Sanctum Imperium
Matteo Cortini e Leonardo Moretti
Modulo geografico per Sine Requie

 


Sanctum Imperium è il primo supplemento geografico dell’italianissimo Sine Requie, gdr horror/cronico/apocalittico edito dalla Rose and Poison.

Il manualetto, perché di manualetto si tratta, è uno spillato di 28 pagine in bianco e nero, con giusto un paio di illustrazioni a spezzare un po’ il testo e un’impaginazione molto semplice. Un formato un po’ inusuale in un periodo in cui la stragrande maggioranza dei manuali si presenta con formati molto più sfarzosi… Ciò ha però permesso di mantenere (come per tutte le uscite della linea) un prezzo davvero competitivo: 7,90 €

A dieci anni dal “Giorno del Giudizio” la penisola italica è in mano alla Chiesa, il risveglio dei morti ha portato la popolazione rifugiarsi nella fede. Papa Leone XIII si dichiara guida spirituale e capo politico instaurando un nuovo regime, un regime in cui sono gli ecclesiastici tirare le redini del paese. La tecnologia è stata praticamente bandita in quanto parto del demonio e il clima creatosi è quello di una costante caccia alle streghe.

Nel manuale è stato dato un grande peso agli ordini religiosi, dai ricostituiti Inquisizione e Templari (che si occupano della distruzione dei non morti) ai Benedettini forgiatori di armi ed altri. Per ciascun ordine vi è anche la storia di un personaggio di rilievo. Discorso analogo vale per le sette segrete, tutte in ogni caso legate più o meno direttamente a qualche aspetto del soprannaturale. A concludere il volume ci sono due brevi avventure tendenzialmente investigative, che in ogni caso poco hanno a che fare con l’invasione di non morti che attanaglia il mondo di Sine Requie.

Commento: una cosa che poco ho apprezzato è lo scarso rilievo dato alla vita della gente comune, troppo poco è il dettaglio, sappiamo dell’Inquisiszione, del clima da caccia alle streghe, ma poi? Invece gli ordini religiosi e le sette segrete sono ben trattate (dopotutto occupano la maggior parte del manuale), ma mi sorge spontaneo chiedermi come mai organizzazioni importanti che nulla hanno a che fare col sopranaturale non siano nemmeno state degnate di considerazione, ad esempio che fine ha fatto la mafia? Il risultato finale è un manuale che – per quanto non originalissimo – può essere una discreta fonte di spunti, ma che necessita di molto lavoro di approfondimento da parte del Cartomante.

Voto: 6/10

 

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.