Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Pathfinder Society Italia: la storia e le iniziative
0%Punteggio totale
Voti lettori: (4 Voti)
77%

Logo Grand LodgeCos’è la Pathfinder Society? Negli ultimi mesi molte città italiane hanno ospitato i loro eventi e ne abbiamo sentito parlare più o meno ovunque in giro per i social network. Per fare luce abbiamo chiesto direttamente ad uno di loro, Nicola Degobbis, responsabile della sua organizzazione, di spiegarci qualcosa di più su questa iniziativa.
Ecco cosa ci racconta.

Pathfinder Gioco di Ruolo della Paizo, è uno dei GDR di maggiore successo degli ultimi anni. Nato da una rivisitazione della 3.5, ha raccolto numerosi premi, coinvolgendo migliaia di giocatori.
Oltre al classico GDR cartaceo esiste anche una lega mondiale di gioco organizzato: La Pathfinder Society.
La Pathfinder Society, abbreviata in PFS, è una mega campagna in continua espansione che coinvolge migliaia di giocatori in tutto il mondo. Partecipare agli eventi della Pathfinder Society vuol dire in effetti condividere le proprie avventure con i giocatori di ogni paese e partecipare alle loro10406999_520795404716902_5745441241100773943_n.
Il gioco è organizzato in “Stagioni”, durante le quali le avventure giocate creano una storia in evoluzione. Ogni stagione consiste di almeno 28 scenari di Pathfinder Society ambientati nelle località più esotiche di Golarion.

La Society è nata nel 2008 ed il primo evento ufficiale è stato organizzato durante la GenCon di quell’anno.
Gli scenari sono tutti one- shot, che non necessitano di essere giocati in maniera sequenziale e con continuità. Alla fine di ogni sessione ai giocatori viene rilasciato un Chronicle Sheet con tutte le reward ottenute e tutti i bonus utilizzabili negli eventi Society successivi.
Un elemento importante della Society, è che ogni “Cercatore”, ovvero ogni membro della Society, è legato ad una fazione. Scegliere la fazione è importante quanto scegliere la classe e la razza del personaggio, poiché durante ogni scenario, oltre a portare a termine la missione principale, bisognerà portare a termine delle side quest per la propria fazione.
10155005_480799545383155_1683134189_nDopo ogni evento, il coordinatore carica sul sito Paizo i risultati (raggiungimento degli obiettivi, side quest delle fazioni, personaggi morti) e proprio queste informazioni, su base mondiale, andranno ad influenzare gli avvenimenti futuri della Society.
Ad agosto 2014 durante il GenCon, è iniziata la VI^ stagione della Society, “Year of the Sky Key”, che per la prima volta introduce elementi ad alto contenuto tecnologico provenienti da Numeria.
Inoltre, oltre agli scenari, sono nate le QUEST, ovvero avventure brevi della durata massima di un’ora, per tutti quei cercatori che non possono, o non riescono a giocare per quattro ore di fila.
Entrare a far parte della Pathfinder Society è molto semplice. Basta iscriversi sul sito Paizo, creare il proprio personaggio e lasciarsi coinvolgere in missioni in tutto Golarion come agente della Società dei Cercatori, la lega leggendaria di esploratori, archeologi ed avventurieri che ha il compito di riscoprire ciò che è andato perduto.

La Pathfinder Society si può giocare ovunque. A casa propria, con gli amici, oppure negli eventi organizzati nei vari negozi o durante le convention. Chiunque può anche proporsi ed organizzare, collaborando strettamente con i coordinatori ufficiali, degli eventi nella propria città o nel proprio negozio.
In Italia la Society viene organizzata con continuità da Aprile 2014 e si sta diffondendo su tutto il territorio.10491983_520795121383597_7847561616854887424_n
È stato dall’impegno di Massimo Cranchi, direttore responsabile di Wyrd Edizioni nonché Venture Captain Paizo, e di Nicola Degobbis, consulente pubblicitario, responsabile marketing e comunicazione di Wyrd e Venture-Lieutenant Paizo, che è nata la Pathfinder Society Italia.
Partita da Milano si è diffusa a Bergamo, Borgomanero, Torino, fino arrivare a Pescara.
Inoltre, da novembre, verranno attivate i gruppi di Arezzo e di Rimini.
Lo scopo principale della PFS Italia è quello di aiutare giocatori, negozianti e curatori di convention ad organizzare eventi dedicati alla PFS. Ma non solo: in questi mesi la PFS Italia si è trasformata in una community di giocatori ed appassionati di Pathfinder, che, attraverso la pagina facebook, discutono e promuovono il gioco organizzato Paizo.

Uno dei punti di forza della PFS è quello di focalizzare in 3-4 ore di avventura, i cosiddetti scenari, quelle che sono le componenti fondamentali della society e lo scopo del gioco, ovvero: COOPERARE, ESPLORARE RIFERIRE. I giocatori, che si conoscano o meno, sono dunque coinvolti in situazioni intricate ed entusiasmanti durante le quali debbono mettere alla prova le loro doti di investigazione e di interazione, tentando nel contempo di salvarsi la pelle. Le avventure sono scritte davvero bene, e sono in grado di regalare ore ed ore di divertimento assicurato!
10509508_522833924513050_2162953752674173708_nGli eventi sono sempre gremiti di giocatori, appassionati e curiosi, tanto che, il 19 luglio 2014 è stato organizzato in uno stabilimento balneare il primo “Pathfinder Society Italia Day”, che ha visto master e giocatori giocare in riva al mare, bissando il successo del 21 Giugno, durante il Free Rpg Day 2014, nel quale è stato organizzato un evento society a Milano che ha visto svolgersi nel corso di 8 ore ben 10 sessioni, traguardo che ha ottenuto anche i complimenti di Mike Brock, responsabile mondiale Paizo della PFS.
Naturalmente la Pathfinder Society Italia sarà presente al Lucca Comics & Games 2014 presso lo stand Wyrd.
In occasione della prestigiosa convention toscana, per coinvolgere e far provare la Society a più giocatori possibili, la PFS ITALIA organizzerà eventi per tutta la durata della fiera.
Ogni mattina ed ogni pomeriggio verranno fatti giocare sia scenari che quest, su più tavoli, per personaggi di primo livello.
Molti GM della PFS Italia, inoltre, parteciperanno al torneo di Mastering, portando scenari e moduli speciali Paizo (per citarne uno su tutti verrà fatto giocare “We Be Goblins” della Paizo, vincitore del premio Ennies 2012 come migliore avventura), proprio in occasione di questo avvenimento.

Per restare aggiornati sugli eventi della PFS Italia seguite la pagina ufficiale Facebook oppure scrivete una mail a pathfindersocietyitalia@gmail.com

A proposito dell'autore

Lettori, aiutatemi. La redazione che dovrei coordinare, da oltre 10 anni mi tiene in ostaggio! Mi fa scherzi cattivi, sono vittima di bullismo e vengo preso a pizze quotidianamente! Non so a chi altro rivolgermi! Aiutatemi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.