Lucca Comics vedrà la presentazione ufficiale di Mondadori Comics,  nuova branca della casa editrice.

L’esordio avverrà con la collana Primia, che proporrà bimestralmente lavori inediti in contemporanea con l’edizione francese. Il primo numero ospiterà l’adattamento a fumetti di uno dei più importanti personaggi del genere fantasy: “ELRIC – Il Trono di rubino“, che conterrà le prime peripezie di  Elric di Melniboné, il celebre antieroe di Michael Moorcock.

Sebbene datato agli anni ’60, il lavoro di Moorcock è ancora sorprendentemente originale e innovativo,  rispetto allo stile Sword&sorcery che monopolizzava la letteratura di quegli anni:  invece degli stereotipati emuli di Conan,  Elric di Melniboné è un principe colto e tormentato, erede di un impero in piena decadenza,  indissolubilmente legato a un’arma maledetta che lo mantiene in vita e lo obbliga a percorrere un sentiero di dannazione.

 

Mondadori Comics presenterà la saga di Elric nel moderno adattamento di Didier Poli e Robin Recht. Quest’ultimo sarà presente a Lucca e firmerà le copie del volume venerdì 1° novembre, alle ore 16:00, e sabato 2 alle 11:00.

ELRIC

La collana Primia seguirà fedelmente gli originali, in un  albo cartonato in A4 da 56 pagine, con artwork in fondo.  Dopo Elric, la collana proseguirà con “La Via della Spada“, ambientato nel Giappone feudale, e con “Alix Senator“, l’ultimo volume del personaggio di Jacques Martin, poco conosciuto in Italia, ma amatissimo tra i lettori d’otralpe.

Pare che l’intenzione di Mondadori sia di entrare nell’editoria del fumetto d’autore;  in particolare di distribuire in Italia i maggiori prodotti della bande dessinée moderna. Il fatto che il primo volume ospiti uno dei più importanti fantasy -peraltro ingiustamente dimenticato- non potrà che far piacere a buona parte del pubblico di Lucca Comics&Games.

A proposito dell'autore

Lavos-D è un illithid colmo di bontà e di dolcezza, che distilla interamente nei suoi favolosi dolci: per questo non gliene resta più quando scrive i suoi acidissimi articoli. Il suo motto è provare qualsiasi gioco esistente, sennò non lo si può criticare. Quando il suo eterno ruolo di master gli lascia tempo libero lavora a GdRITalia in veste plurima di pasticciere ufficiale, redattore, editor, (re)censore, traduttore in seconda e spalla comica a tempo perso. Da quando si è autoproclamato sommo sacerdote del Grande Cthulhu si è montato la testa e non ci si ragiona più.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.