È passato grossomodo un anno dall’uscita della quinta edizione di D&D e, in questi mesi, una cosa più di tutte ha colpito gli appassionati, praticamente abituati a definire il padre dei GdR un “gioco di manuali collezionabili”: la pressoché totale assenza di nuovo materiale.

Si sono avute quattro avventure ma, a parte gli articoli gratuiti e un po’ – molto – abbozzati di Unearthed Arcana, e un alquanto scarno supplemento per l’avventura incentrata sul Male Elementale , non si è visto null’altro – e specificamente non si è visto niente di ufficiale e definitivo.

Tutto questo è cambiato con l’annuncio della Sword Coast Adventurer’s Guide, il primo manuale di ambientazione del nuovo D&D. Previsto per il 3 novembre, e pronto ad accogliersi nel dopo Lucca con la guardia abbassata e il portafogli miseramente vuoto, questo manuale vuole essere in primo luogo un modulo di ambientazione, il primo della 5^ edizione fatta eccezione per un misero supplemento regolistico su Eberron, fra l’altro sviluppato sulla base della beta del regolamento.

L'indice del manuale in anteprima.

L’indice del manuale in anteprima.

Il nuovo manuale, al contrario, prevede circa 150 pagine di cui la maggior parte dedicata a descrivere la geografia della Costa della Spada, luogo iconico delle avventure ambientate nei Forgotten Realms nonché ambientazione del videogame Sword Coast Legends, a sottolineare come la nuova linea della Hasbro/WotC sia quella di sviluppare D&D come un prodotto multipiattaforma, dove il GdR è sinergico rispetto agli altri media e, idealmente, dove il pubblico dell’uno si interessa anche all’altro.

Nel manuale saranno comunque presenti alcune gustose novità regolistiche, fra cui l’aggiornamento di alcune regole presentate su Unearthed Arcana. Sottorazze varianti, background specifici, archetipi di classe e nuovi incantesimi contribuiranno di certo a rendere questo manuale interessante anche per quanti non sono esattamente amanti dei Forgotten Realms.

 

 

 

 

Rischio splatbook all’orizzonte? Per ora sembra proprio di no, data anche la sproporzione fra la parte regolistica e quella squisitamente d’ambientazione.
Fra meno di un mese sapremo la verità.

Le immagini sembrano di ottima qualità.

Le immagini sembrano di ottima qualità.

 

Sword Coast Adventurer's Guide: D&D riprende i Setting
79%Punteggio totale
Voti lettori: (8 Voti)
79%

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.