Oggi il Buon Vecchio Zio De Mauris vi porta in mezzo alla polvere dell’arena dove potrete far mordere la polvere e il filo della vostra spada ad avversari degni di questo nome, ma state attenti: potreste essere voi quello destinato a perdere! Se amate i combattimenti strategici, ma che contengono anche la possibilità di narrare e rendere al meglio anche l’aspetto descrittivo Ars Gladiatoria – Il Duello è il gioco di narrazione che fa per voi! Esatto avete letto bene, c’è un gioco che coniuga strategia e narrazione ed è pure free!

Lo potete trovare qui basta inserire “0” nella casella del prezzo e potrete scaricare Ars Gladiatoria – Il Duello gratis. Se poi volete fare una donazione al suo autore, il poliedrico Alberto Tronchi, noto spero ai più per il suo bellissimo Evolution Pulse per Fate, è una vostra liberissima scelta: insomma fate voi! Probabilmente cari lettori, alcuni di voi avranno già sentito nominare Ars Gladiatoria, infatti ne ho avuto modo di recensirlo qui, ma oggi non parliamo di quel gioco, ma della versione “Il Duello“. In questo formato il gioco vi permette di calarvi nella parte di amazzoni o spietati guerrieri che dovranno fronteggiarsi in duelli all’ultimo sangue dentro l’arena. Ovviamente tutto questo è solo un veloce assaggio di quello che vi aspetta con il gioco completo…

Monomaxoss il titano un tizio che probabilmente non fa molto male 😀

Quella che ho già definito il formato “Il Duello“, di questo gioco è una versione studiata per far giocare due giocatori, che possono scegliere il loro eroe o gladiatore tra ben 8 schede già fatte e tutte incluse nell’archivio rar che vi ritroverete dopo aver scaricato il tutto.

So che molti di voi diranno che giocare in due non è proprio il massimo e che ci troviamo di fronte più a un gioco da tavolo che un gioco di ruolo, per questo motivo vi ho da subito specificato che è un gioco di narrazione! Infatti dovrete narrare le gesta di questi guerrieri alle prese con una battaglia per la sopravvivenza.

Ars Gladiatoria è un gioco che narra le vicissitudini di Gladiatori, ha una storia dietro che può essere gestita sia in modo fantasy oppure tremendamente storica. Qui invece le schede sono solamente otto e una volta provate tutte le possibili combinazioni è ovvio che potrebbe stancarvi.

Quindi si tirano botte da orbi? Dovremo tirare i dadi solo per colpirci?

Esatto, ma solo in parte vero. Il gioco offre la possibilità di essere giocato e interpretato in quanto le regole del combattimento sono un misto di aleatorietà, scelte strategiche, spese di un punteggio denominato Oboli il tutto condito con descrizioni per rendere il gioco il più vivo possibile.

Per intenderci al meglio: Ars Gladiatoria – Il Duello contiene un regolamento (che sta in mezza pagina ed è presente su ogni scheda per pg) che incentiva a descrizioni accurate ed elaborate! Infatti il giocatore che farà una descrizione che stimola la fantasia dell’altro riceverà un segnalino Obolo  e vi assicuro l’influenza data dalla spesa di uno di questi token è troppo ghiotta per fare gli avari e non darne!

Va bene, non c’è solo il mero tiro di dado e più narri meglio le tue azioni vieni premiato. Dov’è però in questo caso la strategia?

Greor il generale è un’altro dei gladiatori che vi permetteranno di provare l’ebrezza dell’arena.

Anche in questo caso la domanda è pertinente. Con strategia intendo il fatto che a inizio turno in segreto ogni giocatore può decidere come attaccare il suo avversario, e l’altro decide come difendersi usando ben tre opzioni che sono: Finta, Affondo, Assalto. Mettete un dado sulla casella che volete usare e dopo che l’ha fatto anche il vostro avversario rivelate finalmente la vostra mossa. Per farlo potete usare i dadi o altri token che non si confondano con quelli Obolo 😀

Fatto questo il pool di dadi da tirare per l’attacco è deciso dalla combinazione. Esempio: Ginetto ha deciso che il suo Monomaxoss attacca con un Assalto. Luigi invece fa difendere il suo Greor con una Finta. Al momento in cui i due giocatori svelano la loro tattica Ginetto guarda la scheda e si prepara a tirare 1d6 perché contro le Finte è il massimale di dadi che può tirare (Luigi ha fatto seppur involontariamente un’ottima scelta). Luigi per la sua mossa deve tirare ben 3d6. A questo punto Ginetto può spendere un token Obolo, aggiungere un 1d6 ulteriore se attiva una sua mossa speciale tra quelle che ha in elenco. Insomma ha molti modi per rimediare all’involontaria scelta che ha effettuato…

Il gioco quindi è tattico perché in base alla vostre decisioni lo scontro non è unicamente in mano ai dadi. Ovviamente chi perde tutto il proprio punteggio di Determinazione perde lo scontro.

In generale so che molti di voi non smaniano per i giochi che sono dedicati a solamente due persone, Il Duello però è un ottimo entry level per amici che in spiaggia possono essere avvicinati al nostro passatempo preferito, oppure piuttosto che passare una serata giocando a Uno o a Magic è una valida alternativa! Fatemi sapere cosa ne pensate voi, se questa segnalazione vi è stata utile oppure no.

Noi ci vediamo la prossima settimana con un nuovo articolo e intanto non mi resta che farvi i miei soliti auguri di un buon ludico week end e alla prossima quindi!

 

Free To Play della Settimana: Ars Gladiatoria - Il Duello
81%Punteggio totale
Voti lettori: (7 Voti)
81%

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.