Iniziamo con un nuovo registro, e nuovi argomenti , qui a Mondo Larp!
E iniziamo parlando degli eventi estivi, che mettono a dura prova ogni singola associazione Larp, sia per le temperature, sia per la capacità di trovare location sempre più ampie e utili al nostro passatempo preferito.

Parliamo oggi di TerraNovaLive, reduce dell’ultimo evento avvenuto dal 18 al 20 Luglio di quest’anno, nella location conosciutissima ai larper del Nord Ovest italiano, le pianezze di Vialfrè (TO).

Questo luogo è, per molte associazioni, un punto chiave per le storie, le trame, che popolano i vari giochi, ivi svolti.
E possiamo dire che nell’ultimo evento: “L’inizio della Fine”, l’importanza di saper utilizzare il luogo, di conoscerlo per sfruttarlo al meglio, si è fatta valere.

TNL è stata capace di far vivere a pieno la situazione presentatasi ai vari personaggi.
Dopo una alleanza con il popolo del Massacratore, i partecipanti alla V° Spedizione, con non pochi dubbi e domande, sono partiti alla volta dello scontro con Nakar Garr, acerrimo nemico del nuovo “Alleato”. Che sia stata una buona idea allearsi con coloro che non riconoscono le 9 Divinità? I portali dell’Abisso potranno essere sigillati? Solo ai posteri l’ardua sentenza.”

Con un preambolo del genere, accompagnato anche da un trailer che ricorda i film di Hollywood, le aspettative per questo evento son state molte.

L’atmosfera c’era, i personaggi pure, la location permetteva tutta una serie di possibilità logistiche.
Dal grande dungeon da quasi 600 metri di spazio giocabile, all’accampamento della V° Spedizione, allestito con le varie strutture, dalla tenda medica alla taverna, dal santuario delle 9 Divinità alla Bisca gestita dai mercanti della Compagnia del Mare e delle Spezie; c’era tutto il desiderabile.

E lo staff di Terranova, è riuscito a far divertire molti giocatori presenti, ma non tutti.
I personaggi di vecchia data avevano dalla loro la conoscenza della situazione, i nuovi, per canto loro, non avevano modo di interagire immediatamente con l’ambientazione che li circondava, se non con il loro background.

Ho notato, parlando con i vari giocatori presenti, una mancanza di divertimento, da parte loro, per un’assenza, a quanto pare, di vero e proprio Gioco, e di, almeno, una buona Intepretazione da parte dei vari PNG assegnati allo staff.
Inoltre una mala gestione dell’ambiente esterno all’accampamento, sempre secondo i giocatori, ha portato molti a levare le tende, prima della fine dell’evento.

Secondo il parere del sottoscritto, che di eventi di TNL ne ha giocati 4, posso dirvi che non avete torto.
Lo Staff di TNL ha dimostrato negli eventi precedenti una capacità di far calare completamente i vari giocatori nell’ambientazione; sono riusciti a far provare vere e proprie sensazioni di paura e inquietudine, come di gioia e goliardia, durante le varie partite.
Quindi scrivo a voi, delusi di questo evento, date una seconda possibilità a questo gioco, dal sistema regolistico piacevole, e dall’ambientazione molto gustosa, soprattutto per gli amanti delle avventure coloniali alla Cristoforo Colombo o alla Conquistadores Spagnoli.

P.s. Scrivo anche a voi, Staffari di TNL, non abbattetevi, e andate avanti, avete tra le mani un tesoro, e lo sapete far fruttare.
Invito i partecipanti a quell’evento a commentare qui sotto, con le loro testimonianze al riguardo, per consigli, specifiche, e tutto quello che può essere utile per migliorare, insieme, questo gioco.
Ci ritroviamo qui la prossima settimana!

Consiglio settimanale di Nonno Larp

“Se il mostro non muore sotto i colpi d’ascia, usa un mago. Tenendolo per le caviglie.”

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.