Che la Wizards of the Coast stia cercando di attirare i giocatori delle precedenti edizioni di Dungeons&Dragons a giocare la Quinta Edizione non è certo un segreto. Basta sfogliare il Players’ Handbook per cogliere innumerevoli citazioni da vecchi manuali e setting.

Ora la WotC fa un altro passo avanti nel suo obiettivo: il conciso manualetto di conversione (scaricabile gratuitamente sul sito ufficiale) contiene il necessario per trasporre nella regole di D&D5 tutte le precedenti edizioni.

Al di là di come sarà il risultato finale non si può non encomiare lo sforzo: quattro pagine soltanto per convertire le regole di quattro sistemi diversi in un altro. È ovvio che, più che disposizioni precise, il manualetto consiste più che altro in linee guida, ma il risultato non sembra affatto abborracciato.

Finiremo col giocare tutti a D&D5? Poco probabile; ma la Wizards gioca bene le sue carte.

La tradizione continua.

Il manuale di conversione AD&D/3.0 era una vera chicca.

Immagine di copertina presa dal sito http://nickwedig.libraryofhighmoon.com/2011/12/dd-just-how-many-editions-of-dd-are-there/ Diritti riservati all’autore.
D&D : Conversione Universale
75%Punteggio totale
Voti lettori: (7 Voti)
75%

A proposito dell'autore

Lavos-D è un illithid colmo di bontà e di dolcezza, che distilla interamente nei suoi favolosi dolci: per questo non gliene resta più quando scrive i suoi acidissimi articoli. Il suo motto è provare qualsiasi gioco esistente, sennò non lo si può criticare. Quando il suo eterno ruolo di master gli lascia tempo libero lavora a GdRITalia in veste plurima di pasticciere ufficiale, redattore, editor, (re)censore, traduttore in seconda e spalla comica a tempo perso. Da quando si è autoproclamato sommo sacerdote del Grande Cthulhu si è montato la testa e non ci si ragiona più.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.