Soffitta-dei-giochi-finitoNET

*** Disclaimer: ancora una volta, come per Destiny gdr per Fate, sono a fare una rettifica doverosa sull’articolo e sul gioco in questione. il gioco non è di Mammut RPG bensì è stato creato da Stephen Dewey della Cavalry Games. Pertanto non è il gioco a essere un Free To Play, ma solamente il materiale a esso collegato che ho trovato sul blog di Mammuth RPG, che è meramente una traduzione come accennato anche nell’articolo. Mi scuso con Stephen Dewey per l’incomprensione (spero usi Google Traduttore o cortesemente fateglielo sapere voi perché la lingua d’albione per me rimane un mistero di Fatima)!***

Buongiorno a tutti! Questa settimana il Free To Play che vi offro è sostanzialmente un file in formato .pdf però composto e fruibile solo in modo parziale. Come vi starete chiedendo voi, si tratta di un’altra segnalazione di un gdr che deve essere ancora finito com’è accaduto con Fear? Ni è la risposta esatta che spero voi attendavate con tante aspettative! Scherzi a parte, oggi vi voglio parlare del materiale per Ten Candles che potete scaricare liberamente da Mammut RPG oramai diventata una presenza fissa con i suoi gdr come autori del calibro di Qwein, Imbrattabit, Willoword o le community quali quella di Librogame’s Land e del Chimerae Hobby Group.

La fiamma si spegne

In questo gioco si ha a disposizione la fiamma di ben dieci candele.

In che senso il materiale è parziale? Allora partiamo dal presupposto che Free To Play parli solo di gdr completi e finiti, già in passato però vi ho segnalato bozze o giochi in parte incompleti o perché gli autori non hanno potuto/voluto finire la loro opera o perché per esempio il gioco semplicemente è stato abbandonato.

Pertanto sicuro di non fare un torto a nessuno oggi vi segnalo questo gioco all’interno della mia rubrica sicuro che saprete come risolvere e mettere una pezza laddove ci sono dei buchi.

Ten Candles è un gioco abbandonato o lasciato incompleto dall’autore quindi De Mauris?

No è semplicemente materiale riassuntivo per poterci giocare in hangout, comprensivo di schede. Il motivo per cui si tratta di materiale non finito è perché attualmente il gioco è in commercio, e questo documento (a quanto ho capito è meramente un riassunto) ha solo lo scopo di essere un vademecum per master e giocatori che si trovano a giocare on line. Tenete presente che non c’è scritto che tipo di dadi si usano e neppure che risultato si deve ottenere per avere successo!

Ve lo segnalo in primis perché è materiale free, inoltre perché il metodo di gioco è piuttosto intrigante, in pratica sul tavolo da gioco devono essere posizionate ben 10 candele che possono essere spente o dai giocatori o dal Master a segnare un punto di svolta del gioco, ma soprattutto in quanto delimita non solo il tempo ma anche le fasi con cui si procede verso il climax del gioco ovvero verso il Boss finale.

Di cosa parla Ten Candles?

Il gioco è ambientato in un mondo buio dove i giocatori hanno come unica arma le torce, ma attenzione non è un gioco di sopravvivenza uomini contro quello che si cela dentro al buio, ma è un gioco di persone che cercano di sopravvivere al meglio delle loro forze contro un destino ahimè ineluttabile! Perché? Eccovi una traduzione, riadattata dal sottoscritto che umilmente ha usato google translate e le conoscenze di inglese da giocatore di Magic, per darvi quanto segue tratto direttamente dal sito originale:

Al buio

Al buio devi sopravvivere a coloro che stanno venendo a prenderti.

“[…] Ten Candles è un gioco di narrazione e tragico orrore progettato esclusivamente per giocarci sessioni one-shot  e non lunghe campagne. Viene descritto come un gioco horror tragico piuttosto che survival horror per un motivo fondamentale: in Ten Candles non si tratta di chi sopravviverà o no alla fine degli eventi… In questo gioco non ci sono sopravvissuti perché nella scena finale del gioco, tutti i personaggi moriranno. In questo, Ten Candles si distacca dal solito gioco in cui si “vince” battendo i mostri, si tratta di un gioco su ciò che accade nel buio, e di coloro che cercano di sopravvivere al suo interno. Si tratta di un gioco in cui si è spinti sull’orlo della follia e della disperazione, alla ricerca di speranza in un mondo senza speranza, ma soprattutto cercando di fare qualcosa di significativo con le poche ultime ore rimaste a vostra disposizione. Questo gioco può essere riproposto  con qualsiasi numero di giocatori e un singolo gamemaster. Ci vogliono tra le 2-4 ore per una sessione in media. Mentre ci sono alcuni componenti che devono essere riuniti per eseguire una sessione (come ad esempio disporre le dieci candele), il gioco non richiede alcuna preparazione da parte del GM. […]”

In soldoni: non è importante come va a finire, ma quello che andrai a fare con il poco tempo a tua disposizione, perché si gli esseri che si muovono nella notte gli senti, da quando tutto quanto ha avuto inizio stanno venendo a prenderti. Il tempo che ti rimane, è un argomento molto interessante e forse molto adulto, ma non per questo meritevole di essere giocato.

Circondato

“[…] non è un gioco dove potrete sperare di sopravvivere, ma dove dovrete decidere cosa fare col poco tempo a vostra disposizione.”

Sicuramente non è un gioco per tutti i palati, o per tutti i tipi di giocatori, però sicuramente una one shot con questo reglomento (su cui non vi dico nulla perché come vedrete da voi nel file stesso) sarebbe davvero interessante vedere come certi giocatori reagirebbero. Ci sono tante situazioni che possono essere raccontate, tante scelte, magari sarete voi a suicidarvi oppure deciderete di lottare per la persona amata fino all’ultimo consapevole di aver mandato nell’oltretomba più mostri possibili…

Buon week end e buon gioco come sempre siori e noi ci rivediamo alla prossima settimana!

Free To Play della Settimana: Ten Candles
58%Punteggio totale
Voti lettori: (10 Voti)
58%

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.