Articolo di Nicole Gulli

Oggi su Mondo Larp parte Le regioni del larp, una sotto-rubrica dedicata a una sorta di “giro larpistico d’Italia”.

Ogni 1-2 mesi pubblicheremo un articolo che passerà in rassegna tutti i gruppi che organizzano live in una certa regione d’Italia, anche e soprattutto le piccole realtà che difficilmente troverebbero spazio in un articolo “normale” della rubrica.

Ciascun gruppo sarà descritto sinteticamente e messo a confronto con le altre realtà presenti sul territorio. Questo perché il nostro scopo è dare uno strumento utile per scegliere un gruppo di gioco a chi vorrebbe (ri)cominciare a giocare ma non sa quali realtà operino nella sua regione o quali caratteristiche abbiano.

Abruzzo

Andremo in ordine alfabetico, quindi la prima regione che passa al nostro vaglio è l’Abruzzo, terra natale di tantissimi larper nonostante la sua piccola popolazione. Tra l’altro il primo live (anzi, “ruolo vivo”, come dicono i larper abruzzesi) di cui si è occupata la rubrica Mondo Larp più di un anno e mezzo fa era proprio abruzzese: speriamo che questa regione continui a portarci bene!

La prossima regione sarà la Basilicata, a cui probabilmente accorperemo la Calabria se non troveremo abbastanza gruppi locali da giustificare un articolo autonomo; perciò, cari larper lucani e calabresi, inviatemi (rigorosamente in privato all’email aki87@hotmail.it) nomi e recapiti di associazioni e organizzatori delle vostre regioni, accompagnati da un vostro commento il più possibile tecnico. Il tipo di informazioni che ci serve è quello che potete trovare in questo articolo. Andiamo a cominciare, dunque!

Chaos League

La Chaos League organizza giochi di ruolo dal vivo dal 1992. Non ha un’ambientazione fissa e non porta avanti una campagna, ma propone eventi one-shot caratterizzati da una profonda immersività e tematiche mature. Si va dalla pandemia del futuro distopico nel Centro di Accoglienza NEO-X , agli inquietanti retroscena sullo scoppio della prima guerra mondiale in La mano nera, all’horror psicologico di Tutti hanno un segreto, alle atmosfere della seconda guerra mondiale di La Locanda del Fauno, e alle oscure trame del Monastero Celestiniano nel XIII secolo, per citarne alcuni. Vengono organizzati uno o più eventi all’anno.

Le location sono scelte con cura e sono sempre diverse: possono essere borghi abbandonati dell’Abruzzo o luoghi all’estero, come il Somerset e le isole svedesi.

Data la grande varietà di eventi e l’apertura verso persone che non conoscono l’ambiente, il regolamento è ridotto al minimo e studiato di volta in volta per l’evento. Viene sfruttata molto la formula “what you see is what you get” (ovvero… in gioco non verrà mai nessuno a dirvi “vedete nel cielo un grande occhio che guarda verso il basso”).

Cronache dell'Oltre

Neonata associazione, Cronache dell’Oltre opera da poco in territorio abruzzese per recuperare le abitudini di gioco da prima del terremoto dell’Aquila. Cronache dell’Oltre si occupa di una campagna ispirata a Vampire: The Masquerade con regolamento White Wolf.

La nuova campagna inizierà con i primi di marzo e si articolerà in circa 12 eventi, al cui termine si potrebbe continuare il filone precedente, iniziare uno nuovo o prevedere un reboot per iniziare daccapo. Oltre agli eventi live, si potrà giocare anche tra un evento e l’altro tramite i mezzi forniti dallo staff, che possono consistere in un sito o un forum, ma non è possibile utilizzare altri metodi.

Gli eventi sono attualmente a numero chiuso e prevedono una quantità preimpostata di appartenenti ai diversi clan. A breve sarà disponibile il materiale per poter definire il proprio personaggio che conterrà, per ogni clan, i pregi e i difetti, oltre alla lista degli archetipi, dei background, e come disporre i punti. Va detto che, essendo l’associazione fresca di nascita, il regolamento subirà ancora diversi rimaneggiamenti a mano a mano che si svolgeranno gli eventi.

È inoltre da indicare che il numero di appartenenti ai diversi clan è prestabilito anche nella creazione in modo da non avere troppo squilibrio tra i clan.

Cronosfera

Cronosfera è nata nel 2013 ma i fondatori organizzano larp con altre realtà da molti anni. Dato che è una vera e propria impresa i larp ne costituiscono solo una parte marginale, principalmente si occupano di eventi che utilizzano l’esperienza larp per entrare nella vita quotidiana delle persone: cene (e weekend) con delitto e d’atmosfera, molto immersive, che prediligono l’aspetto dell’atmosfera a quello prettamente ludico. Inoltre utilizzano il gioco di ruolo dal vivo anche come metodo didattico in musei e siti archeologici attraverso cacce al tesoro e laboratori teatrali.

Per quanto riguarda gli eventi larp si rifanno alla “scuola Chaos League”, quindi i loro eventi sono completamente immersivi e privi di qualunque regolamento, se non le normali regole di rispetto e giudizio. Diversamente dalla Chaos League, i cui eventi sono incentrati più sull’interpretazione dei personaggi e sulla loro introspezione che sugli eventi che li circondano, Cronosfera dà molta importanza a scenografie ed effetti speciali e punta molto sui cosiddetti “colpi di scena cinematografici” per lasciare un ricordo indelebile nei giocatori. Sono spesso uno spaccato della vita in una certa epoca, autoconclusivi e per pochi partecipanti (massimo 40), per questo vengono fatte regolarmente delle repliche. Il primo che è stato organizzato è stato Soul Meeting, di cui è stato già scritto su Mondo Larp, ambientato negli anni Settanta, e attualmente stanno lavorando a due eventi larp collegati tra loro e fortemente ispirati alle opere di H.P. Lovecraft.

Draghi di Andorian

L’associazione Draghi di Andorian ha iniziato a svolgere live fantasy nel 2010. La campagna principale appartiene al filone fantasy e si chiama Le cronache di Andor.

Avendo tratto ispirazione da Dungeons & Dragons, il giocatore può scegliere una combinazione di diverse razze e classi, ma bisognerà pensare da subito allo sviluppo che si vuol far fare al personaggio perché la classe determinerà anche quali abilità si potranno scegliere in futuro. Gli incantatori hanno un numero limitato di mana giornaliero, ma è possibile recuperarlo dopo 10 minuti di meditazione.

Vi sono però anche altri progetti di GRV, come il live post-apocalittico Futuro dimenticato e un live in stile Harry Potter chiamato Dissolve and Recreans. Se si cerca qualcosa di un po’ meno impegnativo, però, organizzano anche il Metal flag, un assalto alla bandiera con armi e ruoli.

Gamers 'r' us

Gamers ‘r’ us nasce nel 2011 da un gruppo di persone appassionate, le quali giocano assieme da molto tempo, con l’intento di trattare il gioco di ruolo e il mondo ludico con un approccio aperto al confronto. Gli eventi GRV sono in stile immersionista, privi di regolamento (e quindi di chiamate) e le uniche cose scritte sono riguardanti l’ambientazione. Questo fa sì che vi sia una forte fiducia verso l’immedesimazione e il buon senso dei giocatori. Finora sono stati realizzati due eventi che hanno coinvolto circa 15-20 persone alla volta, ambientati nel mondo reale ma in un periodo storico diverso dall’attuale.

Il Circolo delle Rune

Il Circolo delle Rune è una delle realtà più vecchie dell’Abruzzo, dove opera dal 1997. L’associazione si occupa di numerose attività, ma per quanto riguarda il GRV offrono diversi tipi di live: Acherby 3.0, di tipo investigativo e cospirativo e in ambientazione contemporanea, che sfrutta le nuove tecnologie e gli effetti speciali, limitato a una decina di giocatori alla volta e diviso tra varie location; il World of Darkness è rappresentato da due campagne, Hunter e Mage, con un regolamento adattato da quello dei GdR con sessioni che possono contenere al massimo 20 giocatori.

L’attività più intensa, però, è data dal live fantasy Arcan – Le terre del mito, arrivato alla quinta stagione, che si sviluppa tra boschi, castelli e borghi per mantenere viva l’immersione. Gli eventi sono pensati per gestire da piccoli gruppi di 5 personaggi a gruppi che arrivano anche a 100. Il regolamento è stato creato autonomamente e divide i personaggi in 10 classi che hanno accesso a diverse abilità a seconda di questa e della razza. Per indicare gli effetti del gioco si utilizzano le chiamate, i gesti (descritti come immagini sul manuale) e i fumogeni di vari colori.

Imperium Legacy

Imperium Legacy è una piccola realtà abruzzese la cui ambientazione fantasy ricalca la geografia europea. In questa particolare Europa vi sono diverse razze giocabili in diversi regni e le partite sono ambientate nella penisola italiana.

Il personaggio può far parte di una delle istituzioni presenti, che contengono i guerrieri, gli scienziati/medici, i maghi e i sacerdoti, o essere esterno a queste. Ogni PG che sopravvive all’evento ha diritto a 2 px e 1 token, che permetteranno una più veloce crescita iniziale. Il regolamento viene aggiornato annualmente, controllando le regole e le FAQ, e l’uscita della versione definitiva per l’anno in corso è prevista per il 2 aprile.

Interamnia Ludica

Interamnia Ludica è un’associazione che promuove il gioco nel territorio di Teramo e dintorni. Organizzano circa 12 eventi mensili riguardanti le varie realtà toccate (miniature, gioco di ruolo da tavolo e dal vivo).

Per quanto riguarda il GRV, attualmente sono in corso una campagna di Vampire: The Requiem e Vampire: The Masquerade, ma a breve saranno disponibili anche eventi di genere survival horror che saranno realizzati per Teramocomix e per il periodo maggio-giugno.

iVdM

I Vicoli di Malastrana (o iVdM) ha iniziato ad operare all’incirca nel 1999 principalmente nella provincia dell’Aquila, quando gli organizzatori si trovavano ancora al liceo, e sviluppa le sue avventure nel mondo low-fantasy dell’Hurmetal. I loro eventi avvengono circa 4 volte all’anno, con una durata che varia dalle 6 alle 10 ore e ogni volta coinvolgono tra i 10 e i 20 partecipanti.

Per la maggior parte i protagonisti non sono grandi eroi o importanti personaggi politici, ma comuni avventurieri che si trovano a dover affrontare un mondo ostile e pieno di segreti. Gli eventi sono incentrati soprattutto su quanto avviene per strada per permettere a chiunque di partecipare anche con un budget minimo (obiettivo che si cerca di raggiungere anche con un costo degli eventi contenuto). Il numero ridotto di partecipanti permette agli organizzatori di scrivere eventi ben modellati sui presenti e si consiglia a chi presenta un nuovo PG di pensare a una storia personale che si possa concludere nell’arco di tre o quattro eventi.

Oltre alla campagna sopra descritta vi è anche un evento autoconclusivo annuale in cui si sperimentano ambientazioni nuove e regolamenti più semplici.

I manuali sono divisi in diversi volumi, a seconda di ciò che si vuole far conoscere al proprio personaggio, ma la creazione si basa su quattro vie (guerra, furbizia, conoscenza e fede) che forniscono un’abilità particolare e su sette talenti da scegliere escluso quello donato dalla via. Le chiamate vengono fatte in latino, ma vorrei soffermarmi sull’acquisto delle nuove abilità. A differenza della maggior parte dei regolamenti, qui non si sfrutta la presenza dei punti esperienza o equivalenti per acquisirle, ma viene dato un periodo in mesi che può essere più o meno lungo a seconda dell’abilità.

Lande d'Abruzzo

Lande d’Abruzzo è un’associazione di Pescara che si propone l’obiettivo di essere il punto d’incontro per i giocatori e gli appassionati di gioco di ruolo. Sfruttano un regolamento autonomo e l’ambientazione del Mondo di Tenebra, trasportato in epoca contemporanea, sulla quale fanno eventi mensili.

I giocatori sono divisi nei diversi clan (l’unico non disponibile è il clan Tremere), e dovranno scegliere come impiegare i punti negli attributi e nelle abilità; infine dovranno scegliere dei pregi e dei difetti, che occupano buona parte del regolamento. L’uso delle abilità e del combattimento è estremamente articolato, prevedendo uno scambio di dichiarazioni di forza, schivata e costituzione.

Nicole Gulli

Abruzzo-Stemma

L’autrice di questo articolo

Nicole Gulli, triestina, scopre il larp per caso nel 2006 con Arcana Domine. Dopo aver conosciuto in un gioco di ruolo by chat il suo futuro compagno, fiorentino, comincia a giocare anche in Toscana, prima con le Spire del Drago e poi con Alae Noctis. Nel 2013 diventa mamma ed è in attesa di portare con sé ai live anche la figlioletta.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata