La morte risale al 7 giugno, la notizia è stata resa pubblica ieri, e la stragrande maggioranza di voi l’avrà già letta. Ciononostante non potevamo esimerci dallo scrivere un piccolo coccodrillo di omaggio a Sir Christopher Lee

Saruman_Lee

…e no, non perché ha dato voce e corpo a Saruman,

Dooku_Lee

      o al Conte Dooku.

Anche se la maggior parte dei nerd lo piangeranno per quello, per noi Sir Lee è stato ben di più: metallaro senza tentannamenti (sapete che è stato insignito dello “Spirit of Metal durante la cerimonia dei Golden God di Metal Hammer nel 2010?); membro delle forze speciali della SAS durante la Seconda Guerra Mondiale (oltre ad aver combattuto a Montecassino) … e tanto altro. Una biografia che, a dirla tutta, fa impallidire le più articolate e gloriose storie che chiunque di noi sia mai riuscito a comporre dentro un gdr.

Quindi, oltre a invitarvi a visitare il suo sito ufficiale, o leggere la sua (mostruosa) biografia su Wikipedia, vogliamo segnalarvi alcune delle cose più curiose che lo riguardano:

 

  • Cresciuto con la madre (la Contessa Estelle Marie Carandini di Sarzano, che grazie alla sua bellezza posò come modella per diversi pittori edwardiani), in gioventù incontrò il Granduca Dmitri Pavlovich, cioé colui che uccise Rasputin. Interpretò il Granduca anni più tardi.
  • Quando sua madre si risposò lo fece con un banchiere, zio di Ian Fleming. Quindi Lee e l’autore di James Bond erano cugini acquisiti.
  • Interpretò il suo primo ruolo (Rumpelstiltskin) a 7 anni.
  • Durante la Seconda Guerra Mondiale si arruolò come volontario in Finlandia, ma dopo poco rientrò in patria dato che i volontari erano lontano dalle linee del fronte.
  • Si arruolò nella RAF prima, svolgendo missioni nel teatro africano come pilota, e poi fece parte dei servizi di intelligence della RAF (i precursori dei SAS, le attuali forze speciali).
  • Scalò il  Vesuvio durante la riconquista dell’Italia da parte degli Alleati. Il vulcano eruttò tre giorni dopo.
  • Cominciò la sua carriera da attore nel 1947, e anche se non ne siete consapevoli, Il Dracula dei film anni ’50 stampato nella vostra memoria è proprio lui.
Vi ricorda qualcosa?...

Vi ricorda qualcosa?…

 

  • Oltre a Dracula interpretò il mostro di Frankenstein, Rasputin, Dr Jekyll e Mr. Hyde, Rochefort, Sherlock Holmes e persino il di lui fratello Mycroft (nel famoso La vita privata di Sherlock Holmes di Billy Wilder).
  • La sua voce narrante comparve in un film a sua insaputa erotico, Eugenie (1970). Infatti le scene di sesso erano state girate e montate separatamente.
  • Preoccupato di finire relegato all’horror (come i suoi amici Vincent Price e Peter Cushing), nel 1977 si trasferisce negli Usa per dare una svolta alla sua carriera.
  • I suoi antenati da parte di madre (Carandini) furono insigniti del rango di nobili da parte del Sacro Romano Impero direttamente da Federico Barbarossa.
  • Abituato a portare la divisa.

    Abituato a portare la divisa.

    Il comandante russo di Scuola di Polizia: Missione Mosca… sì, è sempre lui.

 

 

 

 

 

 

  • In X-Men fu considerato per il ruolo di Magneto, prima di preferirgli Ian McKellen. E, per quanto riguarda Gandalf, ammise sarebbe stato un suo sogno ricoprire quel ruolo, che però arrivò troppo tardi per poter effettuare alla sua età le scene di combattimento e a cavallo richieste (e io dico: mi che usino la CGI quando davvero serve! ^^).
  • Grande amico di Tim Burton, compare in molti suoi film in cameo o ruoli minori, e canta (assieme a Anthony Head) “The Ballad of Sweeney Todd”.
E ha avuto una quantità inverosimile di piccoli ruoli... per divertirsi

E ha recitato in una quantità inverosimile di piccoli ruoli… per divertirsi

  •  Quando nel 2013 Johnny Depp fece trapelare l’idea di ritirarsi dalle scene, Lee fece un appassionato intervento sulla recitazione e sul suo ruolo nella vita di un attore (la trovate su Wikipedia).
  • Parlava fluentemente inglese, francese, italiano, tedesco e spagnolo, e discretamente svedese, greco e russo.
  • Comprare come voce in molti videogiochi: è il narratore di Deus Ex Machina 2, ha dato la voce a Francisco Scaramanga (che ha interpretato nel film) nel gioco James Bond: Rogue Agent (oltre che in molti altri).
  • Il suo primo contatto con il metal fu per cantare assieme a Fabio Lione in Symphony of Enchanted Land II dei Rhapsody. Ha lavorato anche coi Manowar nel remake di Battle Hymn (riprendendo la voce che, nel disco originale, era nientepopodimeno che di Orson Welles).
  • Pubblicò il suo primo disco metal nel 2010: “Charlemagne: By the Sword and the Cross”, acclamato dalla critica.
  • Nel 2013, con la canzone “Jingle Hell” entrò in posizione #22 nella classifica di Billboard top100, diventando anche il cantante più anziano ad avere mai raggiunto questo obiettivo.

  • Secondo Lee, il personaggio di fantasia più metallaro di tutti i tempi è Don Chisciotte.
Sì, è SEMPRE lui!

Sì… è SEMPRE LUI!

 

Insomma, tutto sommato chissenefrega di Saruman, no?

Grazie di tutto, Sir Lee.

Grazie di tutto, Sir Lee.

 

Illustrazioni a cura di Lavos-D, che rende così omaggio al suo idolo personale
Hail, Sir Lee
94%Punteggio totale
Voti lettori: (13 Voti)
94%

A proposito dell'autore

Federico, come lo chiama chi non lo conosce, fa parte di GdRItalia da quasi dieci anni, nei quali ha tolto lo sporco dai pavimenti, rispolverato i forum, riempito le mensole dei Download, fatto da buttafuori e altre cose a caso.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.