Soffitta-dei-giochi-finitoNET

Buon pomeriggio o buon giorno (non sapendo quando leggerete questo articolo metto le mani avanti e cerco di essere pronto a ogni eventualità) benvenuti a Free To Play, la rubrica che vi segnala settimanalmente i giochi di ruolo free che si trovano nella rete internet italiana praticamente serviti su un piatto d’argento. Un giorno avrò il tempo e la pazienza di creare un documento con tutti i link a cui poter trovare i vari giochi che ho segnalato, ma quel giorno credo che sarà l’apocalisse quindi posso prendermela comoda 😀

Oggi vi parlo di Eihwaz (sono davvero curioso di sapere dai suoi Autori da dove hanno preso il nome 😛 ) creato da Alberto Tronchi e Daniel Comerci, con le illustrazioni sapientemente e “fiabescamente” eseguire dallo stesso Daniel! I più attenti tra i miei lettori avranno già capito chi sono gli autori del Free To Play di oggi: infatti si tratta degli autori anche di Evolution Pulse per Fate, un Sci Fi che è veramente bello e che merita. Con questo gioco però Black Box, il marchio che sotto il quale lavorano (come io che ho De Mauris Press mi faccio pubblicità occulta…) si distacca notevolmente dalle tematiche del loro gioco più famoso e presentano un gdr per le famiglie.

Eihwaz Copertina

Adoro lo stile di Comerci, che ancora una volta riesce e coprire sia lo stile Sci-Fi che quello più fiabesco.

Ebbene si Eihwaz è un gioco di ruolo di stampo espressamente narrativo e serve per introdurre i vostri figli al magico mondo della fantasia. Voi sarete i Master, avendo il dovere di leggere tutto il manuale, e loro gestiranno il personaggio.

La storia è molto semplice e per certi versi mi ha ricordato il film Dark Crystal, chi non l’ha visto ANATEMA e corra su Wikipedia almeno a cercare informazioni e che cazzo!

Tornando a noi, praticamente la Grande Quercia, colei che donava i semi del sogno alla Libellua Hatir, che aveva il compito di portarli alle genti che dormiva, consumata dall’arrivo della Quiete è avvizzita. La Quiete in questo gioco ha lo stesso scopo del Nulla della Storia Infinita: risucchia la fantasia e l’immaginazione della gente! Agendo in silenzio e arrivando senza farsi annunciare ha tolto il brivido della sorpresa, il bello e il meraviglioso tanto che la stessa Quercia lentamente è appassita.

Qui entrano in gioco i vostri ragazzi, meglio i vostri bambini, chiamati a interpretare il ruolo del piccolo Dyre e armati solo dei suoi (vostri) sogni dovrete sconfiggere la Quiete restituendo i sogni alla popolazione del mondo di Mitgaras. Un’ambientazione molto semplice, quasi standard, ma che per i più piccini li porterà sicuramente già a fantasticare e nel vivo dell’azione…

Qui incomincia il viaggio, qui inizia l’avventura del vostro bambino. Il regolamento, visto il pubblico a cui si rivolge, quindi non è per nulla complicato anzi spesso sarà il bimbo che vi spiegherà quali sono i vostri ruoli. In pratica il gioco si compone di questi elementi:

  1. Master: colui che si è letto tutto il regolamento e ha la funzione principale di porre domande al o ai giocatori per rendere più reale il mondo attorno a Dyre;
  2. Il Pubblico: coloro che aiuteranno di volta in volta il bimbo o i bimbi con suggerimenti oppure impersonando personaggi minori attorno a Dyre;
  3. I Protagonisti: i veri giocatori, coloro a cui davvero Eihwaz è pensato e destinato. Ci potremo giocare anche noi, ma ovviamente facendo ciò il gioco non sarà più così fiabesco, ma avremo toni molto più maturi e magari anche cupi violento.
gmork

Così come il lupo Gmork cerca di impedire ad Atreiu di portare a compimento la sua missione, così anche Dyre avrà le sue prove da superare.

Come si svolgono le azioni in Eihwaz? Molto semplicemente ai Protagonisti, sia il Master che il Pubblico attraverso lo strumento delle domande, bisogna non tanto mettere in difficoltà il/i Protagonista/i, cercando di arrivare a un ipotetico “si ci riesci” o a un “no, non ci riesci”. Lo scopo è lasciarli fare quello che vuole, ma facendolo ragionare sulle conseguenze. Poniamo l’esempio di un paio di Goblin che chiedono un pedaggio a tutti coloro che vogliono usare la strada più breve che attraversa un pericoloso bosco, costringendoli a usare quella più lunga. Ora Dyre ha molte possibilità, ci può parlare, può usare il seme del sogno che gli ha donato la Grande Quercia per far volare la fantasia, magari evocando un drago sputafuoco col quale sconfiggere i temibili Goblin. E se il Drago incendia tutta la foresta? E se i Goblin chiedevano il pedaggio perché hanno la mamma malata e non avendo soldi era l’unico metodo per pagarsi le cure? Insomma non abbiate paura a cercare di far “ragionare” il Protagonista, è questo lo scopo di Eihwaz, insegnare anche in modo divertente e narrativo che le azioni hanno sempre motivazioni e conseguenze.

Labyrinth

Ricorda molto le atmosfere anche di un altro cult del tempo Labyrinth. Qui un artwork del designer del film: Brian Froud.

Il gioco è di appena 20 pagine, le prime 10 presentano il setting, e il regolamento spiegato e illustrato molto meglio di come ve l’ho descritto io, mentre le altre 10 pagine illustrano i vari capitoli che Dyre potrebbe affrontare per risolvere la sua perigliosa missione. La cosa interessante del gioco è che alla fine di ogni capitolo è opportuno riassumere nel segnalibro, usando anche immagini, adesivi e tutto quello che volete, quello che Dyre ha fatto e vissuto, appunto per focalizzare meglio i momenti salienti. In questo modo avrete qualcosa di tangibile la prossima volta che farete un prossimo capitolo di Eihwaz.

Questo simpaticissimo e fiabesco gdr è molto leggero, è la cosa più simile a un gioco di comitato che io abbia visto, e nonostante abbia il Master come figura centrale ha una meccanica molto chiara su chi è che deve narrare e come farlo. Quindi veramente tanto di cappello agli autori che con questo piccolo gioiello hanno partecipato al concorso Pummarola Edition 2015!

Potete provarlo quando siete in gita, al mare, via con la scuola o perfino nei laboratori didattici perché si presta molto bene anche per molti giocatori. Io ve lo consiglio, ovviamente come dicevo prima anche noi possiamo giocarci, credo che finora sia il miglior gioco per rendere su carta la Storia Infinita o anche Labyrinth se non addirittura il film con cui apro l’articolo: Dark Crystal. Ancora una volta io vi do appuntamento alla prossima settimana e buon gioco!

 

 

[Fonte del disegno di Gmork: https://plus.google.com/photos/+CristinaCumbo/albums/6231627620780608577/6231627621976456882?pid=6231627621976456882&oid=101378902275826990347]

Free To Play della Settimana: Eihwaz
88%Punteggio totale
Voti lettori: (9 Voti)
88%

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.