina si è indebolita? Laggù in fondo, nelle sale più remote potrebbe aprirsi un passaggio, forse dietro ad una porta di pietra nell’ultima sala, sempre chiusa e con sempre due adepti di guardia potrebbe celare qualcosa di terribile.

Altra idea un po più banale è il più classico dungeon alla D&D, prendendo in prestito una piccola idea da Tolkien, un’antica comunità potrebbe aver scavato questo tempio, riempiendolo delle sue ricchezze… ma ha scavato troppo in profondità, liberando qualcosa di terribile, la setta è stata distrutta e ora le ricchezze del tempio attendono in attesa di coraggiosi ed eroici avventurieri.

DSC_0179Cambiamo completamente e proviamo a buttarla in un mondo dove potrebbe quasi sembrare fuori luogo, sotto ad uno dei geofront di Cielo Cremisi un culto di illuminati coltiva i suoi poteri psionici, fuggendo dalle contaminazioni del nero spettro presente nel mondo mondano per rifugiarsi in un luogo protetto e sicuro, accuratamente selezionato in base ai principi della metafisica, che si trova sotto al caos della necropoli, ma qualcosa di terribile sta minacciando questo luogo pacifico: l’elevatissima energia spirituale del luogo ha attirato qualcosa che desidera nutrirsene, uno degli adepti più giovani fugge per cercare aiuto tra gli avventurieri della città.

Un altro tema sfruttabilissimo può essere quello della comunità felice con qualche oscuro segreto, un ambientazione tipica del richiamo di Cthulhu e adatta anche ad altri horror, far luce su questo mistero potrebbe essere una sfida affascinante per una delle creature del Mondo di Tenebra.

Questa storia propone insomma molti dei filoni dei gdr, ha il dungeon immenso, i misteri di una comunità isolata e dominata da uno strano culto, le teorie magiche da ambientazione fantasy e urban fantasy.

Fonti:
Il sito di Damanhur
Il tempio
Wikipedia
Google

A proposito dell'autore

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.