Il 2015 sembra essere un anno all’insegna di Lupo Solitario : esce il terzo gioco di ruolo a lui dedicato, qui in Italia vengono ristampate le altre opere dell’autore Joe Dever e ora… il gioco da tavolo.

La Greywood Publishing si è infatti accordata con Gary Chalk, game designer, co-autore dei primi otto librogame di Lupo Solitario e primo storico illustratore della serie, oltre che di Talisman e Hero Quest.  Dopo un kickstarter andato a buon fine ora è pronto Lone Wolf – Battle for Magnamund.

Miniature di cartoncino per abbattere il costo

Con miniature di cartoncino per abbattere il prezzo.

Il gioco sarà un wargame in cui si affronteranno due eserciti su un terreno di gioco accidentato. Entrambi gli schieramenti avranno a disposizione i propri Eroi, miniature con regole speciali, come Lupo Solitario e il Principe Pelathar. Sì, proprio il principe che il giovane Ramas incontra nel primo librogame.

Scritto così il gioco ricorda molto una versione di Warhammer più semplice e immediata, ma gli elementi a disposizione sono decisamente troppo pochi per giudicare. La Greywood rende disponibile gratuitamente la versione beta del gioco, tanto per farsi un’idea. È inoltre già scaricabile anche Fight for Fogwood, uno scenario ufficiale completamente giocabile, con tanto di errata per giocarlo anche con la versione beta.

 

Insomma, anche se il gioco deve ancora uscire, non manca il materiale per aspettarlo e aumentare l’hype. Per cui, se Joe Dever ride… Gary Chalk non piange affatto.

INDIECON ADVERT

Lupo Solitario diventa un gioco da tavolo
97%Punteggio totale
Voti lettori: (11 Voti)
97%

A proposito dell'autore

Lavos-D è un illithid colmo di bontà e di dolcezza, che distilla interamente nei suoi favolosi dolci: per questo non gliene resta più quando scrive i suoi acidissimi articoli. Il suo motto è provare qualsiasi gioco esistente, sennò non lo si può criticare. Quando il suo eterno ruolo di master gli lascia tempo libero lavora a GdRITalia in veste plurima di pasticciere ufficiale, redattore, editor, (re)censore, traduttore in seconda e spalla comica a tempo perso. Da quando si è autoproclamato sommo sacerdote del Grande Cthulhu si è montato la testa e non ci si ragiona più.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.