Tiger, Tiger, burning bright

In the forest of the night

What immortal hand or eye

Could frame thy fearful simmetry?

 

Oggetto: SCP-247

Classe Oggetto: Euclide

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-247 è tenuto in un recinto di almeno 20 per 40 metri, riproducente il suo habitat sulla base dei piani forniti dallo Zoo [CANCELLATO] e foderato da SCP-148 a distanza di almeno 50 (cinquanta) metri dal resto del Sito-██ in modo da limitare la sua influenza psichica. (Per quanto riguarda le attuali procedure di contenimento per SCP-148, il suo uso nel contenimento di altri SCP deve essere evitato se possibile. – O5-█). SCP-247 deve essere nutrito con 18 chilogrammi di carne fresca ogni tre settimane. L’alimentazione avviene in un recinto separato. Gli addetti alle pulizie devono entrare nel recinto solo nei momenti designati per l’alimentazione. Qualsiasi ripresa e/o immagine catturata durante una qualunque violazione di questo ordine deve essere archiviato per l’utilizzo nell’addestramento degli addetti alle pulizie e al monitoraggio di SCP-247.

In caso di una violazione del perimetro di contenimento, l’ala del sito deve essere evacuata e tutti i filmati dal vivo dell’incidente devono essere censurati. L’area occupata da SCP-247 verrà sigillata e riempita di gas soporifero, e in seguito si procederà al ricontenimento di SCP-247. Se per qualunque ragione questo dovesse diventare impossibile, verrà inviato all’interno un team di recupero armato di fucili dotati di potenti sedativi. Gli Agenti del team di recupero dovranno essere selezionati in modo speciale per ottimi riflessi, eccellente abilità di tiro, incondizionata obbedienza e inerzia empatica.

 

Una fotografia di SCP-247 in stato di risveglio dalla sedazione in occasione di un test del morso.

Descrizione: SCP-247 è una tigre del Bengala (Panthera tigris tigris; femmina adulta) che a tutti gli osservatori appare come un innocuo gatto comune (Felis catus; femmina giovane) con una pelliccia a strisce nere e arancioni che ricorda quella di una tigre. Anche feed remoti e fotografie mostrano questa illusione, benché non si sappia se sia la foto stessa ad essere colpita o direttamente la mente dell’osservatore stesso. La vera natura di SCP-247 è stata confermata dall’analisi del peso, dell’evacuazione di acqua, e dai calchi dentali fatti a partire dai segni dei morsi.

Non è ben chiaro il modo in cui SCP-247 genera questa illusione. Essa presenta due componenti:

  1. una componente psichica che cambia l’immagine percepita di SCP-247 in quella di un giovane gatto d’appartamento
  2. una componente psichica che si irradia verso l’esterno dal soggetto (diminuendo proporzionalmente all’inverso del quadrato della distanza). Ogni essere senziente entro questo raggio ha l’impressione che SCP-247 sia completamente innocuo, a prescindere da conoscenze o esperienze precedenti. Gli individui in questo campo mostrano inoltre estrema riluttanza a ferire o a permettere a qualcuno di ferire SCP-247, anche vengono attivamente feriti da esso. Questo campo psichico può essere limitato schermando l’area con SCP-148, o evitato rimanendo all’infuori del suo raggio efficace. L’effetto mimetico non è bloccato da SCP-148; fino ad ora nessuno è stato in grado di vedere SCP-247 come niente altro che un piccolo gatto tigrato.

Generalmente SCP-247 inizia a fare le fusa o miagolare quando viene avvicinato da un umano. L’osservatore tipicamente apprezza e considera il comportamento “adorabile”, avvicinandosi per accarezzare il soggetto (ciò è stato osservato persino che provano repulsione per i gatti). Si sa che SCP-247 accetta l’affetto da parte delle sue vittime per più di sette minuti prima di sventrarle e [DATO CANCELLATO].

L’analisi genetica mostra una leggera deviazione dal genotipo di una tipica Tigre del Bengala, indicando una possibile contaminazione [DATO CANCELLATO] ogni ulteriore esperimento di accoppiamento richiede un’autorizzazione di livello 05. Gli ibridi risultati sono stati designati SCP-247-1; vedi il Registro dell’Esperimento 247a-14 per ulteriori dettagli.

 

Appendice 247/a: una serie di test di esposizione a SCP-247 mediante soggetti di controllo non umani. Gli esperimenti con i Controllo hanno avuto luogo in un’esatta replica del recinto di SCP-247. Controllo A è un gatto rosso che coincide con le dimensioni e l’età apparenti di SCP-247. Controllo B è una Tigre del Bengala perfettamente cresciuta che coincide col vero peso di SCP-247.

Da sinistra, Controllo B e Controllo A.

Registro dell’Esperimento 247a-01

Data: ██/██/2010

Soggetto del test: un cane meticcio, di genitore terrier. Un noto cacciatore di gatti.

Test Controllo A: Il soggetto ha immediatamente iniziato ad abbaiare ed è corso verso il Controllo, che si è ritirato su un albero vicino.

Test Controllo B: Il soggetto è indietreggiato nell’angolo più lontano possibile dal soggetto. Il Controllo non ha prestato nessuna attenzione al soggetto.

Risultati: Il soggetto è corso verso SCP-247, abbaiando rumorosamente. A circa cinque (5) metri di distanza il soggetto ha rallentato fino a fermarsi ed è rimasto in silenzio. A questo punto, SCP-247 si è girato su un fianco e ha emesso un miagolio che si ritiene essere stato di fastidio. Il soggetto si è ritirato in un angolo lontano del recinto con la coda tra le gambe.

Note: E’ stato estremamente strano. Si raccomandano ulteriori test. – Ricercatore S██

Approvato. -O5- █

 

Registro dell’Esperimento 247a-02i-ii

Data: ██/██/2010

Soggetto del test: un gattino soriano maschio della stessa età apparente di SCP-247.

Test Controllo A: Il soggetto ha giocato con il Controllo nella maniera che ci si aspetterebbe da dei gattini.

Test Controllo B: Il soggetto si è arrampicato su un albero e ha tentato di nascondersi dal Controllo, mostrando visibili segni di terrore.

Risultati (test 1): Il soggetto si è avvicinato a SCP-247 e ha miagolato. SCP-247 ha risposto in modo simile e ha giocato con il gattino soriano. Il filmato risultante è estremamente strano; ad un certo punto SCP-247 solleva il soggeto (che appare essere della stessa taglia di SCP-247) con una singola zampa, mentre in un altro punto solleva il soggetto con la sua bocca, mostrando chiaramente che la sua bocca è molto più grande di quello che appare. Il capo ricercatore ha descritto questo come adorabile ma ha sottolineato che gli ha dato “un mal di testa”. A causa di un registratore rotto, questo test ha dovuto essere ripetuto.

Risultati (test 2): Il soggetto si è avvicinato a SCP-247 come sopra. SCP-247 ha emesso un suono di fusa profondo, simile a un ringhio. Il soggetto ha reagito come nel test controllo B.

Note: Questo sembra indicare che 247 ha qualche misura di controllo conscio sul suo aspetto apparente. – Ricercatore S██

 

Registro dell’Esperimento 247a-03

Data: ██/██/2010

Soggetto del test: un cervo maschio adulto, una preda normale per una Tigre del Bengala. (Controllo B e SCP-247 non erano stati nutriti per 3 giorni prima di questo esperimento).

Test Controllo A: Il soggetto pascolava. Il Controllo si è addormentato dopo due minuti di esperimento.

Test Controllo B: Il Controllo ha attaccato, ucciso e divorato il soggetto, che si è comportato normalmente per un cervo intrappolato in uno spazio chiuso con un grande predatore.

Risultati: Il soggetto ha iniziato a pascolare come nel test controllo A. SCP-247 si è avvicinato con calma e lo ha ucciso con un singolo morso al collo, poi è passato a divorare il soggetto. (Il test è stato ripetuto senza che SCP-247 fosse costretto a digiunare. SCP-247 ha completamente ignorato il soggetto per più di un giorno prima di essere apparentemente affamato e ucciderlo di nuovo con un singolo morso al collo.)

Note: SCP-247 sembra preferire gli umani, sia come cibo che come intrattenimento. Altri animali da preda presentati a SCP-247 sono stati tutti uccisi con un singolo colpo, mentre agli umani viene insolitamente permesso di coccolare lo SCP per qualche tempo prima di essere uccisi e vengono a volte [DATO CANCELLATO] con loro nella maniera in cui un gatto giocherebbe con un topo. Inoltre, SCP-247 ha ucciso umani ad ogni occasione, indipendentemente dalla fame. – Ricercatore S██

 

Registro dell’Esperimento 247a-12

Data: ██/██/2010

Soggetto del test: Una femmina di orso grizzly adulta.

Test Controllo A: Il controllo è fuggito su un albero in preda al terrore. Il soggetto lo ha ignorato.

Test Controllo B: Il soggetto e il controllo hanno agito nervosamente e si sono tenuti alla maggiore distanza possibile l’uno dall’altro.

Risultati: Inizialmente il soggetto e SCP-247 si sono ignorati. Ad un certo punto il soggetto si è avvicinato molto, e ciò ha portato a un ringhio di avvertimento da parte di SCP-247. Il soggetto ha risposto con ostilità. Il test è stato annullato a causa di un possibile ferimento di SCP-247; il soggetto è stato sedato dal personale della Fondazione e successivamente ucciso da SCP-247.

Note: Futuri test che coinvolgono animali potenzialmente capaci di uccidere o ferire una Tigre del Bengala sono cancellati. – Ricercatore S██

 

Registro dell’Esperimento 247a-13

Data: ██/██/2010

Soggetto del test: Una femmina di Tigre del Bengala adulta.

Test Controllo A: Il controllo è fuggito su un albero in preda al terrore. Il soggetto lo ha ignorato.

Test Controllo B: Il soggetto e il controllo si sono salutati, hanno stabilito un ordine di predominio sociale, poi si sono entrambi messi a dormire.

Risultati: Identico a test controllo B.

Note: Curiosamente, SCP-247 non è risultato essere l’esemplare alfa questa interazione. – Ricercatore S██

 

Registro dell’Esperimento 247a-14

Data: ██/██/2010

Soggetto del test: Un maschio di Tigre del Bengala adulto.

Test Controllo A: Il controllo è fuggito su un albero in preda al terrore. Il soggetto lo ha ignorato.

Test Controllo B: Omesso, sostituito con una registrazione di un normale rituale di accoppiamento di Tigre del Bengala.

Risultati: Com’era da aspettarsi in base a controllo B. [DATO CANCELLATO]

La prima cucciolata di SCP-247. Le istanze di SCP-247-1 sono state terminate subito dopo lo svezzamento con l’applicazione di [DATO CANCELLATO].

Note: Il Ricercatore S██ è stato rimosso da questo progetto per la negligente sicurezza nei suoi esperimenti, benché in considerazione delle sue ferite ulteriori misure disciplinari sono state ritenute non necessarie. [DATO CANCELLATO], che sembra aver beneficiato di una forma di “forza ibrida”, è stata designata SCP-247-1. Considerando che SCP-247 si è probabilmente riprodotta naturalmente in cattività, la Mobile Task Force Iota-5 (“Esca della Tigre”) è stata formata e le è stato assegnato il compito di catturare e contenere o distruggere tutte le incidenze di SCP-247-1. – O5-█

 

 

 

What the hammer? What the chain?

In what furnace was thy brain?

What the anvil? What dread grasp

Dare its deadly terrors clasp?

 

Sorgente:

SCP-247

A proposito dell'autore

L'autore si diletta in risate malvagie e nella costruzione di robot a partire da giocattoli e caramelle, con lo scopo di conquistare la città e indossare un lungo mantello nero con un nome minaccioso.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.