Fiori InfuriatiSalve a tutti e bentornati al nostro appuntamento settimanale. Oggi devo ammettere che vi voglio parlare di un gioco che ha conquistato il mio cuoricino e che vi sfido, per davvero non sto scherzando, a far giocare al vostro gruppo con tanto di prove fotografiche! Ovvio che io le voglia, altrimenti come potrà credere alle vostre parole?

Diciamo che tutte le foto verranno inserite dal nostro collaboratore De4thkiss, pena altre pizze e vessazioni (per chi non ci segue e non sa nulla su questa storia vada a vedere qui e si renderà conto che non sono minacce a vuoto 😀 ), in un album sulla pagina Facebook di Gdr Italia creato appositamente per l’occasione con l’invio della vostra prima fotina!

Signori dopo aver avuto il privilegio di segnalarvi in questa rubrica chicche della portata del gdr di Mario Merola, il gdr su PiPiGiTinDi, quello ispirato ad Attila Flagello di Dio, sui Pinguini, quello ispirato al film di Brancaleone alle crociate, sui vecchi che vanno in pensione oggi con estrema ammirazione sono a parlarvi di “Fiori Infuriati!” o come direbbe qualcuno meno smaliziato incazzati da far paura!

Avreste mai detto che qualcuno l’avrebbe fatto? Del resto sono in attesa che qualche anima pia compri e traduca anche questo gdr e poi posso davvero aspirare alla Santità se ve lo segnalo in questa rubrica! Dicevo? Ah si… “Fiori Infuriati!” è un gdr che i ragazzi del sito di Chimerae Hobby Group hanno tradotto in italiano con il consenso dell’autore originario Charlie Fleming.

Il manuale si presenta in versione .pdf e ed è appena di 8 pagine. Impaginato a doppia colonna con tabelle e tutto l’occorrente per iniziare a giocare e a divertirsi in questo mondo matto e particolare! L’ambientazione si riassume davvero in due righe: nell’anno 2020 la terra si “rompe” dei continui soprusi dell’uomo e decide di far evolvere una nuova razza: le piante che iniziano a muoversi. Si scatenerà un conflitto che porterà la guerra delle piante contro l’uomo, che però nel 2060 non vede ancora la fine…

Pensate che andrete a interpretare un miserabile umano? No… ed è qui che viene il bello: siete un fiore dell’esercito di Madre Gaia e avete il compito di uccidere, eliminare, oppure con più finezza, terminare tutte le persone rimaste arroccate in città fortificate.

Il regolamento di questo stranissimo gdr è di una semplicità disarmante:

Tutte le caratteristiche del vostro fiore si determinano col lancio di 2d4. Per determinare successivamente se un’azione è riuscita oppure no si lanciano sempre 2d4 e si verifica se la somma dei due dadi è inferiore alla Caratteristica. Ovviamente non tutte le azioni avranno pari possibilità di riuscita, semplicemente se il Master ritiene che la situazione possa essere più complicata del previsto può aumentare il livello di difficoltà facendo tirare più d4 oltre ai due di base. Esempio: Ginetto il fiore inetto vuole provare a usare una pistola umana. Purtroppo avendo come forma di manipolazione solo le sue foglie, il Master decide che è una difficoltà di livello 2. Il Master comunica che usare la pistola per Ginetto è una difficoltà di due. Il giocatore quindi prenderà ben 3d4 e lanciandoli col risultato dovrà fare meno del suo valore di Attitudine.

Un fiore decisamente inquietante

Stupidi mortali vi uccideremo tutti…

C’è il tiro contrastato?

No cari i miei lettori. Perfino il combattimento è gestito in modo tale da ricreare un botta e risposta. Se ti prendo ti faccio danno. Si un po’ come per la classe armatura di D&D. Perfino i tiri su Aspetto o sulle emozioni se riescono nonostante la difficoltà riescono. Con un po’ di buon senso però vi consiglio di applicare questa home rules inventata su due piedi appena dopo aver letto il manualetto:

Per i tiri contrastati il giocatore che chiama la sfida tira e applica eventuali difficoltà imposte dal Master. Il tiro se è positivo, ovvero rientra nelle Caratteristiche del pg non solo è riuscito, ma sarà usato dall’avversario come valore di soglia. Se A per esempio ha 7, tira e fa 6 B dovrà fare uguale o meno di 5 anche se ha 8 nella sua Caratteristica. N.b.: anche l’avversario applica i malus al tiro di dadi nel caso ci siano.

Davvero Fiori Infuriati merita tantissimo perché è quel tipo di ignoranza che amo in un gdr che non si prende troppo sul serio. Mi credete se vi dico che di schede minimali in tre anni di questa rubrica ne ho visti? Bene questa signori è davvero la più minimale che abbia mai trovato!

Scheda del personaggio

Due parole ancora prima di lasciarvi all’ebrezza di provarlo col vostro gruppo che sarà sicuramente smanioso di giocarci…

1. C’è una tabella composta da ben sette attacchi speciali tra i quali il vostro personaggio potrà scegliere, anche se vi consiglio di tirare 2d4 e lasciare che sia il caso a decidere quale avrete fin dalla “nascita”;

2. Il livello di telepatia è un punteggio che vi permetterà una maggiore manipolazione del mondo che vi circonda. Si ottiene nel momento esatto in cui la somma di tutte le vostre caratteristiche (questa esclusa) supera i 21 punti. Per maggiori informazioni guardate la relativa tabella 😀 ;

3. Dimenticatevi i fiorellini piccolini e piccini, qui siete tranquillamente alti due metri (se volete) e vi potete muovere, usare armi bianche, avete sempre le foglie o i rami che usate come tentacoli a cui vi avviluppate;

4. Guadagnando Punti Crescita potrete diventare sempre più forti, evolvervi e aumentare i valori che avete tirato all’inizio!

Che dite merita sto gioco? Io aspetto le vostre fotine e anche De4thkiss non vede l’ora di giocarci ^^ Buona settimana e al prossimo articolo!

Il Free To Play della settimana: Fiori Infuriati!
96%Punteggio totale
Voti lettori: (5 Voti)
96%

A proposito dell'autore

Presidente dell'Associazione Ludica Oltretempo di Castelnuovo Rangone (Mo). A tempo perso gli piace giocare e provare un po' tutti i giochi di ruolo, anche se preferisce quelli italiani. Nel suo passato ha praticato anche un po' di sport quali nuoto, scherma medievale, e ovviamente anche "soffi air"...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.