Gatto post FerragostoSalve a tutti, spero che il Ferragosto appena trascorso non vi abbia trasformato come il simpatico gattone qui a fianco! Avete fatto giocare qualche vostro parente o amico completamente a digiuno di gdr con Six? Come cos’è! Si tratta del gioco che vi abbiamo presentato la scorsa volta… Ok potete andare a questo link per leggere lo scorso articolo della nostra rubrica!

Prima di passare al Free to Play della settimana vi volevo segnalare che proprio in seguito all’articolo della scorsa settimana siamo stati contattati da un nostro utente che ci segnala:

[…] Se vi servono altre informazioni per Six vi posso dire che il gioco in questione è stato sviluppato in italiano e non è quindi una traduzione. Per chi volesse eventualmente collaborare ho il contatto dell’autore J.P.Polnaref. Ve lo posso fornire via mail. Il gioco inoltre è stato sviluppato per poter essere utilizzato assieme ad alcune espansioni di GUS (come gli incantesimi e le armi) e quindi è facilmente espandibile partendo da quel materiale (http://gdrfree.altervista.org/Gus/ ).
Nel 2006 era stato aperto anche un play by forum che però non era giunto alla conclusione http://freeforumzone.leonardo.it/cartella.aspx?idc=33732

Un saluto

Gabriele

Ringrazio Gabriele per la segnalazione, e vi invito a utilizzare gli interessanti link che ci ha fornito se siete interessati a espandere il regolamento di Six. Passiamo però ora al gioco di questa settimana che si chiama “New Basic“. Questo gioco si rifà alle stesse meccaniche basilari che hanno resi famosi giochi come il Richiamo di Cthulhu, Stormbringer, Runequest,  ma come scritto nell’introduzione del documento queste regole sono solo state un ispirazione per questo progetto.

Logo New Basic

1. Notizie generiche & Ambientazione

Il manuale si presenta in un file in formato .pdf di appena 12 pagine contenenti il grosso delle regole per poter gestire qualsiasi tipo di ambientazione. Il testo è scorrevole e suddiviso in due colonne, inoltre laddove serviva l’autore ha provveduto pure a inserire dei veri e propi box colorati di grigio che puntualizzano e si soffermano maggiormente su alcuni dettagli e su particolari regole spiegandole meglio! Un testo così risulta, come ripeto sempre, molto più leggibile e godibile anche dai vari supporti come tablet (solo per citarne uno) piuttosto che il muro di testo che a volte rende la consultazione molto più brigosa.

Non vi sono disegni, ma tutto l’essenziale per iniziare creando la vostra personale ambientazione, che essendo come già pre annunciato un regolamento generico manca completamente. Potete scaricare questo file direttamente a questo link, inoltre qui se siete interessati c’è perfino un’altra risorsa che vi permette di aggiungere delle regole in più se volete giocare con ambientazioni più “Sword & Sorcery”! Io personalmente ho trovato questi due documenti su questo sito, in quanto il blog dove ho visto che originariamente erano ospitati non esiste più. 

L’autore “Daniele Beld Prisco” ha fatto un buon lavoro offrendo un regolamento che a differenza da quello più famoso da cui deriva utilizza solo ed esclusivamente il d% o più noto come il d100. Anche questa volta ripeto il mio appello: se volete dare una mano per aumentare o dare delle ambientazioni a questo tipo di regolamento non siate timidi e fatevi sentire!

2. Regolamento

Nonostante sia ispirato al Basic la differenza sostanziale rispetto al regolamento più noto è che tutti i valori sono espressi col dado percentuale, arrivando quindi molto prima a realizzare la modifica che appare solo nella nuova versione (la settima per la precisione) del Richiamo di Cthulhu. Quindi ancora una volta un appassionato e per di più italiano ha precorso i tempi! Per il resto qui è possibile prendere più professioni (regola del manualetto dell’espansione Sword & Sorcery), non è possibile in fase di creazione avere più di 100%, ma solo un massimale di 70%, questo perché come spiega l’autore non esiste che uno sappia fare una cosa alla perfezione e tante altre molto male.

Come si ottiene un’azione riuscita con questo regolamento? 

Cito direttamente dal testo del file:

Nel New BASIC esistono due tipi di tiri, i Tiri Normali e i Tiri Contrapposti. I tiri normali sono tutti quei tiri che riguardano esclusivamente una sfida contro se stessi, sono una prova della propria abilità. Per effettuare un tiro normale è necessario lanciare un d100, se il punteggio risultante è uguale o inferiore alla percentuale della caratteristica o dell’abilità, il tiro ha avuto successo. Se il risultato è stato superiore alla percentuale vuol dire invece che la situazione è oltre le possibilità del personaggio, che quindi ha fallito la prova.I tiri contrapposti sono tutti quei tiri che riguardano una contrapposizione di più abilità o caratteristiche tra due o più personaggi. Per effettuare un tiro contrapposto è necessario che entrambi i personaggi tirino sulla propria abilità o caratteristica in gioco, ha successo chi ha uno scarto maggiore tra la percentuale risultante dei dadi e la percentuale della caratteristica o abilità. In caso parità di scarto, ha successo chi ha una percentuale maggiore nella caratteristica o abilità. In caso di ulteriore parità si ripeterà il tiro.

Quindi il lancio e la comprensione del risultato ottenuto è molto facile!

3. Conclusione

Un ottimo regolamento, adatto a chi ama il percentuale come tipologia di gioco, e per chi ha un’ambientazione ma non il regolamento. La prossima settimana presenteremo un’altro sistema generico proprio per darvi la possibilità, di scegliere al meglio per la vostra ambientazione! Si sa del resto spesso si fa prima a realizzare un setting (mondo di gioco) che il regolamento per realizzarlo. Se avete un vostro sistema di gioco generico che volete vedere pubblicizzato qui, oppure avete voglia di proporci delle particolari ambientazioni fate pure questa rubrica è qui apposta! Buon fine settimana e alla prossima.

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.