Soffitta-dei-giochi-finitoNETBuongiorno a tutti carissimi lettori, oggi l’articolo verte un po’ anche controvoglia su una raccomandazione: NON usate Scribd. Quel sito di condivisione, vuole essere pagato per i vostri download: ora a meno che una percentuale dei soldi che chiedono per l’abbonamento non vadano a chi carica direttamente il documento (ma vedo che ci sono un sacco di file che non credo minimamente siano stati caricati dall’autore originale per esempio il regolamento di Mutant Chronicles in italiano…), non è affatto una piattaforma di condivisione. Perché devo pagare per avere sul mio pc un file .pdf di un Free To Play? Ma che sei impazzito? Vorrei usare termini più offensivi, ma il mio avvocato mi ha esortato a usare al massimo l’esclamazione cartoonesca-popolare “Accipuffolina“!

Cioè io faccio e scrivo un Free To Play, magari lo chiamo Brandolo (così nome a caso giuro, mai usato prima 😛 ) e lo metto su questa piattaforma. Arriva l’utente XYZ (sigla sempre a caso) gli da un’occhio e se lo vuole scaricare magari sul suo pc e leggerselo senza installare nessuna app di sto Accipuffo [N.d.Avvocato.: insulto cambiato in redazione dal curatore del Conte] e scopre che deve pure pagare? Ma se XYZ fa un colpo a catena ovvero spara sei colpi che passeranno tutti per lo stesso foro sul monitor del suo pc è perfettamente scusato… Portate pazienza, ma sono veramente strippato male quando il gioco di oggi ho visto era su questa Accipuffola di piattaforma.

avalon-gdr

La copertina del gioco promette bene. Creata da Willoword oramai ospite fisso della nostra rubrica.

Ovviamente dopo aver litigato un attimo con la piattaforma del sito che mi chiedeva cose strane, alla fine sono riuscito almeno a visualizzare il contenuto del Free To Play di oggi, ma allegria non potrete scaricarlo. Se siete a conoscenza di altri link, magari più Free segnalatemeli volentieri.

Veniamo al gioco di oggi quindi. Molti di voi avranno notato che il titolo è piuttosto strano: “Avalon (f)“. Si tratta di un gioco tratto dalla triologia di Mamoru Oshii  (spero l’abbiate già sentito nominare) un bravo regista giapponese che con questa triologia su un mondo allo sfascio, allo sbando dove l’unico divertimento è dato da un videogames ha ispirato lo stesso Demiurgus, un amico probabilmente di Willoword, nel creare il free to play di oggi.

Il mondo è molto facile spiegarlo, si tratta di una realtà in cui il petrolio è esaurito, l’elettricità è fornita dalle centrali elettriche e per strada solo la tranvia gira operativa per le strade delle grandi città. L’umanità ha perso la gioia di vivere, persa dietro a lavori che l’hanno completamente deumanizzata e la noia, il tedio, ma soprattutto la sopravvivenza giornaliera sono rimasti gli unici punti fermi nella vita di tutti quanti.

Però c’è la possibilità di fuggire da questa miserevole vita ed è rappresentata da Avalon un gioco per computer dotato di realtà virtuale a immersione totale a cui la gente si collega per ottenere divertimento ma non solo anche denaro. Il sistema di Avalon ti premia per ogni missione che hai portato a termine, ma soprattutto per ogni kill che esegui. Molte persone, scambiano il denaro virtuale con quello reale per mangiare almeno una volta ogni tanto qualcosa che non sia vera verdura, anche perché la vera carne o altri piatti sono appannaggio di classi sociali molto ben più elevate.

avalon-cecchino

Un gioco dove se non fate attenzione potreste morire non solo una singola volta, ma più volte e non volete diventare dei Dispersi vero?

Pertanto caro lettore non ti devi stupire se la massa spera di trovare fortuna nel Videogioco, che è come una droga, che si è estesa perfino alle forze dell’ordine insomma Oshii senza tanti preamboli ci presenta un mondo morto, dove solo la vita virtuale sembra dare soddisfazioni agli esseri umani.

Il videogame ha vari livelli e qui entra in scena il gioco di ruolo! In Avalon (f) avrete due alter ego ludici: una scheda sarà il poveraccio che si trascina tutti i giorni per i vicoli della città cercando di mettere sotto i denti qualcosa, l’altra scheda sarà quella della Classe che avrete scelto entrando in Avalon! Complicato? No, il punto è che questo alternarsi di due sole realtà potrebbe un attimo creare confusione in quei giocatori che non stanno mai molto attenti al tavolo da gioco, ma non demordete Master dopo tutto questa è anche una vostra sfida!

Il videogame è invece una realtà nella realtà, vi sono vari livelli e se all’inizio ci si trova in scenari di guerra il gioco, più diventerete abili e riuscirete a killare tutto quello che vi si para davanti aumenta l’immersione tanto che arriverete a giocare nella realtà. Vi siete persi? Allora vi dico che c’è anche la modalità Ghost, ma qui vi consiglio di guardare la triologia o minimamente se ne avete voglia di leggere almeno il manuale di Avalon (f)…

Sembra molto interessante Conte, ma che regolamento usa?

Sapevo che ve lo stavate chiedendo, ebbene sia la scheda del poveraccio, che quella del gamer vi permetteranno di avere Caratteristiche e Abilità, nel videogame avrete anche Abilità Uniche, ma quelle variano in base alla Classe che deciderete di fare la prima volta che all’interno del gdr deciderete cosa fare. Ora i valori sono espressi in percentuale, per riuscire in un’azione si devono lanciare i d% e quel risultato va sommato alla Caratteristica o all’Abilità interessata. Se il valore di difficoltà dato dal Master è superato l’azione è riuscita altrimenti ciccia ritenta sarai più fortunato. Attenzione però se i vostri dadi ottengono 100% potete ritirare e sommare nuovamente anche questo risultato, un 001% invece è sempre un fallimento critico e dovrà essere il Master a narrare cosa accade allo sfortunato individuo.

Mentre nel “livello reale” le vostre capacità saranno apparentemente limitate, nel “livello del Videogame” invece potrete perfino arrivare a usare poteri mentali oppure perfino curare con la sola imposizioni delle mani. Insomma l’immersione vi sarà letale oppure affronterete ogni cosa con il giusto spirito? Ah dimenticavo, come tutti i videogames all’interno di Avalon (f) avrete 25 livelli, ogni tot kill o px (lol) vi permetterà di salire di livello con un aumento in base alla vostra Classe di punti ferita e perfino di modifica delle Skill. Siete pronti?

Prima di lasciarvi alla dolce attesa del “Free To Play della Settimana” prossima, vi dico anche questo se all’interno della realtà di Avalon (f) non morite anche fisicamente, ma perderete un prezioso livello, alcuni quando vedono che stanno per morire letteralmente staccano la spina (Reset nella terminologia corretta), ma è una procedura che non è così sicura come vorranno farvi credere, potreste perdervi…

Spero che la segnalazione di oggi vi abbia incuriosito, se sapete come trovare Avalon (f) senza consultare quella piattaforma mi fate felice! Alla prossima settimana, buon gioco e buon week end!

Free To Play della Settimana: Avalon (f)
59%Punteggio totale
Voti lettori: (4 Voti)
59%

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

1 risposta

  1. Michele

    Ho preso il gioco Avalon(f) , sono interssato perché ho visto il film Avalon gli altri due no , cmq se vi interessa ho aperto il gioco su scrib unico modo per vederlo, ho fatto gli screenshot delle pagine e ho disinstallato l’app, devo solo convertirlo in pdf in questa settimana, se volete poi ve lo mando… però non so se è legale fatemi saper

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.