Questa storia vede come protagonista lo scultore Lettone,naturalizzato Americano,Edward Leedskalnin nato a Riga il 10 Agosto 1887.

Ciò che porterà alla costruzione della sua opera è dovuta a una grande delusione amorosa,come riportata sulla biografia pubblicata nel 2000 da Joe Bullard.

All’età di 26 anni Leedskalnin fu lasciato dalla sua ragazza di 16 anni(Agnes Scuff) il giorno prima del loro matrimonio e in seguito a questo comincò a girare l’Europa,Canada e Stati Uniti in cerca di un luogo dove potersi stabilire.

Colpito dalla tubercolosi fu costretto a trasferirsi in una località dal clima mite arrivando cosi in Florida nel 1918 e dove comprò 10 acri di terreno e, per tentare di riconquistare l’amata, costruì l’imponente Coral Castle(Castello di Corallo;nome originale Rock Gate Park),ma questo grande gesto d’amore fu completamente vano.

La costruzione del castello venne portata avanti per ben 28 anni-dal 1923 fino alla sua morte avvenuta il 7 Novembre 1951 a causa di un male al fegato.

La struttura del castello è assai imponente e massiccia col suo peso di 1.110 tonnellate;l’entrata consta di un’enorme porta di pietra dal peso complessivo di 10 tonnellate e la sua curiosità è che si tratta di una porta perfettamente girevole e basta la pressione di un semplice dito per aprirla.

Il suo perfetto bilanciamento era dovuta da un cuscinetto di autocarro sul quale faceva perno una barra metallica posizionata lungo l’asse verticale della porta.

All’interno di Coral Castle possiamo trovare diversi oggetti fatti,come il resto della struttura,in blocchi di pietra calcarea senza l utilizzo di male.

Tra queste troviamo una torre quadrata di 2 piani(che era l’abitazione dello scultore)posta al centro del giardino circondato da mura megalitiche che porta con sè altre strutture ed oggetti:un quadrante solare,un telescopio puntato sulla stella polare,  un obelisco, un pozzo, un barbecue, una fontana, sculture con la forma di stelle e pianeti, tavoli che riproducono il profilo della Terra o della Florida, sedie a forma di luna crescente, letti di pietra ed un trono.

                              

La costruzione del castello fu fatta interamente da Leedskalnin il quale mantenne sempre uno stretto riserbo sul suo lavoro e sulle tecniche utilizzate e questo rende tutto molto misterioso poiché dovette spostare alcuni blocchi che arrivavano a pesare fino a  30 tonnellate,anche se alcune foto lo ritraggono nell’utilizzo di semplici carrucole e paranchi.

Ma se fino ad’ora abbiamo sempre visto Leedskalnin come semplice scultore,dall’altra si nascondeva molto di più

Egli infatti fu anche grande appassionato di magnetismo ed elettromagnetismo,si hanno suoi scritti come Magnetic Current dove condensa tutte queste sue conoscenze e che contiene l’ideogramma di una macchina a moto perpetuo e tutto questo,nell’arco degli anni,ha alimentato una numerosa serie di ipotesi sui metodi di Costruzione del Coral Castle,ma il suo segreto,purtroppo,Edward Leedskalnin se l’è portato via con sè.

Bene,dopo questa lunga apnea nella descrizione di questo mirabolante castello,passiamo ora alla parte che caratterizza questa rubrica :D.

Non so voi,ma al solo leggere di tutti questi incredibili oggetti ho subito pensato a una possibile ambientazione per una partita al Richiamo di Cthulhu,se non anche a Sulle tracce di Cthulhu,un gruppo di investigatori spinti dalle proprie pulsioni e dalle proprie curiosità vengono a scoprire di un disegno molto più grande che il semplice riappropriarsi dell’amata da parte dello scultore ormai impazzito per essere riuscito a riesumare antichi segreti di civiltà o petenze orami perdute e poterle controllare per i propri malefici scopi.

E se lo scultore fosse stato soggiogato dai molti sogni che lo infestavano in un lunghe notti insonne dove li appariva la orribile figura di Cthulhu,il quale lo spingeva a costruire un punto in cui poter convogliare tutta la sua forza in un determinato momento astronomico per risorgere dalla propria città delle profondità per seminare distruzione e caos?

Non siete appassionati dell’horror? preferite un bel fantasy di Draghi e guerrieri in armatura? Liberate la fantasia!

Potreste usare questo castello come fulcro per una qualche quest,la magione di uno stregone che sta tentando di aprire un varco dimensionale per gettare sul mondo un esercito di demoni;oppure evocare una qualche divinità maggiore persa nei piani più profondi degli abissi,o ancora riuscire a dominare schiere di draghi da riversare sul mondo e diventare padrone incontrastato!

Insomma,Coral castle si presta bene per la maggior parte delle ambientazione,da quelle horror investigative da tenere il fiato sospeso come Il Richiamo di Cthulhu o Sulle Trace di Cthulhu,oppure utilizzato per quest o campagne fantasy per salvare ancora una volta il mondo nell’ormai classico Dungeons & Dragons;l’importante è che siate voi a dare sfogo alla vostra fantasia.

 

Fonti Utili

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.