Blood & Smoke - The Strix Chronicle

Blood & Smoke – The Strix Chronicle

Autori: Rose Bailey, David Brookshaw, N. Conte, Joshua Alan Doetsch, Elizabeth Greenberg, Susann Hessen, David A Hill Jr, Alec Humphrey, Wood Ingham, Audrey Whitman, Stew Wilson, Filamena Young

Edito da: Onyx Path Publishing, White Wolf, CCP hf;

Pagine: 311;

Tipologia: A4, Colori, PDF/Print-on-Demand;

Acquistalo su: DRIVETHRURPG

Blood and Smoke – The Strix Chronicle si presenta come una versione rivista e corretta di Vampiri il Requiem. Un rimaneggiamento molto meno superficiale di quanto si possa immaginare e detto in tutta onesta, sono davvero contento di questa nuova versione.

CONTENUTO

Questo manuale, al momento solo in formato digitale, si presenta con 311 pagine di contenuti. Sette capitoli, due Appendici ed un Introduzione raccolgono tutto il necessario per giocare e sostituisce in toto il manuale base Vampiri il Requiem. Nel manuale stesso viene specificato che, al contrario di God-Machine che necessità del manuale base di Mondo di Tenebra, Blood and Smoke non ha bisogno di Requiem. Ognuno dei Cinque Clan è stato rivisto, corretto e modificato secondo un nuovo approccio che prevede l’ampliamento del background, della visione del clan, del difetto e tutto quello che gli ruota intorno in termini narrativi. Belle le nuove descrizioni, bello il modo di scrivere, belli i testi e la visione generale del clan. Un netto miglioramento rispetto a Requiem in quanto a descrizioni. Congreghe e Discipline sono stati riscritti con lo stesso approccio dei Clan con nuove descrizioni (anche se non tutte). Ovviamente condividono molto con il passato e la base che è il Requiem ma hanno una personalità più accentuata, più netta e profonda. Il manuale contiene una corposa sezione dedicata alle storie di vampiri, con personaggi e luoghi e attività che li riguardano oltre a tutto il nuovo sistema basato proprio sugli aggiornamenti fatti da God-Machine Chronicles. Insomma, a conti fatti, c’è tutto e di più per creare delle nuove storie di vampiri.

GRAFICA

La White Wolf ci ha da sempre abituati ad una qualità parecchio alta, qualche volta si è persa in strani esperimenti (vedi le immagini dei Clan di Vampiri la Masquerade 20° Anniversario), ma nel complesso non si può dire che non sanno il fatto loro. B&S si presenta tutto a colori, formato A4 e due colonne, uno standard indissolubile per la casa del Lupo Bianco e di riflesso per il Sentiero d’Onice. L’effetto sangue è meritevole ed averlo solo sui bordi non appesantisce la lettura, i caratteri sono ben leggibili anche laddove ci sono immagini di sfondo. La vera nota negativa, già sollevata ai tempi di Requiem è la scarsa leggibilità dei titoletti dei paragrafi. Le immagini, tutte nuove rispetto a Requiem sono davvero d’effetto, alcune sembrano uscire dalle pagine tanto sono belle, altre sono demandate al gusto personale. Per quanto riguarda gli Inframezzi, è un piacere poter leggere fogli di carta scarabocchiati, macchiati di caffè o sangue, spillati, tenuti insieme da attach o similirai.

SISTEMA

Il Sistema ha subito diversi cambiamenti nel tempo con i molti manuali di supporto prima e per ultimo quanto presentato su God-Machine Chronicles. Difficile parlare del regolamento di B&S senza parlare anche di quanto introdotto sull’aggiornamento . Il manuale è tutto basato su quanto è stato introdotto in God-Machine Chronicles, come dicevo, Punti Esperienza, Condizioni, Aspirazioni, Combattimento Fisico e Prove Sociali sono solo alcune delle nuove aggiunte che vengono gestite in B&S. Le aggiunte e le modifiche sono tante, tutte concorrono a migliorare l’interazione, il ruolo e la sensazione di essere un vampiro. I difetti di Clan sono stati resi meglio e sono più personali, le Discipline sono state tutte riviste sia in potenza che in costi, alcune anche nelle descrizioni. Come le Discipline anche la Magia e le Devozioni sono sono state riviste e corrette, attingendo soprattutto dai supplementi. Le armi, la gestione di Strix e Ghoul sono state corrette, sistemate ed unite alla parte narrativa aggiungono davvero qualcosa di intrigante.

CONCLUSIONI

Blood & Smoke è stata un piacevole sorpresa. Ero prevenuto già dall’acquisto dato che Requiem non è stato  la Nuova Masquerade che avrei voluto. Ho superato questo status e l’ho preso, complice anche un buono che avevo a disposizione, l’ho letto, l’ho studiato e mi è piaciuto. Esteticamente è sublime, ogni disegno (tranne un paio) è strepitoso, profondo, caratteristico, ben implementato nella pagina. Gli inserti scheumorfici sono davvero belli al pari di The Dresden Files, ma al contrario di questo sono anche MOLTO leggibili. I temi trattati, gli argomenti messi in campo dai Clan e la loro Storia, fino agli Strix ed ai Ghoul hanno concorso tutti a rendere questo manuale, per me, un Must Have in cartaceo tanto da cominciare una cronaca nell’immediato. Il Sistema, introdotto su God-Machine Chronicles (che ricordo è scaricabile gratuitamente da DrivethruRPG), mi piace ed aggiunge qualcosa in più togliendo alcuni grattacapi che si potevano avere giocandolo. Insomma, un manuale che promuovo ampiamente. Lo so, vi starete chiedendo come mai non ho trovato difetti ed in verità quando lo lessi per la prima volta non ne ho trovati. Chiaro che ne ha, l’inglese è un pochino ostico in qualche passaggio, qualche errore di troppo qui e lì, formattazione non proprio corretta in alcune parti e poi, quel dannato carattere usato per i titoletti proprio non lo tollero. Questi difetti però, si perdono nel generale, perché secondo me questo Blood & Smoke è il Requiem come doveva essere otto anni fa.

COMPRALO SU

Acquistalo su DRIVETHRURPG

Vuoi un link ESCLUSIVO al tuo store? CONTATTACI

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.