Sulle coste dell’Erondàr si sta spargendo la voce di una sciagura imminente, ma anche dell’arrivo di nuovi eroi da un’isola lontana … siete pronti a scongiurare una morte innocente e a fermare le trame dell’Amphisbena tra i moli del porto di Sùhrendàrt?

Così la Wyrd Edizioni annuncia l’uscita a Lucca 2014 de Il Nido delle Medee, il nuovo modulo d’avventura per il GdR Dragonero. Esso sarà il secondo supplemento per il gioco di ruolo basato sull’omonimo fumetto della Sergio Bonelli Editore, dopo lo schermo del master, e la seconda avventura dedicata a esso dopo Echi di Guerra (scaricabile su Drive Thru).

Copertina illustrata da Dany Orizio

Allo stand della Wyrd a Lucca Games sarà possibile incontrare l’illustratore Dany Orizio, autore dell’immagine di copertina,e gli altri autori del supplemento.

 

Grafica accattivante per un contenuto che ha scontentato molti utenti.

A un anno dalla sua uscita, avvenuta proprio a Lucca Games 2013, il GdR di Dragonero suscita ancora perplessità.  Non erano state fornite informazioni sull’ambientazione nel manuale base, preferendo renderle disponibili online di pari passo con le uscite del fumetto. Una scelta editoriale accattivante, che però non è stata supportata. Dopo un anno vi vita editoriale non c’è materiale ufficiale per Dragonero, che si trova nella situazione di essere un gioco basato su un’ambientazione specifica che non fornisce materiale proprio su quest’ultima.

L’uscita del modulo di avventura è senza dubbio una buona notizia per i giocatori. Ma è davvero di avventure che il gioco ha bisogno?

Dragonero GdR: Nuovo supplemento a Lucca
90%Punteggio totale
Voti lettori: (1 Vota)
90%

A proposito dell'autore

Lavos-D è un illithid colmo di bontà e di dolcezza, che distilla interamente nei suoi favolosi dolci: per questo non gliene resta più quando scrive i suoi acidissimi articoli. Il suo motto è provare qualsiasi gioco esistente, sennò non lo si può criticare. Quando il suo eterno ruolo di master gli lascia tempo libero lavora a GdRITalia in veste plurima di pasticciere ufficiale, redattore, editor, (re)censore, traduttore in seconda e spalla comica a tempo perso. Da quando si è autoproclamato sommo sacerdote del Grande Cthulhu si è montato la testa e non ci si ragiona più.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.