NECROMANCY
Beyond The Grave

Image

Autori: Matthew Sprange
Edito da: Mongoose Publishing
Distribuito da:Mongose Publishing
Lingua: Inglese
Pubblicato nel: 2001
Pagine & Rilegatura: 64 pagine in B/N cartonato
Prezzo: $14,95
D20 System Compatibile con D&D 3.0

Recensione
Questo manuale della Mongoose appartiene alla “Encyclopaedia Arcane”, una serie di supplementi molto interessanti che espandono i concetti sulle Classi fruitrici di Magia; In questo caso specifico, l’Arte Oscura per eccellenza: La Necromanzia.
In Italia questo manuale é stato pubblicato dalla Wyrd Edizioni con il titolo di Necromanzia – Corpus Arcanae Doctrinae,

In 64 pagine in bianco e nero ricche di contenuti (nonché piacevoli illustrazioni), la Mongoose ci accompagna in un interessante viaggio attraverso un mondo fatto di segreti impronunciabili, oggetti maledetti e mostri da incubo, senza tuttavia limitare il tutto ad una semplice accozzaglia di materiale aggiuntivo: al contrario, il manuale offre un nuovo modo di vedere e gestire sia la Necromanzia che i Necromanti in generale. Tralasciando l’introduzione e le note dell’autore a fondo pagina, il manuale si compone di 8 sezioni principali:

Capitolo 1 – Necromancy: an Overview
Si inizia con una panoramica interessante sulla pratica dell’Arte Oscura.
Perché i maghi s’incamminano su questa pericolosa strada?
Che sia per semplice utilità, per scoprire i segreti della Morte e batterla o per lo straordinario potere che ne deriva, i necromanti sono la classe di maghi più temuta ed odiata da molte civiltà. Ma la necromanzia é principalmente la manipolazione dell’Energia Negativa, e allora ecco una spiegazione sull’argomento, su come influisce sul gioco, e soprattutto, il prezzo da pagare per l’utilizzo diretto di una simile energia che é alla base dell’universo stesso. Il tutto in 5 pagine piene di spunti ed ottimamente spiegate.

Capitolo 2 – To Pass Beyond the Grave
Questa é una sezione dedicata ai praticanti della Necromanzia. Chi si aspetta di trovare decine di classi di prestigio probabilmente rimarrà deluso sapendo che ce ne sono solo 3; ma sono tutte e tre interessanti ed originali in molte parti.
Lo Spectral Loremaster apprende i suoi poteri necromantici comunicando direttamente con gli spiriti dei morti, partendo da quelli delle creature più comuni come umani ed elfi, per poi passare ai grandi maghi defunti, fino a contattare il Piano Negativo stesso.
Il Deathseeker, forse la CdP più interessante delle tre, é in grado di localizzare l’energia negativa sprigionata dalla morte di un essere vivente, assorbirla e usarla a proprio vantaggio, potenziando i propri incantesimi.
Il Necrophage è infine in grado di prendere una parte del corpo di una qualsiasi creatura morta e “trapiantarla” su se stesso o su un altro soggetto, aumentandone le capacità o guadagnando poteri particolari legati alla parte trapiantata (ad esempio, immaginatevi un umano con al posto di un braccio il tentacolo di un Othyug…).

Capitolo 3 – Necromantic Spells
Ecco una bella collezione di nuovi incantesimi Necromantici per tutti i gusti e potenza. Si passa dall’animare piccoli animali fino addirittura a far risorgere un’intera flotta di navi affondate carica dei suoi marinai non-morti (per chi può considerare quest’ultimo incantamento troppo esagerato o squilibrato, si consiglia la lettura dell’ultimo paragrafo, Help For Game Masters). Non mancano poi tutti quei vari incantesimi d’attacco volti a procurare effetti raccapriccianti sui bersagli, ucciderli sul colpo o aumentare la potenza o la difesa delle creature non-morte, siano esse controllate o no dall’incantatore.

Capitolo 4 – Necromantic Feats
Animare i cadaveri o uccidere una persona con il solo tocco, comandare o potenziare i propri non-morti, etc. I talenti esposti dal manuale sono appena 8 ma decisamente potenti. Tuttavia la potenza si ottiene con un costo non indifferente dato che manipolare l’energia negativa rimane sempre una pratica pericolosa.
Ogni volta che un PG fa uso di questi Talenti di Necromanzia, deve resistere all’energia Negativa che lo attraversa. Se non ci riesce, questa logora il suo corpo causandogli degli Effetti Negativi determinati grazie ad una tabella. Questi effetti passano dalla semplice sensibilità alla luce, all’odore di morte, fino a prendere un livello negativo temporaneo, ridurre permanentemente la capacità di guarigione del soggetto, essere un portatore sano di qualche terribile pestilenza e divenire lui stesso un non-morto (guadagnandone però tutte le abilità per gradi e non immediatamente) né più né meno delle creature che solitamente comanda.

Capitolo 5 – Lichdom
Tutto quello che avete bisogno di sapere per diventare un immortale e “strapotente” cadavere rinsecchito e non avete mai osato chiedere al vostro Master senza essere accusati di essere dei Power Player. In 3 comode pagine.

Capitolo 6 – Magical Items
Come per la sezione degli incantesimi, anche per gli Oggetti Magici si passa dal semplice al potentissimo, tra cui alcuni artefatti davvero notevoli. Anelli d’osso comanda non-morti, maschere che conferiscono l’incantesimo Paura, fino al mitico Stendardo Nero che anima tutti i cadaveri seppelliti nel raggio di 1 miglio.

Capitolo 7 – Help for Game Masters
Ecco una sezione che offre consigli su come gestire al meglio i necromanti nelle proprie campagne. Soprattutto limitare (se ce n’é bisogno) il potere dei propri PG o i problemi che possono crearsi in materia; ad esempio la Sindrome dello “zombie, fai questo!” che sfruttano continuamente alcuni PG per evitare di rischiare personalmente, oppure delle possibili legioni di non-morti che un PG può creare con alcuni degli incantesimi presenti anche nel manuale base, suggerendone un uso più creativo e intelligente che non sfruttandoli per il solo combattimento (ad esempio: una fortezza o città di non morti può essere un’ottima base per le operazioni di un party di necromanti).

Capitolo 8 – Minions of Undeath
Conclude il manuale una serie di nuovi mostri non-morti, alcuni dei quali con le modalità di creazione per i PG. Non potete più fidarvi neppure dei poveri orfanelli che trovate sulla via! Potrebbero essere degli Skull Children che non attendono altro che cali la notte per assalirvi del tutto inaspettatamente.

Considerazioni Personali
Da appassionato di magia e soprattutto di ciò che riguarda i non-morti, il mio giudizio su questo manuale non può che essere positivo! Ancora una volta la Mongoose affascina con i suoi supplementi sulla magia, approfondendo l’argomento con nuove idee e consigli. Se vi piace il genere consiglio a tutti questo manuale, anche a coloro a cui non piace il D20 System ma sono in cerca di nuove idee per le loro campagne.

Voto: 9 su 10
Recensore: Sol Badguy
Scrivi al recensore: dyonbrightwind@tin.it

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.