E’ passato del tempo dalla mia recensione di Enascentia, modulo di ambientazione per i Mondi Selvaggi tutto italiano. Poco meno di un anno ed ecco la nuova versione insieme ad un supplemento, Dietro lo Schermo. In questa recensione tratterò entrambe i manuali così da capire le reali evoluzioni dalla prima e tanto giovane edizione con la nuova con il relativo supplemento. Andiamo a vedere come se l’è cavata.

Enascentia

Enascentia

Graficamente la prima cosa che si nota in questa riedizione è la differenza tra la vecchia copertina e la nuova. L’azzurro è stato abbandonato a favore di un elemento più sabbioso, più sobrio, meno acceso seppur il soggetto principale è rimasto invariato. I disegni di Wen Yu Li sono di grandissimo livello e fanno il loro effetto. L’interno è altrettanto diverso, totalmente cambiato a favore di un design decisamente più sobrio, meno “vecchio” e con un artwork che è ben calibrato. Tutti i disegni che prima stonavano per stile e tratti sono stati rivisti, corretti o anche tolti, ora tutto il manuale ha una freschezza ed una visione d’insieme decisamente diversa e molto più piacevole. Rispetto allo sfondo bianco dell’edizione precedente, lo stile pergamena affatica poco di più ma resta comunque leggibile anche su supporti elettronici.

Come Contenuti si può notare una nuova economia seppur il numero di pagine è aumentato. Tutto ciò che è accaduto in questo anno di evoluzione di Enascentia, gli errori di stampa, le errata, le FAQ sono state tutte integrate, sistemate e meglio posizionate. Tutto ora ha assunto una struttura decisamente più funzionale e leggibile, con diverse correzioni anche sui concetti che nella sua prima incarnazione erano criptici o male esposti. Per il resto, il manuale è sempre suddiviso in cinque capitoli, dall’Ambientazione (il primo) in cui si affronta il mondo, la sua geografia e la genesi in generale. Il secondo totalmente dedicato ai Giocatori ed alla creazione dei personaggi quindi con la spiegazione delle Razze, delle Vie, delle Abilità e di tutto quello che normalmente compone un personaggio di Savage Worlds. Il terzo, il quarto ed il quinto capitolo sono dedicati al GM, rispettivamente con aggiunte alle tribù, le avventure ed il bestiario. La nuova grafica, non spezza mai la lettura e tutto sembra ben collegato. I contenuti sono cambiati nell’esposizione e questo ne giova rispetto al passato, non è stato fatto un semplice copia/incolla.

Il Regolamento non è diverso rispetto al passato se non le necessarie limature a valle di errata e faq. Savage Worlds è un regolamento solido anche se non esente da difetti ma questa nuova edizione di Enascentia, migliorandone l’esposizione, togliendo ed integrando parti che nella sua prima incarnazione erano separate aiuta e migliora quanto prima non era propriamente chiaro.

[box type=”info” align=”aligncenter” ]Sono contento di questa nuova edizione se non altro per la grafica e per l’aggiustamento dei contenuti. Non è dissimile dalla precedente ma alcune delle critiche (non solo mie) hanno fatto si che l’editore abbia creato un prodotto di qualità superiore con i vecchi elementi senza stravolgere però tutto. Chi ha la vecchia edizione non si sentirà preso in giro perché i contenuti, seppur con qualche errore, resteranno validi. I nuovi acquirenti avranno qualcosa in più anche se avranno bisogno del supplemento “Dietro lo Schermo” per avere quel dettaglio che aiuta nella descrizione e nella creazione delle storie[/box]

Dietro lo Schermo

Dietro lo Schermo

Graficamente, Diesto lo Schermo, si allinea alla nuova edizione di Enascentia con un’impaginazione molto più sobria e funzionale, bella lettura, le immagini di Wen Yu Li sono di spessore e nonostante ci siano molti più illustratori, gli stili sono vicini tra loro e questo offre una continuità che si apprezza. L’alternanza di china e colore offre un ulteriore bell’aspetto al manuale, tutto è armonico.Il tutto si presenta sempre con una copertina in brossura, in A5 con un contenuto distribuito nella classica due colonne come oramai ci siamo abituati a vedere.

Dietro lo Schermo è un bel tomo da quasi 230 pagine, che dovrebbe aiutare il Narratore a districarsi tra le domande che nascono dal manuale base e ci riesce piuttosto bene. I Contenuti sono divisi in quattro capitoli che analizzano ed ampliano quanto descritto nel manuale base. Il capitolo 1 riguarda le origini di Enascentia, amplia quanto c’è nel manuale base e che già di per se offre gli spunti giusti per creare una propria cronaca. Il capitolo 2 riguarda le razze che sono andate perdute nelle ere precedenti e che per i motivi più disparati non sono più presenti nel mondo. E’ un capitolo che offre anche qui, tanti contenuti e crea tante nuove domande a cui è interessante dare una propria risposta, gli autori ci rassicurano che ci saranno nuovi supplementi che ampliano tale visione. Tra tutti, il capitolo 3 è quello più corposo, quello che copre la maggior parte delle pagine di questo manuale. Si preoccupa di prendere ogni razza giocante su Enascentia e di dargli una quantità incredibile di informazioni che nel base, per ovvi motivi, sono poco più che accennate (a confronto). Un capitolo parecchio funzionale che è anche un piacere leggere più che altro perché crea nella mente dei Game Master tantissimi spunti per creare le proprie storie, cosa che non si aveva idea prima di questo supplemento. L’ultimo capitolo che prende circa una cinquantina di pagine, è un valido aiuto per i Narratori, il diagramma con cui si presenta è focalizza l’attenzione su un punto in particolare: Come si creano una o più sessioni di Enascentia. Ho particolarmente apprezzato quanto viene presentato in questo capitolo, soprattutto negli Atti che, a conti fatti sono delle basi di cronache che è possibile prendere ed usare con il minimo dello sforzo. Li ci sono tutte le informazioni che servono al GM per tenere vivo l’interesse, anzi soprattutto per farlo iniziare.

Il Regolamento è semplicemente assente. Si, non sono impazzito, questo supplemento non presenta regole aggiuntive, migliorative o altro. Si occupa di dare tutta la “fuffa” possibile (o almeno una grandissima parte) senza andare a toccare le regole. Cosa che ci tengo a dirlo subito ho apprezzato.

[box type=”info” align=”aligncenter” ]Il fatto che presenti solo ambientazione senza regole è un plus che per me lo rende un Supplemento con la S maiuscola. E’ una cosa molto soggettiva questa ma, ampliare in questo modo la storia di Enascentia andando a “zoomare” sul passato e sulle razze è stato davvero un lavoro ottimo. Questo manuale è imprescindibile, lo si deve avere se si ha il manuale principale perché senza di questo, molti passaggi dati per scontati non si comprendono ne si hanno le idee chiare.[/box]

Enascentia e Dietro lo Schermo - La Recensione
Questa sarà una valutazione complessiva di entrambe i manuali. Graficamente sono affini, non si fanno la guerra a vicenda, non ci sono immagini che stonano più di altre se non forse un paio ma che, passano tranquillamente in secondo piano. Wen Yu Li è un grandissimo artista e quelli che nell'edizione precedente del base ne hanno subito un pò l'ombra hanno avuto un riscatto che non li fa sfigurare assolutamente. Come contenuti i due manuali sono complementari, l'uno senza l'altro non funzionano ma insieme creano una sinergia che ad Enascentia, nella sua prima incarnazione, mancava. Continuo a reputare Savage Worlds un sistema non proprio adatto alle idee di fondo di quest'ambientazione ma con tutto quello che i due manuali fanno, questo problema non lo è più.
Grafica: Enascentia + Dietro lo Schermo80%
Contenuti: Enascentia + Dietro lo Schermo80%
Regolamento: Enascentia. Ho aumentato il vosto rispetto alla volta precedente se non altro per l'ottimizzazione ed il miglioramento. Continuo a reputare le aggiunte ancora predominanti ma almeno Dietro lo Schermo non ha regole.70%
77%Punteggio complessivo
Voti lettori: (2 Voti)
88%

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.