Eccola qui l’ambientazione tutta italiana per Fate che parla di Super Intelligenze Artificiali, l’umanità sull’orlo della fine e bestie d’ogni tipo partorite dalla mente dell’uomo stesso. E’ riuscita la Black Box a trasmettere tutto questo?

Evolution Pulse

Evolution Pulse

Graficamente questo manuale è si presenta con una copertina, anzi con quattro versioni diverse di copertina tutte a rappresentare in maniera davvero sublime lo stile che caratterizzerà poi tutto il manuale. Tratti rozzi, sporchi, violenti, sono un piacere per l’occhio. Tutto è in b/n, un contrasto che si accosta in maniera incredibile al contenuto. I ragazzi di BB hanno fatto un lavoro magistrale nel ricercare la crudezza visiva in ogni parte del manuale, dal semplice impaginato fino alle immagini a tutta pagina. Occhi spiritati, linee secche e precise, una quantità incredibile di personaggi iconici. Un manuale che si fa apprezzare in ogni sua parte.

[box type=”info” align=”aligncenter” ]Mi sono innamorato dei primi artwork che ho visto sul profilo Google+, il tratto rozzo, secco, spietato, mi ha fatto venire in mente migliaia di idee solo con delle semplici immagini. Poi ecco il manuale e graficamente è davvero incredibilmente curato, non sono disegni iperrealistici o dettagliati ma esprimono esattamente quello che le parole e l’ambiente vuole trasmettere[/box]

Il contenuto è piuttosto vasto, mostrato in un manuale A5 di 180 pagine circa tutto monocolonna. La scelta della colonna unica, per quanto possa non piacere è una scelta ideale per i formati elettronici, si legge bene nel suo complesso, si sfoglia rapidamente e con tutte le accortezze visive utilizzate, non si ha praticamente mai la sensazione del wall-of-text. Un mondo al collasso, l’armageddon per il genere umano, un salvataggio in extremis da parte di intelligenze artificiali costruite dall’uomo stesso e la necessaria sopravvivenza, minuto dopo minuto. Il manuale è disseminato di Log, anche i capitoli stessi sono dei Log che in gergo informatico sono dei file in cui vengono scritte le attività che vengono perpetrate in ordine puramente cronologico. Il primo Log è proprio il capitolo che introduce al mondo, a come il genere umano è stato portato sull’orlo dell’estinzione e come si è salvato se di salvezza si può parlare. I Log, capitoli, successivi al primo riguardano ciò che sono i personaggi, le quattro “Razze” nuove derivate dal genere umano a valle degli avvenimenti alla base dell’ambientazione, ovvero della riscrittura a livello particellare della realtà. Le razze sono ben descritte, varie, differenti l’una dall’altra anche nel più piccolo dettaglio.Ogni concetto è un misto di regole e narrazione (anche visiva). Ogni Concetto termina con una scheda di un personaggio iconico, cosa che è davvero parecchio gradita per avere un esempio concreto di come è strutturato un personaggio di quel tipo. In 70/80 pagine si descrivono le quattro razze che ora cercano di sopravvivere all’oscurità e nel resto? Nel resto c’è tutto quello che il Narratore può mettere in campo per creare il Dramma. Per circa 80 pagine ci sono gli antagonisti, le regole addizionali al regolamento utilizzato, luoghi dove ambientare la storia dei personaggi. Conclude il manuale l’extra delle schede per Concetto/Razza, davvero un’aggiunta particolare.

[box type=”info” align=”aligncenter” ]Evolution Pulse è un’ambientazione matura in cui la violenza è davvero all’ordine del giorno, la fine dell’umanità come la si conosce, la fine sempre più vicina ed un pericolo costante dietro ogni angolo. I risvolti psicologici di ogni Concetto/Razza sono incredibilmente profondi e la forza espressiva delle immagini aiuta a rendere il contenuto ancora più immersivo. Ci sono tanti trafiletti, riferimenti, storie che aiutano a capire quello che la Black Box aveva ed ha in mente.[/box]

Black Box ha rivolto la sua attenzione su Fate come regolamento base forte anche dell’importazione dello stesso nella nostra lingua e per i temi trattati è una scelta davvero azzeccata. Tutto il manuale è scritto per seguire la narrazione e le regole vengono integrate nel racconto stesso. Ogni Concetto/Razza ha i suoi talenti, i suoi approcci, equipaggiamento. Ho avuto l’opportunità di partecipare al playtest e le regole seguono perfettamente la narrazione.

[box type=”info” align=”aligncenter” ]Non lo nascondo, Fate è uno dei miei sistemi di giochi di ruolo preferiti. Evolution Pulse lo sfrutta molto bene offrendo sempre buoni spunti ed idee. Tutto è ben integrato e risponde molto bene a ciò che Fate porta in seno come regolamento: Competenza, Proattività e soprattutto Dramma.[/box]

Evolution Pulse - La Recensione
Grafica90%
Contenuto85%
Regolamento80%
85%Punteggio complessivo
Voti lettori: (13 Voti)
79%

Commenta tramite Facebook

A proposito dell'autore

Giocatore e Narratore dal lontano 1995 di Vampire the Masquerade, D&D Scatola Rossa, D&D 3.x, GURPS, Cyberpunk 2020 e direi un'altro centinaio di giochi tra cui anche Legione(mitico e intramontabile gioco sui Supereroi). Fondatore del portale-enciclopedia Kaine Shadow, giocatore e narratore della Comunità di PBeM Gdr Take Away. Amante delle Arti Marziali e di tutto il mondo che gli gira intorno, dai film ai gadget. Amante dei fumetti giappo e amerigani. Collezionista di manuali di GdR.

Post correlati

16 Risposte

  1. Neddo

    Ciao!
    Se si potesse associare a qualcosa di più familiare, giusto per capire, a quali concetti potremmo avvicinare questa ambientazione? è un quasi – post-apocalisse? (Mi hai fatto pensare a Terminator! figo!)
    I personaggi cosa sono\cosa fanno?

    Rispondi
      • Kiusugi

        Posso assicurarti che lo è. Non è facile associarlo a qualcosa, perché è un Post-Apocalittico sul genere dei Virus che sterminano la razza umana ma anche sul Filone Terminator per via dell’IA e dei super-computer ed anche di Alieni. C’è tutto in mezzo.

    • Giovanni

      Puoi associarlo benissimo ad Abara o Blame! due fumetti molto belli =)

      Rispondi
  2. Lavos-D
    Lavos-D

    Lo stile di disegno è un chiarissimo omaggio a Tsutomu Nihei, celebre per titoli come BLAME!, il cui tratto sporco e inquietante è perfetto per illustrare scenari di fantascienza così eccessiva da trascendere l’onirico.

    Decisamente uno degli autori più evocativi da omaggiare.

    Rispondi
  3. Daniele Di Rubbo

    Questo gioco è una vera figata! Me ne sono innamorato fin dalle preview e dalla lettura della versione del playtest. Quando ho letto il manuale pubblicato a Lucca, ne sono rimasto positivamente impressionato e, quando l’ho provato la prima volta, ho confermato tutte le mie impressioni.

    Stasera giocherò la mia prima sessione da GM: creeremo la partita e i personaggi. 😉

    Rispondi
    • Thal

      Se solo avessi un gruppo disposto a giocarci 🙁
      Purtroppo fate dalle mie parti viene visto come gdr da one shot

      Rispondi
      • Daniele Di Rubbo

        Strano, perché anzi è quasi del tutto un gioco di ruolo da campagna.

    • Kiusugi

      Spero che verso gennaio anche io possa portare sul tavolo questo fantastico scenario. Mi ha proprio esaltato la lettura e Fate è davvero ottimo per questo genere.

      Rispondi
  4. Merlino666
    Merlino666

    Boh io lo sto leggendo sti giorni e ok molto carina l’idea ma boh…sono ancora scettico sull’utilizzarlo in una sessione. Inoltre FATE o FAE?

    Rispondi
    • Daniele Di Rubbo

      Per ora a me devo dire che funziona. Noi lo stiamo usando con Fate Base, ma stai attento che di fatto le regole sono le stesse. 😉

      Rispondi
  5. GRAAK

    Perdonami (è la seconda volta che rompo le scatole in una tua recensione oggi 😛 ), ma dopo aver letto la recensione non mi sono fatto un’idea più chiara su questo gioco di quella che posso essermi fatto leggendo un promo direttamente nel sito degli editori.
    Le informazioni snocciolate sono poche oltre l’idea di un generico gioco futuristico post-apocalittico dove una misteriosa razza di alieni ha quasi maciullato la terra e l’umanità è sopravvissuta…(come?).
    Ho senz’altro capito che l’impressione che ne hai avuto è ottima! 🙂
    Non pretendo uno spoiler completo di tutta l’ambientazione, o una recensione articolatissima come quelle fatte su RPG.NET (che quasi sembrano dei dossier) …però ambivo a qualcosa di più che non “Ogni Concetto/Razza ha i suoi talenti, i suoi approcci, equipaggiamento” [quale GdR non lo fa?] e “…genere umano è stato portato sull’orlo dell’estinzione e come si è salvato se di salvezza si può parlare. I Log, capitoli, successivi al primo riguardano ciò che sono i personaggi, le quattro “Razze” nuove derivate dal genere umano a valle degli avvenimenti alla base dell’ambientazione, ovvero della riscrittura a livello particellare della realtà. Le razze sono ben descritte, varie, differenti l’una dall’altra anche nel più piccolo dettaglio.” [ok, questo lo dicono anche nel sito della Black Box].
    Mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più sull’ambientazione, sulle fazioni che la contraddistinguono, una pennellata riguardante il livello tecnologico/”magico”, sulle 4 razze giocabili, sul tipo di campagne che l’ambientazione incentiva (stile cyberpunk? apocalisse zombi con pochi sopravvissuti? Shadowrun? Alien? PG che condividono le stesse motivazioni o gruppo di gioco intimamente diviso come in Vampire?). Soprattutto visto che si parla di un sistema Fate generico dove quello che fa da padrone è proprio l’ambientazione.
    Insomma qualcosa che mi invogliasse e convincesse di più a fare l’acquisto (se vogliamo proprio vederla dal lato promozionale), che al momento la cosa più sicura che ho colto è che ha una grafica spettacolare! 😉

    So che può sembrare una critica polemica, ma credimi non lo è: forum che parlano di GdR in Italia ce n’è pochissimi e sono parecchio smorti, e l’attività di recensione è praticamente inesistente! Ben vengano siti come questo!! 🙂
    Keep them coming! 😀

    Ciaooo ^^

    Rispondi
    • Buon Power

      Condivido abbastanza l’opinione di GRAAK, a volte le recensioni sono un po’ vaghe, non dirò quale, ma ho acquistato un GDR a Lucca l’anno scorso dopo aver letto la recensione ed ero abbastanza entusiasta ma poi quando l’ho portato a casa e letto mi ha abbastanza deluso, se nella recensione fossero stati indicati meglio i toni del gioco e il sistema (in quel caso specifico, in questo ovviamente si parla di un’ambientazione per FATE, recensire il sistema è inutile) non l’avrei comprato.
      Altro punto: a volte secondo me siete un po’ troppo di manica larga (capisco che l’ambiente dei GDR italiano è di nicchia e quando ci si conosce un po’ tutti risulta più difficile criticare) e le percentuali delle recensioni son quasi sempre sopra l’80%.
      Come l’utente sopra la mia è una critica, spero, costruttiva e apprezzo molto il vostro lavoro per un meraviglioso mondo come quello dei GDR e capisco benissimo che fate tutto ciò gratis, per pura passione verso un prodotto fantastico ma purtroppo di nicchia.
      Ulteriori complimenti perchè ho notato l’aumento del numero di articoli (io apro quotidianamente il sito in cerca di novità).
      Liberissimi di mandarmi a cagare in qualsiasi momento.
      PS: è giovedì, dov’è il Free to Play?

      Rispondi
      • Lavos-D
        Lavos-D

        Grazie per il sostegno, Power!
        Pensa che in genere mi criticano perché nel valutare i giochi sono spietato…
        Ci stiamo impegnando per migliorare ulteriormente i criteri di valutazione e fornire recensioni il più obiettive e utili possibili. Sfortunatamente questo richiede tempo e fatica e la nostra redazione non è numerosa. Per cui, finché non troviamo nuovi collaboratori, dovremo farti aspettare.
        Grazie di cuore per il sostegno, che per noi è prezioso. Se GdRItalia ti piace così tanto allora puoi aiutarci a sostenerlo. Condividi i nostri articoli, parla di noi, invita sulla nostra pagina Facebook… GdRItalia è nato come community: tutti voi siete benvenuti per farlo crescere (e anche per collaborarvi, se desiderate!)

        [Il Free to Play è stato spostato in via eccezionale a domani, visto che questo giovedì sono uscite due notizie sul videogioco di D&D e sul Gioco dell’Anno]

  6. Buon Power

    Parlando del gioco Evolution Pulse confermo che è molto bello (un po’ vago come commento) il sistema è rapido e facilmente utilizzabile e il mondo del gioco è affascinante e in stile con l’idea che secondo me gli autori volevano rendere, peccato che anche io fatichi a trovare gruppi per un campagna avendone già due uno impegnato con Numenera e uno con Vampiri.
    Ringrazio anche per l’ottimo disegno che (Daniel credo) mi ha fatto sul manuale.

    Rispondi
  7. Buon Power

    Per Lavos-D condivido sempre la vostra passione coi miei giocatori,a volte prima di iniziare le sessioni sgrido chi non vi legge prima di cominciare.
    Aumenterò la mia attività di condivisione su internet per pubblicizzare il vostro lavoro e contribuire al sito.
    PS: per il Free to Play attenderò domani (tanto lo so che coprite De Mauris che è pigro…).

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata