È ufficiale: la raccolta fondi per l’edizione italiana di Fate  è andata a buon fine. Il crowdfunding istituito da Nicola Urbinati ha raggiunto il proprio obiettivo e si appresta a pubblicare l’edizione italiana di uno dei sistemi più diffusi e amati negli USA in due diverse versioni.

La Dreamlords Press informa che Fate Accelerated sarà disponibile a breve presso il proprio sito , mentre per l’edizione del sistema base si dovrà probabilmente attendere Lucca 2014.

 

In GdRItalia abbiamo seguito da vicino il crowdfunding, partito il 15 maggio e conclusosi il 30 giugno, dopo aver attraversato alti e bassi. La quota è stata raggiunta solo due giorni prima del termine, con un rush finale che ha portato un risultato superiore del 10% circa dell’obiettivo.

 

Sebbene la raccolta fondi abbia avuto successo, rimane la sensazione che si sarebbe potuto fare di più. La quota raggiunta non è abbastanza per pubblicare in Italia anche i due volumi di Fate Worlds -comprendenti ambientazioni già pronte-, né per l’espansione Fate – System Toolkit.  Nonostante tutto,  il primo Fate Worlds è già in fase di traduzione; non è escluso che anche gli altri due supplementi vengano tradotti in futuro.

Si può ben sperare che la pubblicazione di uno dei giochi più di successo degli ultimi anni (e un sistema generico, oltretutto) giovi al mercato del gdr italiano. Nell’attesa, la Dreamlord Press ringrazia chi ha creduto in questo progetto, sostenendolo.

 

Fate in italiano : traguardo raggiunto
99%Punteggio totale
Voti lettori: (1 Vota)
99%

A proposito dell'autore

Lavos-D è un illithid colmo di bontà e di dolcezza, che distilla interamente nei suoi favolosi dolci: per questo non gliene resta più quando scrive i suoi acidissimi articoli. Il suo motto è provare qualsiasi gioco esistente, sennò non lo si può criticare. Quando il suo eterno ruolo di master gli lascia tempo libero lavora a GdRITalia in veste plurima di pasticciere ufficiale, redattore, editor, (re)censore, traduttore in seconda e spalla comica a tempo perso. Da quando si è autoproclamato sommo sacerdote del Grande Cthulhu si è montato la testa e non ci si ragiona più.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.