Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Il 31 gennaio 1921 una nave a 5 alberi fu avvistata incagliata nelle Diamond Shoals al largo di Cape Hatteras, North Carolina. Le condizioni del mare erano tali che i soccorsi poterono avvicinarsi alla nave solo il 4 febbraio. Una volta a bordo fu chiaro che la nave era stata abbandonata. Sebbene fosse pronto sui fornelli un pasto per l’intero equipaggio, nessuno fu trovato a bordo a parte una coppia di gatti.

storie-di-immaginaria-realtà-deering-tra-gli-alberi

La nave fu fatta saltare in aria con la dinamite per evitare che diventasse un pericolo per le altre imbarcazioni sulla stessa rotta e sebbene furono condotte attente indagini, le autorità non seppero dare risposte sulla sorte del carico e dell’equipaggio.

La Deering era partita da Norfolk, Virginia il 22 agosto 1920 con un carico di carbone alla volta di Rio de Janeiro. Il capitano era un tale William H. Merritt e il figlio Sewall era il primo ufficiale. Il resto dell’equipaggio era composto interamente da scandinavi. Pochi giorni dopo il capitano si ammalò, così lui e suo figlio lasciarono l’incarico. La compagnia fece molta fatica a trovare un nuovo capitano, reclutarono infine W. B. Wormell, un veterano di 66 anni e Charles B. McLellan come primo ufficiale.

storie-di-immaginaria-realtà-poppa-deering

La nave poté così ripartire ed arrivò a Rio senza incidenti. Lì Wormell incontrò un suo vecchio amico, al quale confidò di non fidarsi di tutto il suo equipaggio ad eccezione di un certo Herbert Bates. Il 2 dicembre la Deering salpò alla volta di Newport, Virginia fermandosi per fare provviste nelle Barbados. In quell’occasione il primo ufficiale andò in città e si ubriacò. Si lamentò di Wormell con del capitano della Snow dicendo che era un vecchio impiccione e che lo obbligava a occuparsi anche della navigazione perché ormai non ci vedeva più. Arrivò persino a minacciarlo.

Fu avvistata un ultima volta il 28 gennaio dal faro di Cape Lookout, il guardiano del faro, il capitano Jacobson, riportò che un marinaio dai capelli rossi e con un accento straniero gli chiese di comunicare alla compagnia che la Deering aveva perso l’ancora. Jacobson ricordava bene quell’episodio perché vide che sulla Deering l’equipaggio si era riunito in un luogo solitamente proibito ai marinai. 3 giorni dopo la nave sarebbe stata ritrovata incagliata nelle Diamond Shoals. L’11 aprile 1921 sulla spiaggia del North Carolina fu trovata una bottiglia con il seguente messaggio:

“Deering catturata. Hanno preso tutto e ammanettato l’equipaggio. Equipaggio nascosto in tutta la nave. Nessuna possibilità di fuga. Avvertire la compagnia Deering.”

Le autorità appurarono che la bottiglia fosse stata prodotta in brasile e la grafia corrispondeva con quella di Herbert Bates. Che sia forse la soluzione del mistero?Gli inquirenti non riuscirono a dare una soluzione soddisfacente del caso. Si pensò a diverse teorie, ma ognuna non convince pienamente.

storie-di-immaginaria-realtà-prua-deering

Uragano: che la nave sia stata colpita da un uragano e l’equipaggio gettato fuori bordo? La nave tuttavia non è transitata in zone con uragani e non presentava danni compatibili con questa ipotesi.

Contrabbando: se la nave fosse stata  usata per il contrabbando di rum perché abbandonarla?

Pirateria: il messaggio dice che hanno preso tutto, ma non è chiaro quale fosse il carico. Era sparito anche l’equipaggio e le scialuppe. Sono stati uccisi e abbandonati in mare insieme alle scialuppe? La nave è stata lasciata alla deriva? Non esistono tuttavia prove certe e non è stato individuato né catturato nessun pirata attivo nella zona.

Ammutinamento: il primo ufficiale aveva minacciato il capitano ed il guardiano del faro di Cape Lookout vide l’equipaggio in un luogo solitamente proibito. Ma a questo punto dove sarebbe finito il presunto carico?

L’unica cosa certa è che la Deering ha attraversato il Triangolo delle Bermuda perdendo l’equipaggio ed il presunto carico: tutto il resto per quanto fantasioso ed improbabile è comunque possibile.

Spunti GdR

Sicuramente l’atmosfera di questa storia ha il sapore dell’horror, pensando al mondo di Tenebra si può costruire una trama che vede uno o più vampiri spostarsi negli Stati Uniti. I vostri giocatori potrebbero impersonare un branco del Sabbat che dalle Barbados  cerca di raggiungere la East Coast. Vedrete che saranno i vostri stessi personaggi a trasformare la Deering nella Demeter di Dracula dominando, uccidendo o facendo chissà che altro al povero equipaggio e facendo sparire le prove del misfatto per evitare alla Camarilla di essere sorpresi mentre sono in porto.

storie-di-immaginaria-realtà-dipinto-demeter

In alternativa i vostri giocatori possono impersonare dei vampiri della Camarilla inviati ad investigare sulla faccenda per scoprire la verità, ossia il viaggio di un branco del Sabbat, mantenere la Masquerade e fermare consegnare i Sabbatici alla giustizia (o giustiziarli loro stessi). Il messaggio nella bottiglia potrebbe essere l’idea di uno dei personaggi per cercare di spiegare le sparizioni.

storie-di-immaginaria-amaranth

Ovviamente le parti possono essere invertite: con una coterie o un anziano vampiro della Camarilla che dalle Barbados voglia raggiungere gli Stati Uniti ed un branco del Sabbat pronto a fermarli. E di nuovo i giocatori posso impersonare il Sabbat o la Camarilla.

Fonti

http://en.wikipedia.org/wiki/Carroll_A._Deering

http://www.nps.gov/caha/historyculture/theghostship.htm

http://www.bermuda-triangle.org/carroll_a__deering.html

http://jayssouth.com/nc/deering/

Storie di Immaginaria Realtà – Carroll A. Deering
%Punteggio totale
Voti lettori: (0 Voti)
0%

A proposito dell'autore

Attualmente Nosfigatu è articolista presso la rubrica "Storie di Immaginaria Realtà" di GDR Italia. Laureato in Scienze Statistiche a Milano, città nella quale vive dalla nascita. Appassionato di GdR fin dalla tenera età, ha provato a volte come giocatore altre come master diversi sistemi ed ambientazioni: D&D, Oriental Adventures, Cyberpunk 2020, Sulle Tracce di Cthulhu, Star Wars, Vampiri...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.