Soffitta-dei-giochi-finitoNET

Per la rubrica “La Soffitta dei giochi”, questa settimana vi segnaliamo “Barbarian”, un gioco di ruolo che attinge alle sfumature del fantasy in pieno stile “Conan il Barbaro”. Inoltre quello che mi ha stupito è che il sito dove potrete scaricare il manuale ha come supporto una pagina intera di link che vanno dalle avventure già preconfezionate per iniziare immediatamente a giocare, sia un’ambientazione completamente differente da quella proposta originariamente! Barbarian quindi si presenta con un ottima lista di file a completare quello principale: viene data anche la possibilità di scaricare tali dati sia in formato pdf che word.

Il gioco creato da Gabriele Pellegrini, nonostante la pagina web non sia più aggiornata dal lontano 2008, si presenta sia graficamente che a livello di regole molto ben sviluppato. Per gli amanti dei giochi brevi e semplici anche questo si aggira sulle 32 pagine, però alle quali bisogna ricordarsi idealmente di aggiungere il manuale dei mostri e il manuale degli incantesimi.

1. Regolamento:

Copertina BarbarianIl Sistema di gioco sfrutta le meccaniche del dado percentuale, ma con alcune modifiche che hanno fin da subito attirato la mia curiosità: in base alla propria destrezza, per esempio, si hanno a disposizione più o meno attacchi. Questo problema spesso è affrontato a livello di regole con l’utilizzo di particolari pregi o con abilità, qui invece è alla base, immagino già che in molti staranno quindi pensando di potenziarsi la destrezza!

La scheda riporta ben sei caratteristiche (citazione voluta?) che andranno a determinare la potenza e la resistenza sia fisica che mentale del vostro personaggio, mentre le abiltà sono state suddivise nelle categorie: Attacchi fisici, Sotterfugio, Armi, Difesa, Magia, Generali e Speciali. Da notare che come in Basic le abiltà hanno già di base una piccola percentuale a dimostrazione che ci sono abilità che sono innate e tutti hanno un minimo di competenza in esse. Ovviamente per vedere se un tiro è riuscito basta lanciando il dado percentuale effettuare un risultato minore o pari al valore posseduto nell’abilità. La cosa si fa più interessante poi quando un Tiro Abilità ha come risultato un valore di 05% o meno: in questo caso si parla di un Successo Perfetto. Se questo risultato è relativo ad un attacco si può
scegliere una delle seguenti opzioni:

• I danni vengono raddoppiati.
• L’avversario non può difendersi
• Non si conta l’armatura dell’avversario

Se il tiro ha come risultato 01% si possono scegliere due delle opzioni elencate sopra. Tocca al giocatore scegliere le opzioni. Una libertà quindi molto vasta.

Cosa utile e davvero interessante, poi, è la presentazione non tanto di classi già precostituite, ma di un insieme di “background” che presentanto quali sono le abiltà che una persona che intende interpretare, per esempio, il consumato guerriero sono tutte incentrate quindi sull’arte della battaglia. Non sono obbligatori, ma anzi vengono presentate come linea guida e ne viene incentivata la creazione di nuove.

Inoltre in fondo al manuale oltre ai soliti elenchi di armi ed equipaggiamento, una parte veramente ben curata e rappresentanta dalla spiegazione di fattori quali paura, danni da fuoco che è molto utile sia per il master alle prime armi sia per quelli più esperti.

2. Ambientazione:

In definitiva Barbarian rispecchia molto il sapore dei romanzi di Conan il Barbaro, inoltre sia nel manuale degli incantesimi che nel manuale dei mostri vi è tutto l’occorrente per giocare in quel periodo senza dover ricercare molte delle informazioni contenute nei romanzi. Volutamente quindi possiamo anche definire Barbarian il gioco di ruolo legato tanto alle tematiche presentate nel film, stiamo parlando ovviamente di quello che vede come attore Arnold Schwarzenegger, sia dei vari romanzi di Robert Ervin Howard. Il gioco quindi ci presenta quindi un mondo dove antichi regni caduti offrono il posto a regni più giovani, un’epoca sta finendo e di occasioni per grandi eroi ce ne sono moltissime. Il link di questo manuale potete trovarlo a questa pagina.

3. Zero Assoluto – Un gdr ispirato a sua volta da Barbarian:

Parliamo ora di Zero Assoluto, la prima ambientazione a sfruttare il regolamento di Barbarian ma in un’altro contesto. L’autore Alberto Martinelli, in collaborazione con Gabriele Pellegrini, ha dato vita a un gioco di stampo Tecno-Fantasy. Potete trovare e quindi scaricarvi questo manuale, che in appena 28 pagine illustra e mette a posto qualche regola giusto per addattarla a questo mondo, sempre dal sito dove si trova Barbarian.

Zero Assoluto ha il suo inizio in un epoca dove la scienza e la conoscenza hanno spiegato tutti i misteri dell’universo e l’uomo ha lasciato il pianeta terra potendo viaggiare nell’infinito del cosmo grazie al potere di sfere di energia, che contenevano i quattro elementi della creazione. In questo periodo chiamata Età della Ragione. Purtroppo l’uomo che si credeva onniscente non seppe che utilizzando il potere di quelle sfere creò enormi scompensi e precari equilibri, tanto che senza un apparente motivazione questa materia si esaurì retrocedendo l’umanità a uno stato precedente alle conquiste effettuate. Con la glaciazione, causa o motivazione dell’impoverimento di queste energie, l’uomo si rinchiuse usando le antiche tecnologie dietro un muro che divenne sempre più alto e robusto, salvando il territorio che prese il nome di Atlantide. Purtroppo questo impero non durò a lungo e fini presto con lo sbriciolarsi in tanti altri.

In questa ambientazione è possibile interpretare non solo l’uomo, ma anche altre forme di vita quali l’Atlantideo, l’Alisiano, il Merale, il Naurale, il Popolo di Mu. Ognuna di queste razze da un bonus alle caratteristiche, e ha valori di riferimento propri, inoltre si differenzia ulteriormente dal manuale base perché presenta anche armi di livelli tecnologici estremamente avanzati cosa che non c’è in Barbarian.

Che tipo di avventure si possono fare in Zero Assoluto? Immaginatevi un mondo dove prima tutti potevano controllare la materia, dove la conoscenza era l’unica preoccupazione, ora in uno stato di totale sbandamento perfino il grande impero di Atlantide si è sfaldato. Missioni di spionaggio, infiltrazione dietro le linee nemiche, battaglie in nome e per conto della resistenza, o anche solo esplorazione di quello che rimane dell’epoca della Ragione. Questo è quello che si può fare in questa ambientazione! Segnalateci quale delle due preferite!

Buona lettura quindi e alla prossima settimana!

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.