Soffitta-dei-giochi-finitoNET

Questa settimana, vogliamo segnalarvi nella nostra rubrica il gioco di ruolo “Transgenesi”. Dopo avervi parlato di Primsville qualche tempo fa (qui il link per andarvi a rivedere quella segnalazione), ora torniamo a parlare di un gioco alla cui base c’è una guerra nucleare che ha sconvolto il nostro amato pianeta. In Transgenesi avrete modo di giocare il ruolo di un mutante. Prima di addentrarci nell’ambientazione vorrei soffermarmi un attimo su quelli che chiamo aspetti di contorno.

1. Cenni generali

Trasformazione da uomo ad animaleIl manuale si presenta in un file di appena 16 pagine, in formato .pdf (un formato che trovo molto utile per un gioco che mira ad essere un Free to play) nel quale viene presentato sia il mondo in cui è ambientato il gioco, sia le regole per giocarci. Il gioco ricorda vagamente per la  tipologia di personaggi che si possono fare questo telefilm Animorphs. Vi è però una grossa differenza: nel telefilm i protagonisti possono trasformarsi in ogni tipo di animale con cui vengono in contatto, mentre in questo gioco l’animale in cui il personaggio per colpa delle radiazioni si può trasformare è solo ed unicamente uno.

Voglio segnalare inoltre che l’autore del manuale Valerio è dal 2003 che non aggiorna più il sito legato al gioco, peccato perché l’idea merita di essere sicuramente ampliata e resa più moderna, anche se così com’è il gioco appare già giocabile. Il manuale lo potrete scaricare a questo link, mentre la scheda la potete trovare qui.

2. Ambientazione

In un futuro prossimo venturo, la terra è stata sconvolta da una guerra atomica che ha distrutto molte delle attuali forme di vita. Col passare dei decenni si è passati da un progressivo stato di anarchia e caos verso un regime totalitario dove finalmente una parvenza di ordine è stata data da una struttura di potere che appare ignoto ai poveri sopravvissuti che si fa chiamare “La Congrega”. I rappresentanti di questa nuovo governo mondiale non si fanno vedere in volto, anzi negli anni in cui hanno preso potere, tutti coloro che si sono opposti alle loro armate hanno avuto a che fare con soldati o agenti che indossavano giorno e notte una divisa grigio-blu che li copre interamente, volto compreso.

Si sa solo che questo ordine comprende tutte le terre ancora abitate, e che usa il pugno di ferro per contrallere questi territori. Ogni istituzione attuale: scuole, ospedali, le poche fabbriche che ancora funzionano sono tutte sotto al suo controllo. Perfino i piccoli spacci e anche i negozi al dettaglio sono stati tutti requisiti da questo grosso gruppo che mira ad avere il controllo totale su ogni aspetto della vita di tutti i giorni. Nessuno sa chi ci sia a capo, o chi siano i capi di questo gruppo, ma perfino i più spietati tra i banditi, davanti a un agente della Congrega ci pensa due volte ad aprire il fuoco, perché sa che la ritorsione non mancherebbe e sarebbe veramente ingente. La vita nelle città non è differente che altrove, si vive la giornata e visto che il suolo non da più frutti si vive mangiando roba sintetizzata, o quello che si trova. Solo due mercati sembrano essere rimasti al di fuori dell’azione della Congrega: quello della merce di contrabbando e quello delle armi, che ovviamente si svolge nelle periferie e nei luoghi più lontani dalle caserme dei soldati.

Dall’esplosione del conflitto è passato più di un secolo oramai, ma i mutanti, tuttora sono continuamente visti in malo modo e oggetto di discriminazione razziale, anche se sono sempre di più. I mutanti sono esseri umani a cui le radiazioni hanno contaminato i geni fondendoli con quelli degli animali. Un mutante può trasformarsi in un singolo animale, e sempre più spesso queste persone si ritrovano in gruppi e comunità per affermare i loro diritti. Qui inizia la vostra avventura come mutanti!

3. Regolamento

La trasformazione non è sempre è bella da vedereIl gioco è estremamente semplice vi sono 8 caratteristiche con le quali possono essere eseguite la maggior parte dei tiri atti a interagire col mondo di Transgenesi. Infatti ogni azione (compreso il combattimento) vede la propria riuscita lanciando 1d20 al quale si somma il valore della caratteristica corrispondente. Ogni Master può decidere il grado di difficoltà nel caso di azioni generiche seguendo questo semplice schema di difficoltà:
– 5 azione banale;
– 10 azione facile;
– 15 azione impegnativa;
– 20 azione difficile;
– 25 azione difficilissima.

Nel caso di un combattimento o di un lancio contrapposto di caratteristica si esegue un test sulla caratteristica competente sommando il valore al risultato del lancio del d20. Vince lo scontro ovviamente chi avrà ottenuto il risultato maggiore. Un sistema molto lineare e senza troppi fronzoli. Due però sono a mio parere le meccaniche degne di nota:

– nel calcolo dei pf si è tenuto conto della localizzazione del colpo, quindi i pf sono distribuiti nei vari arti e cosa molto particolare il danno è dato dalla differenza tra l’attacco e la difesa moltiplicato per il modificatore dato dall’arma che si è usato per colpire il bersaglio;
– sono stati introdotti i Punti Contatto (PC). Questi punti sono il contatto con la realtà del personaggio: ferite, troppe trasformazioni nella propria controparte animale o troppi stress emotivi rischiano di far vacillare la mente del personaggio facendogli perdere il contatto con la realtà. Allucinazioni, vista annebbiata, delirium tremens nei casi più gravi, sono tutte controindicazioni dovute a un ingente perdita di PC…

Ogni personaggio può inoltre godere di particolari abilità anche in forma umana che gli consentono per esempio di essere molto atletici, vedere al buio come certi predatori, una forza maggiore del normale.

4. Conclusione

Questo gioco nonostante presenti alcune interessanti meccaniche difetta però per quanto riguarda le varie forme animali e ai bonus che esse possono dare al personaggio. Un orso grizzly sicuramente fa più male che un lupo, ma non si può dire che abbiano la stessa agilità. Purtroppo un Narratore che volesse masterizzare Transgenesi si troverebbe davanti a questo problema, ma siamo sicuri che non sia così insormontabile. Provatelo e diteci cosa ne pensate.

Buona Lettura e alla prossima settimana!

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.