Oggi parliamo degli sviluppi tecnologici che la robotica ha preso negli ultimi anni, specialmente per quanto riguarda gli automi, ma non solo. Perché molti di voi, probabilmente, non sanno quanto si sia evoluta di recente la tecnologia robotica, oppure non si sono mai resi conto di quanti spunti se ne possano trarre per i nostri GDR!

Ad esempio, vi dice nulla la Boston Dynamics? No? Se siete appassionati di fantascienza, dovrebbe. Avete presente tutti il film Terminator, immagino? Ecco, in quella serie di pellicole stupende, il governo degli USA creava Skynet, una rete di difesa globale dotata di una potente intelligenza artificiale, che finiva per prendere autocoscienza ed iniziare un progetto di sterminio degli esseri umani… tramite l’impiego massiccio di androidi detti Terminator, progettati per sembrare esseri umani, ma dotati di una forza incredibile e di un corpo meccanico quasi indistruttibile.

Terminator_GDR_Italia

Ecco, la Boston Dynamics, nel mondo reale, sta costruendo un bel po’ di robot abbastanza inquietanti nella loro complessità. Iniziamo con l’arcinoto BigDog, animalone quadrupede che corre e mantiene l’equilibrio persino nelle situazioni più critiche. Non lo butta giù nessuno e, quando cammina (pure sul ghiaccio senza problemi) fa un casino della madonna (perché va a benzina). In pratica, serve a fare da mulo: trasporta materiale su qualunque genere di terreno. Eccolo in azione!

Poi arriva RiSe (un nome un programma), un robot in grado di arrampicarsi su superfici totalmente verticali alla spider man. Muri, alberi, barriere di ogni genere non lo spaventano. Insomma, avete presente il film Runaway del 984?

C’erano anche gli spiderbot, piccoli bastardissimi robot in grado di arrampicarsi ovunque. Ed ora, dopo aver visto il video, ditemi se questo simpatico aracnide robot non li ricorda parecchio! Certo, per ora è lento (e nel video seguente ce lo mostrano mentre si arrampica con “l’avanti veloce”) ed un po’ ingombrante… ma chi sa quanto si evolverà nell’arco di pochi anni.

Ecco, se questi non dovessero bastare, in futuro ci aspettano ben altre mostruosità. Pensiamo ad un altro progettino sempre della Boston Dynamics chiamato SqishBot. Non ci sono ancora video di questo esserino poiché non è altro che un concept, per ora. La cosa che lo rende molto interessante è che fa parte di una nuova generazione di robot chimici in grado di trasformarsi da duri a morbidi… in questo modo, possono infilarsi anche nelle fessure più strette senza problemi.

squishbot_GDR_italia

Ecco, nella seguente immagine vi si infila nelle persiane di casa anche se avete chiuso la tapparella. Perché, come dicevamo, diventa bello morbido e riesce a strisciare anche dentro gli spazi angusti. C’è da sperare che abbiate la finestra chiusa perché PER ORA non si sono ancora attrezzati per farlo passare attraverso gli oggetti solidi 😀

squishbot_GDR_italia2

Ma, fino ad ora, abbiamo parlato sono di robot che sembrano bestie o insetti di vario genere. Beh, ma Terminator è già alle porte, ragazzi miei, cosa credevate? Si stanno già sviluppando robot soldati simpatici e molto pericolosi come ATLAS, un androide umanoide progettato per muoversi in modo incredibile su qualunque genere di superficie senza mai cadere (queste cose sono cruciali quando si realizza un robot, ragazzi. Uno dei problemi principali è proprio far si che cammini senza cadere ogni due per tre). Può persino accovacciarsi, mettersi carponi e strisciare! Come un vero soldatino.

ATLAS_gdr_italia

Qualcuno ha detto T-800? Ma, visto che ce n’è per tutti i gusti, ecco a voi Cheetah, la bestia meccanica simile ad un ghepardo, in grado di correre assai più velocemente di un essere umano e di fare inversioni di marcia improvvise, scatti felini e balzi notevoli.

cheetah-robot-gdr-italia

Non trovate anche voi che sia un sacco simpatico? Per cosa verrà mai impiegato questo robot, secondo voi? C’è solo da chiedersi se lo doteranno di fauci oppure no. Non ditemi che non vi ricorda il robottozzo felino visto nel film Transformers? In fondo alle fonti dell’articolo trovate anche una pagina di approfondimento perché si, lo stanno già realizzando e corre dannatamente veloce.

transformers2ravage-gdr-italia

Chiudiamo questa bella compilation di robot realmente esistenti (o in sviluppo) con qualcosa di pilotabile. Perché il fascino del Gundam non tramonta mai, e che diamine. Naturalmente, da dove poteva provenire il primo mecha pilotabile e già in commercio? Naturalmente, dal Giappone. Stiamo parlando di Kuratas.

Un Mecha che è addirittura provvisto di sistema di puntamento automatico che riconosce il viso dei bersagli! Le armi di cui è dotato sono farlocche ma bastano per dimostrare le potenzialità del Mecha. Ci sono persino vari tipi di sistemi di pilotaggio, lo si può comprare per davvero e girarci in città… beh, magari in Italia vi fanno qualche problema. Naturalmente, stiamo parlando di un mecha che gira su ruote, si muove poco ma quanto meno ha braccia e mani funzionanti. Ma, insomma, è già un primo tentativo, no?

Ecco, ora vi lascerei con questo bellissimo documentario della BBC, perché ci sono moltissimi altri robot super interessanti (molti dei quali sono umanoidi, tipo Asimo della Honda) di cui non parleremo in questo articolo.

Fonti

A proposito dell'autore

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.