Ce la prendiamo sempre con l’editoria? Spesso, ma non con lo scopo di creare attriti. In generale lo scopo è quello di fornire feedback “da clienti appassionati” sperando di vedere prodotti sempre migliori!

E comunque oggi il rant non è per gli editori, bensì per i nostri “colleghi“!

Chi sono i nostri colleghi? tutti quelli che gestiscono/frequentano/alimentano portali, blog, community, pagine e gruppi su facebook dedicati al gioco di ruolo!

Quale è il “pugno nello stomaco” di oggi?

iniziamo…

negli anni abbiamo assistito alla nascita e alla caduta di tanti luoghi di discussione online. I motivi di questa caduta, di questa diminuzione di partecipazione sono tanti:

  • dopo la chiusura della 3.5 e del vecchio Mondo di Tenebra il mercato ha fornito pochi spunti di discussione
  • i social network ci hanno abituato a interazioni più simili a un “mi piace” rispetto a un lungo thread
  • gli argomenti di discussione su giochi che festeggiavano compleanni a doppia cifra erano ormai stati sviscerati

tutti motivi validi, ma ce ne è ancora uno, forse il più importante: il disfattismo, le seghe mentali, le persone che invece di divertirsi hanno iniziato a infestare il web di discussioni roba filosofica che non aveva nulla a che fare con il GIOCO e che aveva come unico frutto IL FLAME!

e vi assicuro che dopo aver vomitato la 50esima pagina del 50esimo thread finito in vacca per colpa di discussioni catastrofiste aventi come argomenti su pessime esperienze con il proprio master, la denigrazione dei giochi preferiti di altri appassionati, le seghe mentali su teorie di gioco varie, i traumi infantili subiti da nerd “bullati” da altri nerd… anche il più appassionato finisce con il rompersi le palle e mollare i luoghi in cui avvenivano queste discussioni.

Forum come il nostro (sigh) e molti altri, sono diventati luoghi dall’aria irrespirabile!

Tra parentesi, stiamo lavorando per rilanciare il forum in maniera intelligente, adeguandolo alle esigenze dei giocatori OGGI, ma di questo vi parleremo in seguito appena avremo qualcosa di concreto da dire. Per ora sono solo idee e lavoro per i nostri webmaster.

E ora questi atteggiamenti iniziano (per fortuna in maniera molto meno intensiva rispetto a qualche anno fa) a vedersi anche su alcuni gruppi facebook.

Fortunatamente, a un certo punto, questo comportamento è andato calando e (guarda un po’ che sorpresa!), gli appassionati hanno ripreso piano piano a farsi vedere! Sono nati nuovi blog, nuove community, nuovi portali, nuovi canali social… e insieme all’entusiasmo dei giocatori, si è riacceso anche l‘interesse del mercato che ha ripreso a pubblicare giochi (mi riferisco alle iniziative italiane ovviamente)!

Quindi il tema di questo rant quale vuole essere?

Vuole essere un “BASTA!!!” urlato con un megafono!

Se avete voglia di dedicare decine di migliaia di “cik ciak” sulla tastiera per parlare del vostro hobby, per l’amor di Chtulhu, fatelo in maniera propositiva invece di vomitare la vostra frustrazione!

Scrivete spunti di avventura, materiale fan made, scrivete i vostri giochi, i vostri regolamenti, descrivete i vostri mondi di gioco! Date qualcosa di utile a chi vi legge invece di fargli passare la voglia e farlo vergognare di essere un appassionato di gdr!

Prendete spunto dai siti delle associazioni culturali! Dai blog di tanti singoli appassionati!

Fate dire al vostro lettore “che figata” invece di “no vabbè, allora hanno ragione quelli che trattano i giocatori di ruolo come nerd rincoglioniti che si masturbano le sinapsi!

Prendetelo come uno sfogo spontaneo, fuori dagli schemi di quello che normalmente si legge su un sito di informazione come gdritalia, immaginatemi mentre con la faccia stanca e con tono esasperato vi dico quattro semplici parole “avete rotto il cazzo!

Ve lo ripeto: se avete tempo e voglia da dedicare per partecipare alla vita del mondo del gioco di ruolo, fatelo in modo POSITIVO, facendo venire voglia a chi non conosce quest’hobby di giocare! E non ALLONTANANDO potenziali giocatori, spaventandoli con l’aria irrespirabile che fisiologicamente si crea attorno a questo tipo di discussioni!

Succedono cose strane al tavolo da gioco? Giocatori e master che fanno cappellate allucinanti? Non potete fare a meno di condividere la cosa con il mondo?

Andate su pagine facebook come “Il Dungeon Master di Merda” e “Il Giocatore di Ruolo di Merda” e postate la vostra esperienza con ironia, usando quell’episodio per farvi una risata insieme agli giocatori con serenità, invece di trasformare tutto in rigurgito di frustrazione e in una menata senza fine e fare le palle degli altri appassionati a pezzettini piccoli piccoli!

Divertitevi!

Prendete i giochi per quello che sono: giochi!

Usate i vostri canali per far venire voglia ad altri di giocare invece di fargli venire voglia di “prendere le distanze da chi scrive quelle roba”!

Fate in modo che non si dica “ahhh tu giochi di ruolo? ho letto un paio di discussioni su quella roba! Ammazza che branco di sfigati! Ma non hanno un cazzo di più importante nella vita a cui pensare che farsi tutte ste seghe mentali?”

E ora iniziate pure a flammare nei commenti di questo articolo, mi raccomando.

Fatelo e  avvalorate quello che ho appena scritto!

Di gdr, seghe mentali e aria pesante
99%Punteggio totale
Voti lettori: (3 Voti)
99%

A proposito dell'autore

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.